“Fuori, casa”: la nuova stagione di Teatri di Vita

A Bologna da ottobre 2021 ad aprile 2022

194

Vieni, c’è una casa nel parco: il teatro nel Parco dei Pini, a Bologna. La nuova stagione di Teatri di Vita è un invito a ritrovare la casa fuori di casa, a ritrovare la socialità in un luogo pubblico dove sentirsi a proprio agio, a ritrovare l’avventura individuale e collettiva della cultura e del confronto. Dopo la lunga distanza con lockdown e chiusura e i due ricchi mesi di festival estivo, ritorna con fiducia la nuova stagione, ed è… Fuori, casa: 19 appuntamenti da ottobre 2021 ad aprile 2022 con il teatro e la danza, spettacoli italiani e internazionali, nel “salotto” dove ritrovarsi a condividere emozioni e pensieri, parole e visioni.

Gli spettacoli in stagione offrono un panorama originale: 10 appuntamenti con il teatro italiano e 3 con la scena internazionale, senza dimenticare l’invito alla leggerezza e al riso con 6 serate di stand-up comedy. Con l’impegno produttivo, l’offerta formativa dei corsi di teatro e le altre attività di promozione della cultura teatrale, Teatri di Vita conferma il suo pluridecennale ruolo di Centro di produzione di teatro di innovazione nell’ambito della sperimentazione di Bologna, identità che tuttora il Ministero della Cultura non riconosce nell’erogazione del FUS.

 

La stagione “Fuori, casa” si apre con il Teatro Kismet e con Il bacio della vedova di Israel Horowitz, testo sulla violenza contro le donne diretto da Teresa Ludovico (29-31 ottobre); a seguire, la Piccola Compagnia della Magnolia con 1983 Butterfly, la vera storia della vicenda portata al cinema da David Cronenberg (26-28 novembre); la compagnia Akròama che si confronta con le emozionanti atmosfere de Il marinaio di Fernando Pessoa (17-19 dicembre); Lucia Calamaro con una nuova, emozionante incursione nei meandri esistenziali della vita e della morte in Darwin inconsolabile (29-30 gennaio); Linguaggicreativi di Milano con l’edizione teatrale de La Nebbiosa di Pier Paolo Pasolini, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita (11-13 marzo); Tindaro Granata con la riflessione su genitorialità e omogenitorialità nel pluripremiato Geppetto e Geppetto (8-10 aprile); CapoTrave con Piccola patria, graffiante sguardo sull’Italia contemporanea (23-24 aprile); e infine i due vincitori del Premio Scenario 2021, ovvero Usine Baug con Topi, dedicato alla memoria del G8 di Genova (24-25 marzo), e Mattia Cason con Le Etiopiche, viaggio attraverso le epoche e i confini (26-27 marzo).

Particolarmente significativa è la nuova produzione di Teatri di Vita, evǝ, testo di Jo Clifford messo in scena da Andrea Adriatico per riflettere sui generi e sul superamento dei confini (11-13 febbraio). Il debutto dello spettacolo sarà in novembre a Bari, per proseguire la tournée, tra l’altro, a Cagliari e Berlino.

Sono tre i grandi appuntamenti internazionali della stagione, tutti in prima nazionale, con il teatro, la danza e la musica: lo spettacolo (In)correct della compagnia rumena Reactor, che racconta l’adolescenza e il confronto con l’età adulta (14-16 gennaio); Q/A del coreografo marocchino Khalid Benghrib, che fonde la danza contemporanea con i rituali mistici dei sufi della sua terra (3-4 dicembre); e il concerto-cabaret One Penny Opera dell’originalissimo gruppo musicale inglese The Tiger Lillies che arriva per la prima volta in Italia (25-26 febbraio).

E infine, dopo il grande successo al festival estivo, torna una volta al mese a Teatri di Vita la stand-up comedy del giovedì, con alcuni degli artisti più popolari e alcune scoperte: Matteo Fallica (4 novembre), Annagaia Marchioro (9 dicembre), Lorenzo Balducci (20 gennaio), Saverio Raimondo (17 febbraio), Velia Lalli (17 marzo), Claudio Morici (14 aprile).

Ogni domenica di spettacolo, il teatro apre al pubblico per il brunch dalle 12 e per il tè in omaggio durante il pomeriggio.

Insomma, fuori casa c’è una casa in cui ritrovarsi e condividere un applauso, una risata, un pensiero, tante emozioni.

La stagione “Fuori, casa” è realizzata da Teatri di Vita in convenzione con il Comune di Bologna e con il contributo della Regione Emilia Romagna e del Ministero della Cultura.

L’abbonamento ai 19 appuntamenti è di 99 euro, ed è disponibile un abbonamento specifico per la stand-up a 39 euro.

 

INFORMAZIONI:

 

  • biglietti verdi: intero 15 euro; ridotto 13 euro; giovani 9 euro
  • biglietti azzurri: intero 19 euro; ridotto 17 euro; giovani 9 euro
  • biglietti rossi: intero 25 euro; ridotto 23 euro; giovani 9 euro
  • biglietto stand-up: 9 euro

 

abbonamento ottobre-aprile (19 spettacoli): 99 euro

abbonamento solo stand-up (6 spettacoli): 39 euro

 

Teatri di Vita, via Emilia Ponente 485, Bologna

web: www.teatridivita.it

info tel: 333.4666333

email: urp@teatridivita.it

facebook: teatridivita

twitter: @teatridivita

instagram: teatridivita

youtube: teatridivita

vimeo: teatridivita

skype: teatridivita