Accademia Filarmonica Romana, ultimi due concerti di Dialoghi

Il 30 settembre e il 1 ottobre con i giovani talenti per l'Accademia Filarmonica Romana

153
Ultima settimana di concerti per la rassegna “Dialoghi” all’Accademia Filarmonica Romana. Il 30 settembre il pianista Alessandro Simoni, il 1° ottobre le sorelle gemelle, entrambe violiniste, Annastella e Donatella Gibboni

 

 

In collaborazione con la Fondazione William Walton

Ultimi due concerti in Sala Casella, il 30 settembre e il 1° ottobre (via Flaminia 118, ore 19.30) per la rassegna “Dialoghi” che l’Accademia Filarmonica Romana realizza in collaborazione con la Fondazione William Walton di Ischia, istituzione che, come la Filarmonica, punta sulla promozione di giovani e nuovi talenti provenienti dai Corsi di specializzazione delle principali Accademie e Scuole di Musica del nostro paese e già avviati verso una promettente carriera.

Giovedì 30 settembre ultimo pianista della rassegna sarà Alessandro Simoni, classe 1996, diploma con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio di Frosinone e ora iscritto ai Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Benedetto Lupo. Simoni apre il concerto con la Sonata n. 1 in re minore op. 28 di Rachmaninoff e prosegue con Due episodi dal Faust di Nikolaus Lenau di Liszt.

Venerdì 1° ottobre la chiusura della rassegna spetta alle sorelle gemelle Annastella e Donatella Gibboni entrambe violiniste, ventiduenni, nate e cresciute in una famiglia di musicisti. Iniziano prestissimo lo studio del violino con il papà Daniele; dopo il diploma al Conservatorio di Salerno, con massimo dei voti, lode e menzione d’onore, studiano e si perfezionano con alcuni dei migliori violinisti, come Salvatore Accardo e Pavel Berman. Frequentano entrambe i Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Sonig Tchakerian (Donatella si è diplomata nel 2019, Annastella è ancora iscritta), e si sono aggiudicate entrambe concorsi importanti. Donatella è risultata anche fra le vincitrici del contest che l’Accademia Filarmonica Romana ha lanciato nel 2020 durante il lockdown. Il programma che presentano è vario nonché raro, con musica di diversi autori quali Boccherini, Viotti, Prokof’ev, Spohr e altri ancora dedicati a musica per Duo e Sonate per due violini.

I due concerti verranno replicati il 2 (Alessandro Simoni) e 3 ottobre (sorelle Gibboni) presso la Sala Recite dei Giardini La Mortella da Ischia sede della Fondazione William Walton.

Biglietti Sala Casella (Roma): posto unico 10 euro (più diritto di prevendita).

Si raccomanda la prenotazione e l’acquisto on line su filarmonicaromana.org.

Presso la Sala Casella la biglietteria apre un’ora prima del concerto.

Gli ingressi avverranno nel rispetto delle disposizioni anti Covid. Come da Decreto-Legge del 23 luglio 2021, n. 105, per accedere al concerto sarà obbligatorio il green pass

 

Roma, Sala Casella – giovedì 30 settembre ore 19.30

Ischia, Sala Recite (Giardini La Mortella) – sabato 2 ottobre ore 17

 

ALESSANDRO SIMONI

Alessandro Simoni pianoforte

 

Rachmaninov         Sonata n. 1 in re minore, op. 28

Liszt                       Due episodi dal Faust di Nikolaus Lenau

 

___________

 

Roma, Sala Casella – venerdì 1 ottobre ore 19.30

Ischia, Sala Recite (Giardini La Mortella) – domenica 3 ottobre ore 17

 

DUO GIBBONI

Annastella Gibboni violino

Donatella Gibboni violino

 

Boccherini              Duo op. 5 n. 1

Viotti                      Duo op. 29 n. 3

Spohr                     Duo op. 67 n. 3

De Beriot                Duo concertante n. 3 (I° movimento)

Handel- Halvorsen  Passacaglia

Wieniawsky            dagli Etudes-Caprices op 18: n. 1, 2, 3 e 4 

Ysaye                     Sonata per due violini (I° movimento) 

Prokof’ev                Sonata per due violini (II° movimento)

 

 

Alessandro Simoni, classe 1996, di Frosinone, ha frequentato il Conservatorio “Licinio Refice” della sua città sotto la guida di Gilda Buttà, conseguendo il diploma in pianoforte con massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Ha frequentato l’Accademia Pianistica delle Marche, sotto la guida di Lorenzo Di Bella. Ha partecipato a masterclass e corsi estivi tenuti da Michele Marvulli, Roberto Cappello, Riccardo Risaliti, Fausto Di Cesare ecc. Attualmente frequenta i Corsi di Alto perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Benedetto Lupo.

