IUC, Absolute Stravinskji – Ensemble Novecento e Oltre diretto da Antonio Ballista

Progetto originale IUC in occasione del 50° anniversario della morte di Igor Stravinskij, il12 ottobre nell’Aula Magna della Sapienza a Roma

133

Ensemble Novecento e Oltre

Antonio Ballista pianoforte e direzione

con la partecipazione straordinaria di Bruno Canino*

 

Stravinskij

Fanfare for a New Theatre

Concertino per 12 strumenti

Valse pour le petit lecteur de Figaro

Tango

Piano Rag Music

Ottetto per fiati

Concerto per 2 pianoforti*

Concerto in mi bemolle Dumbarton Oaks

 

Con questo concerto del 12 ottobre l’Istituzione Universitaria dei Concerti inaugura la quarta linea programmatica di questa stagione, costituita da una serie di serate monografiche, con lobiettivo di approfondire il repertorio di grandi compositori.

Si parte con Absolute Stravinskji, un programma ideato appositamente per la IUC nel 50° anniversario della morte di Stravinskj, che vedrà impegnato lEnsemble 900 e Oltre diretto da Antonio Ballista  (con la collaborazione dellOrchestra da Camera di Brescia).

Un ritratto esaustivo di questo straordinario compositore, che ha profondamente influenzato il corso della musica del secolo scorso, in cui si avrà modo di ascoltare composizioni rappresentative della sua poetica neoclassica come il Concertino per 12 strumenti, lOttetto per fiati, il Concerto Dumbarton Oaks, alcune pagine pianistiche e il Concerto per due pianoforti che riporterà sulla scena Bruno Canino (per lui sarà il 101° concerto in Aula Magna), in duo ça va sans dire con Antonio Ballista.

Al di là dellarricchimento che in tutta la vita mi ha procurato la musica di Stravinskji ci confida Antonio Ballista – mi sono sempre sforzato di realizzare laurea prescrizione di questautore: Ascoltate la musica  con le vostre orecchie. Impresa non di poco conto. Ascoltare la musica per come  è, senza condizionamenti accademici, culturali o ideologici, esige grande attenzione e discernimento e forse è proprio alla  mancanza di queste qualità in gran parte degli ascoltatori della sua musica che si può far risalire il fatto che ancora oggi,  lopera di Stravinskji è  in notevole parte ancora sconosciuta. E lannessione sempre nuova di territori lontani nella sua produzione estremamente diversificata, ha indotto  la critica meno provveduta  a definirlo di volta in volta, neoclassico (!) o addirittura reazionario mentre in realtà questo grandissimo autore è sempre  rifuggito da ogni sorta di ricalchi, anche di se stesso, presentandosi dopo le avanguardie e ben oltre il postmoderno, come lautentico padre della musica del novecento.

Antonio Ballista, pianista, clavicembalista e direttore dorchestra, da sempre convinto che le distinzioni di genere non debbano di per sé considerarsi discriminanti, ha effettuato personalissime escursioni nel campo del ragtime, della canzone italiana e americana, del rock e della musica da film, agendo spesso in una dimensione parallela  tra la musica di consumoe quella di estrazione colta. Particolarissimi per invenzione, originalità e rigore i suoi programmi, che ampliano spesso gli ambiti rituali del concerto. Dal 1953 suona in duo pianistico con Bruno Canino, una formazione dininterrotta attività la cui presenza è stata fondamentale per la diffusione della nuova musica e per la funzione catalizzatrice sui compositori contemporanei, molti dei quali hanno scritto per lui, da Berio a Boccadoro, Bussotti, Clementi, Corghi, Morricone, Sciarrino, Sollima e altri.

Bruno Canino, suona in duo pianistico con Antonio Ballista da oltre mezzo secolo ed

è stato direttore della Sezione Musica della Biennale di Venezia dando grande spazio alla musica contemporanea e lavorando con compositori come Boulez, Berio, Stockhausen, Ligeti, Maderna, Nono, Bussotti, di cui spesso ha eseguito opere in prima esecuzione.

Novecento e oltre nasce da unidea di Antonio Ballista nellottica di proporre, accanto al repertorio del Novecento storico, ineguagliabile per ricchezza di linguaggi ed espressioni, anche alcune tra le più ossigenanti esperienze compositive di questi ultimi anni. Lintento è di creare un gruppo omogeneo con un organico variabile fino a 25 strumentisti, capace di adattarsi agilmente alle mutevoli esigenze che la musica moderna e contemporanea esige. Ballista considera a direzione di questo gruppo  come la sintesi delle sue diverse esperienze in ambito musicale.

Alla Biennale di Venezia nel 1999  lEnsemble ha eseguito in tre concerti lintegrale della musica da camera di Stravinsky.

