Al via il nuovo progetto europeo di Quartieri dell’Arte 25a ed.

WoH - THE WAYS OF THE HEROES 1° ottobre / 14 novembre TOGLIATTI MON AMOUR 3 ottobre prosegue il ciclo delle storie di strada raccontate dal festival

146

Venerdì 1° ottobre – dalle ore 18 – Viterbo (Museo Civico)

WoH – THE WAYS OF THE HEROES

Macedonia / Italia / Serbia / Grecia / Bosnia / Erzegovina / Slovenia

 

Il progetto, organizzato da 7 partner internazionali è dedicato alla tutela dell’ambiente e del territorio, e continuerà fino al 2023. Prossimi appuntamenti pubblici per l’anno in corso dall’1 al 14 novembre (performance conclusiva a Palazzo Orsini – Bomarzo). Co-finanziato dal Programma Creative Europe dell’Unione Europea, prevede la stesura di un Waste Report sull’impatto ambientale di alcuni degli spettacoli che passeranno per QdA nel 2021 e nel 2022, e una serie di performance teatro-filmiche su eroi ambientalisti del quotidiano.

 

Da Belgrado – dove vive Maja Modrijan che da 20 anni ha scelto di non comprare più vestiti e di cucire da sola ogni indumento – alla Tuscia, dove vive Salvatore, il giovane contadino che senza l’aiuto di nessun ente o istituzione, ha riportato alla luce la piramide etrusca di Bomarzo, saranno raccontate le storie straordinarie di uomini e donne ‘ordinari’ che hanno dedicato parte della loro vita all’ambiente e al territorio. L’idea nasce dallo studio dalla rielaborazione attraverso differenti linguaggi e tecniche dei temi toccati nel dramma Un nemico del Popolo di Ibsen (al centro di un percorso laboratoriale che sfocerà in uno spettacolo nel 2022). Integrando teatro, film e saggio creativo le performance di WoH – THE WAYS OF THE HEROES – raccolgono contributi e idee da organizzazioni, artisti e studiosi come AQP (Acquedotto pugliese), l’artista Nicola Samorì, il Premio Nobel per la Pace e membro dell’Intergovernmental Panel on Climate Change Riccardo Valentini e i docenti dell’Unitus Francesco Carbone esperto di scienze forestali e ambientali e Stefano De Angeli, esperto di beni culturali.

 

Farà parte di WoH anche la trilogia CENERI/FRANCESCO BONERI OVVERO L’ANNO DRAMMATICO DEL 1613 A BAGNAIA/AMOR VICIT in scena dal 1 al 13 novembre a Bagnaia (nell’Ostello del Pellegrino, luogo e figura emblematica della pittura caravaggesca), le cui repliche (realizzate tenendo conto della sostenibilità dell’evento) saranno monitorate quotidianamente da un gruppo di esperti per valutarne l’impianto ambientale. La stessa cosa sta accadendo per altri spettacoli in corso nei 7 paesi coinvolti nel progetto, realizzati secondo criteri tradizionali o criteri sperimentali. Il fine è confrontare la differenza di impatto sul territorio dei diversi tipi di allestimento. Il trittico – che contiene materiali inediti di Testori – nasce dal lavoro (in corso già in queste settimane) di un un collettivo di drammaturghi dal curriculum internazionale consolidato e emergenti di cui fanno parte Michele AltamuraGian Maria CervoLoris LeociFabio MarsonAleksandros MemetajFabio Pisano e Riccardo Tabilio a cui si aggiungono un gruppo di drammaturghi adolescenti formati dall’Associazione La Dramaturgie grazie al progetto Response Art, sostenuto dal Comune di Bari.

 

INFO E PRENOTAZIONI:  

ufficiostampaquartieridellarte@gmail.com – www.quartieridellarte.it

 

03 Ottobre | ore 18.30 | Teatro Caffeina- Viterbo 

TOGLIATTI MON AMOUR 

di e con Carlotta Piraino . Prod. Fortezza Est

 

 

Togliatti Mon Amour nasce come progetto di residenza artistica 2019/2020 al Teatro Studio Uno, Casa Romana del Teatro indipendente, che è divenuto negli anni un punto di riferimento per il quartiere di Tor Pignattara

CARLOTTA PIRAINO Attrice, autrice, regista, porta avanti da anni un lavoro teatrale di sperimentazione partendo dalle testimonianze raccolte da un lavoro di ricerca sociale sul campo. I suoi spettacoli, drammaturgie originali, nascono dalle testimonianze di storie vere di persone viventi o vissute, rielaborate poi in una forma teatrale che affianchi al contenuto narrativo una potenza visionaria dove hanno grande importanza l’uso delle luci e uniti a un teatro fisico. La sua ricerca formale mira a una combinazione di pluralità di linguaggi tutti messi a servizio di un racconto.

FURGONARO “Furgonaro” è una firma di Spotted Togliatti, un incredibile blog di racconti su cui scrivono, dietro anonimato, alcuni clienti di via Palmiro Togliatti, strada della periferia romana, ad alta densità di prostituzione. E’ un ragazzo che non era mai salito su un palcoscenico prima e che per lavoro attraversa le strade a bordo di un furgone. Ha un particolare talento nel raccontare e raccontarsi.

TOGLIATTI MON AMOUR La costruzione di “Togliatti Mon Amour” ha visto la collaborazione di una pluralità di soggetti, che hanno contribuito apportando ognuno una sua specifica competenza. La presenza del web, luogo virtuale non solo del blog dei clienti, ma anche luogo di incontro tra l’artista e il testimone, è affidata alla realizzazione delle grafiche di Beatrice Novelli, che ha ricostruito per lo spettacolo le schermate di chat e telefonate, per preparare un incontro sempre più imminente. Il gioco sull’anonimato, la voce artefatta del Furgonaro, il gioco sulle sonorità aliene e metropolitane insieme è stato curato dal sound designer Massimo Di Rollo. I video di via Palmiro Togliatti, sono stati girati e montati da Marco Rizzari. Le foto dei corpi maschili che si stagliano sullo sfondo nel sovrapporsi delle voci camuffate, sono del fotografo Pietro Guglielmino, e infine il gioco dei corpi sulla scena è stato costruito grazie al lavoro di Lisa Rosamilia. Tutte competenze molto importanti, che contribuiscono a rendere Togliatti Mon Amour un lavoro articolato e composito.

 

INFO E PRENOTAZIONI:

ufficiostampaquartieridellarte@gmail.comwww.quartieridellarte.it