Ha partecipato a numerose competizioni nazionali e internazionali ottenendo il Primo Premio ai Concorsi pianistici La Palma d’Oro (II edizione), Lia Tortora (XII edizione), Rotary Club Teramo Est (XXII edizione), Concentus Roma (II edizione). Intensa la sua attività concertistica realizzata per le principali associazioni musicali italiane. Per l’etichetta Diapason ha inciso il suo primo CD, in uscita nei primi mesi del 2021, con le composizioni di Francesco Marino e Alexey Kurbatov.

 

Annastella Gibboni Classe 1999, a 4 anni inizia lo studio del violino con il papà Daniele e a 15 anni consegue il diploma in Violino presso il Conservatorio di Salerno sotto la guida di Maurizio Aiello, con lode e menzione. Dal 2016 è allieva di Accardo presso l’Accademia “W. Stauffer” di Cremona, nel 2017 è ammessa all’Accademia Perosi di Biella con borsa di studio nella classe di Berman. Dal 2018 frequenta i Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nella classe di Sonig Tchakerian. Ha partecipato a diverse masterclass e a vari concorsi nazionali e internazionali classificandosi sempre al primo posto (fra cui Premio Città di Moncalieri 2019, Premio Crescendo 2018 – Firenze, International Violin Competition “L. Kogan” di Bruxelles, etc.). Nel 2018 vince la XXI edizione della rassegna per i migliori diplomati incidendo un CD in allegato alla rivista Suonare News. Nel 2011 riceve la Medaglia del Presidente della Repubblica per meriti musicali. Si esibisce regolarmente in Italia sia da solista che insieme alla sua famiglia di musicisti. Con sua sorella gemella Donatella, anch’essa violinista, ha costituito un duo che le porta ad esibirsi su palcoscenici nazionali ed internazionali.

 

Donatella Gibboni Nasce da una famiglia di musicisti e inizia lo studio del violino all’età di 3 anni con il papà Daniele e a 6 anni viene ammessa in conservatorio per meriti straordinari. Si diploma nel 2016 a soli 15 anni al Conservatorio di musica “Giuseppe Martucci” di Salerno con il massimo dei voti, lode e menzione speciale sotto la guida di Maurizio Aiello. Dal 2016 al 2019 studia all’Accademia “W. Stauffer” di Cremona con Salvatore Accardo; nel 2019 si è diplomata con il massimo dei voti ai Corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Sonig Tchakerian. Attualmente è iscritta al master in Music Performance al Conservatorio della Svizzera Italiana a Lugano con Pavel Berman.

È vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali, tra cui Internazionale Positano, Euterpe 2017, Crescendo International Competition (Padova), Jacopo Napoli di Salerno, Concorso Internazionale Sannicandro di Bari. Nel 2010 ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica per meriti musicali e nel 2012 la Medaglia di Cavaliere della Provincia di Salerno sempre per meriti artistici e musicali.

Si esibisce regolarmente in concerti sia da solista che insieme alla sua famiglia nelle sale e nei teatri italiani e all’estero. Nel 2018 ha debuttato con un recital alla Carnegie Hall di New York. Nel 2015 si è esibita al Teatro Truffaut di Giffoni Valle Piana come solista con l’Orchestra del Conservatorio Martucci eseguendo di Paganini le Variazioni di bravura sulla quarta corda sul tema del ‘Mosè’. Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive esibendosi dal vivo per la Rai, Mediaset e TV2000.

Nel 2017 ha ricevuto il premio FIDAPA con borsa di studio come migliore diplomata al Conservatorio di Salerno.

Suona su un violino Adolf Romer del 1920.