 

 

Programma

 

Martedì 12 ottobre

Absolute Stravinskji

Progetto originale IUC

in occasione del 50° anniversario della morte di Igor Stravinskij

 

Ensemble Novecento e Oltre

Antonio Ballista pianoforte e direzione

con la partecipazione straordinaria di Bruno Canino*

 

Stravinskij

Fanfare for a New Theatre

Concertino per 12 strumenti

Valse pour le petit lecteur de Figaro

Tango

Piano Rag Music

Ottetto per fiati

Concerto per 2 pianoforti*

Concerto in mi bemolle Dumbarton Oaks

 

 

Sabato 16 ottobre ore 17.30

AssolutamenteEnnio Morricone

Progetto originale IUC

 

Luca Pincini violoncello

Gilda Buttà pianoforte

Paolo Zampini flauto

 

Morricone

Bugsy (1991)

Catalogo, Quinto Studio per il pianoforte (2000)

Allonsanfàn (1974)

Il prato (1979)

Proibito

versione di Luca Pincini per violoncello e tracce preregistrate autorizzata dallAutore dalloriginale per otto trombe (1972)

L’eredità Ferramonti (1976)

Addio a Pier Paolo Pasolini, dal film Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975)*

La leggenda del pianista sulloceano (1998)

Suite Leone

Tema di Deborah – Cockeyes Song da C’era una volta in America (1984)

C’era una volta il west (1968)

L’estasi delloro, da Il buono, il brutto, il cattivo

Morricone

Mission

Love affair

Romanza, dal film I ladri della notte

Cadenza per flauto e nastro magnetico

dal Secondo Concerto per flauto, violoncello e orchestra (1988)

Mosè

Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto

Per le antiche scale

Uno che grida amore, dal film Metti, una sera a cena

Rag in frantumi (1986)

Pincini Fragmenta of Mission

Morricone

Nuovo Cinema Paradiso

Lolita

 

*Prima esecuzione assoluta

 

 

 

Martedì 19 ottobre ore 20.30

Emmanuel Pahud flauto

Jonathan Manson violoncello

Trevor Pinnock clavicembalo

 

Bach           Sonata in mi minore per flauto traverso e continuo, BWV 1034

                   Fantasia cromatica e fuga in re minore per clavicembalo solo BWV 903

Telemann   Fantasia n.10 in fa diesis minore per flauto solo TWV 40:11

Bach           Sonata in si minore per flauto traverso e clavicembalo BWV 1030

                   Suite n. 1 in sol maggiore per violoncello solo BWV 1007

                   Sonata in mi maggiore per flauto traverso e continuo BWV 1035

 

 

 

Martedì 26 ottobre ore 20.30

Concert without orchestra

 

Lucas Debargue pianoforte

 

 

Bach             Concerto Italiano BWV 971

Schumann    Sonata n. 3 in fa minore op. 14 «Concert sans orchestre»

Fauré            Barcarolle n. 3 in sol bemolle maggiore op. 42

Skrjabin        Sonata n. 4 in fa diesis maggiore op. 30

Fauré            Ballade in fa diesis maggiore op. 19

Skrjabin        Fantasie in si minore op. 28

 

 

 

Sabato 30 ottobre ore 17.30

Federico Sanguineti voce recitante

Chiara Osella mezzosoprano

Clara La Licata soprano I

Paola Quagliata soprano II

 

Danzatori della C&C Company

Carlo Massari coreografo

 

Nicola Pacetta, Francesco Vogli regia del suono

 

Ensemble di Musica Contemporanea del Conservatorio di Bologna

Marcello Panni direttore

 

 

Berio               Visage

                 per suoni elettronici e la voce di Cathy Berberian su nastro magnetico (1961)

Monteverdi     Il combattimento di Tancredi e Clorinda

            madrigale rappresentativo su testo di Torquato Tasso, dalla Gerusalemme Liberata

                Trascrizione di Luciano Berio (1966)

Berio               Laborintus II

                                    per voci, strumenti e nastro magnetico

                                    Testo di Edoardo Sanguineti (1965)

 

In occasione del settimo centenario della morte di Dante

In coproduzione il Conservatorio G.B. Martinidi Bologna, Bologna Festival, Ferrara Musica

 

 

 

Sabato 6 novembre ore 17.30

Martin Helmchen pianoforte

 

Bach             Partita n. 4 in re maggiore BWV 828

Messiaen      Brani da Vingt Regards sur lEnfant Jésus (1944)

Schubert       Sonata in do minore D 958

 

 

 

Martedì 16 novembre ore 20.30

Time

 

Sergey Khachatryan violino

Lusine Khachatryan pianoforte

 

Bach           Partita n. 2 in re minore per violino solo (ca. 1717)

Schubert     Sonata n. 4 in la maggiore per violino e pianoforte (1817)

Debussy     Sonata in sol minore per violino e pianoforte (1917)

Respighi     Sonata in si minore per violino e pianoforte (1917)

