Appuntamento al teatro Puccini con la Lyric Dance Company

Frida protagonista del nuovo spettacolo di Alberto Canestro patrocinato da Cna Firenze Domenica 31 ottobre 

316


Dopo vari rinvii causa Covid, arriva finalmente a Firenze Frida, la nuova produzione della Lyric Dance Company, che ha debuttato in prima nazionale lo scorso 7 luglio al Dap Festival di Pietrasanta. Questa volta lo spettacolo del coreografo Alberto Canestro fa tappa domenica 31 ottobre nel capoluogo toscano, sul palco del teatro Puccini. Un appuntamento che segna la vera ripartenza per i luoghi della cultura e per la danza.

Dopo Callas, Maria Antonietta e Piaf, Canestro ha scelto ancora una volta una donna come protagonista del suo spettacolo, Frida, la celebre artista messicana simbolo di libertà e femminilità. Il ritratto danzato “dipinto” dal coreografo, direttore e fondatore della compagnia Lyric Dance Company, trasporta lo spettatore nel mondo a tinte forti di una donna che esprime la libertà di essere se stessa, senza maschere, autentica e naturale. «Icona di donna indipendente, sperimentatrice e rivoluzionaria, Frida Khalo rappresenta un punto di riferimento, un modello di forza, di indipendenza e di stile. A lei ho voluto dedicare questo nuovo spettacolo», spiega il direttore artistico della compagnia Canestro, che ha anche ideato e realizzato i costumi.

Il balletto è patrocinato da Cna Firenze. “Lo spettacolo, in particolare quello dal vivo, è tra i settori più colpiti dalla pandemia. La danza, il cinema, la musica, insomma l’arte, non sono un di più della nostra vita di cui si può far a meno perché incombono questioni più urgenti. Tutt’altro. Non si tratta dunque solo di un problema economico, peraltro in minima parte risarcito, ma di un impoverimento culturale – afferma il presidente di Cna Firenze, Giacomo Cioni – assolutamente non risarcibile. Per questo abbiamo deciso di sostenere questo evento”.

Le musiche sono di Enrico Fabio Cortese. Scenografie della pittrice Andrea Sole Costa. Inizio spettacolo ore 21.00.

I biglietti sono disponibili online sul circuito regionale Boxoffice Toscana e su www.ticketone.it. Restano validi i biglietti acquistati per la data del 26 marzo 2020.