 

 

 

Sabato 20 novembre ore 17.30

Andrea Bacchetti pianoforte

 

Bach

Il clavicembalo ben temperato, libro II

(Preludi e Fughe 1-12)

 

 

 

Martedì 23 novembre ore 20.30

Andrea Bacchetti pianoforte

 

Bach

Il clavicembalo ben temperato, libro II

(Preludi e Fughe 13-24)

 

 

 

Sabato 27 novembre ore 17.30

Josquin 500

In occasione del quinto centenario della morte di Josquin Desprez

 

The Tallis Scholars

Peter Phillips direttore

 

 

Josquin         Missa Hercules Dux Ferrarie

                     Veni Sancte Spiritus

Palestrina     Surge amica mea

                     Ecce tu pulchra es

Josquin         Stabat Mater

Byrd              Laetentur caeli

                     Vigilate

                     Ave verum

 

 

 

Martedì 30 novembre ore 20.30

Nino! Omaggio a Nino Manfredi

Nel centenario della nascita del grande attore romano

 

Roberto Gatto Ensemble

Roberto Gatto batteria

Luca Bulgarelli contrabbasso

Silvia Manco piano e voce

Francesco Lento tromba

Luciano Biondini fisarmonica

Luca Velotti clarinetto e sassofoni

 

Ugo Calise – Fiorenzo Fiorentini

M’è nata allimprovviso na canzone

Piero Umiliani

Relaxinwith Chet, da Audace colpo dei soliti ignoti

Armando Trovajoli

Angola Adeus, da Riusciranno i nostri eroi a ritrovare lamico misteriosamente scomparso in Africa?

C’eravamo tanto amati

Fiorenzo Carpi

Geppetto – Pinocchio Birichinata, da Le avventure di Pinocchio

Armando Trovajoli

Fuga all’aeroporto, da Operazione San Gennaro

È l’omo mio, da Rugantino

Pino Calvi

Crimen

Armando Trovajoli

Piazza del Popolo Tema di Giuditta, da Nellanno del Signore

Guido e Maurizio De Angelis

Viva SantEusebio, da Per grazia ricevuta

Armando Trovajoli

Roma nun fala stupida stasera, da Rugantino

Roberto Gatto

Su Lungotevere

 

 

 

Sabato 4 dicembre ore 17.30

Valentina Lisitsa pianoforte

Il mio debutto a Roma

 

 

Rachmaninov      Variazioni su un tema di Corelli op. 42

                            Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36 (Prima versione, 1913)

Chopin                 Scherzo n. 1 in si minore op. 20

                            Scherzo n. 2 in si bemolle minore

                            Scherzo n. 3 in do diesis minore op. 39

                            Scherzo n. 4 in mi maggiore op. 54

                            Polonaise-Fantasie in la bemolle maggiore op. 61

 

 

 

Martedì 14 dicembre ore 20.30

Saint-Saëns and Friends

In occasione del centenario della morte di Camille Saint-Saëns

 

Steven Isserlis violoncello

Connie Shih pianoforte

 

Liszt                     Romance oubliée

Fauré                   Romance in la maggiore op. 69

Saint-Saëns         Romance op. 36

                            Sonata n. 1 in do minore op. 32

Hollman/Bizet    Carmen Fantaisie

Willaume            La noce bretonne per violoncello solo

Holmes/Isserlis   Noel dIrlande

Hahn                    Due Improvvisazioni su arie irlandesi

Saint-Saëns         Sonata n. 2 in fa maggiore op. 123

 

 

 

Sabato 18 dicembre ore 17.30

Premio Tchaikovsky 2019

Zlatomir Fung violoncello*

Richard Fu pianoforte

*Il mio debutto a Roma

 

David Popper      Fantasy on Little Russian Songs op. 43

Schubert              Sonata in la minore “Arpeggione” D 821

Salonen               Knock, breathe, shine per violoncello solo (2010)*

Šostakovič           Sonata in re minore op. 40 (1934)

 

*prima esecuzione a Roma

 

BIGLIETTI:

I-II settore 18 – III settore/Galleria 13 – Under 30 7

I prezzi si riferiscono a tutti i concerti tranne quelli del 30 settembre, 1° e 2 ottobre che hanno i seguenti prezzi: I-II settore 25 – III settore 18 – Galleria 15 Under 30 7

 

I biglietti per i concerti potranno essere acquistati telefonicamente alla IUC al n. 06 3610051-2 (carta di credito o bonifico), online sui siti www.concertiiuc.it e www.vivaticket.com

 

Per accedere ai concerti è necessario esibire il Green pass.

In sala saranno osservate tutte le norme previste dai DPCM anti covid-19 vigenti al momento del concerto. I biglietti degli spettatori sprovvisti di Green pass non sono rimborsabili.

 

Per informazioni

Tel. 06.3610051-52