Teatro Brancaccio, al via la nuova stagione 2021/2022

I grandi musical e gli show della stagione della ripartenza del teatro romano che riapre con Enrico Brignano in scena fino al 24 ottobre

268

Il Teatro Brancaccio annuncia la nuova stagione 2021/2022 all’insegna del musical e dei grandi show nell’attesa della ripresa della normalità.

“Chissà perché i luoghi simbolo della cultura, così fragili, spesso osannati per il loro ruolo, siano altrettanto discriminati” il direttore artistico Alessandro Longobardi che annuncia parte del cartellone dello storico teatro romano che sarà via via integrato.

Una nuova stagione che conferma le linee guida di un teatro votato al musical e ai grandi show degli interpreti già amati dal pubblico in alcuni degli spettacoli già annunciati in attesa di quelli che arricchiranno il cartellone.

La stagione è ripartita con il one man show Enrico Brignano che scrive e interpreta Un’ora sola ti vorrei (in scena fino al 24 ottobre, doppia replica al giorno) e ospiterà anche il one woman show di Virginia Raffaele, dal 3 maggio protagonista di Samusà, diretta da Federico Tiezzi che racconta il mondo fantastico del Luna Park dove l’attrice è cresciuta in uno spettacolo he tocca corde eterogenee filtrate attraverso il ricordo della protagonista.

I teatri privati e pubblici costituiscono uno scheletro per il corpo della cultura e soprattutto in questa epoca digitale vanno sostenuti in modo serio. Per disintossicare i giovani dal mondo digitale ci vuole il teatro e lo sport. Torniamo a vivere lo spettacolo dal vivo – prosegue Longobardipochi giorni fa arriva l’attesa notizia che s’intende aumentare la capienza all’80% e questo ci riempie di gioia. Si può fare la stagione, ma siamo in ritardo su tutto. Le stesse produzioni che ospiteremo in cartellone devono definire ancora parte del cast e la cassa integrazione verrà mollata. Paura sì, ma dobbiamo andare avanti”.

Nella stagione della riapertura tornano i grandi musical realizzati nell’attivo polo di produzione teatrale che si muove tra lo Spazio Impero e il Teatro Brancaccio. Dal 3 novembre torna in scena Che disastro Peter Pan, una delle commedie più esilaranti degli ultimi vent’anni, diretta da Adam Meggido che racconta di una scalcinata compagnia teatrale che tenta di mettere in scena “Peter Pan”.

A Natale, dal 2 dicembre, torna in scena Aladin – il Musical Geniale, il family show di Natale con un cast parzialmente rinnovato, diretto da Maurizio Colombi, spettacolo in stile Bollywood, divertente e romantico che si muove in una sontuosa ambientazione mediorientale. Dal 22 febbraio torna in scena il cult La piccola bottega degli orrori – il musical, musical, interpretato da Giampiero Ingrassia, Fabio Canino, Belia Martin, protagonisti di una commedia horror in stile musical, con le musiche del premio oscar Alan Menken.

Dal 10 gennaio Diana Del Bufalo e Baz diretti da Luciano Cannito sono i protagonisti della nuova edizione di Sette spose per sette fratelli, uno dei musical più divertenti e longevi della storia. La direzione musicale è del maestro Peppe Vessicchio che dirigerà l’orchestra dal vivo.

Dall’8 marzo, spazio all’atteso debutto (dopo due anni di attesa) di Tutti parlano di Jamie – il musical: diretto da Piero di Blasio racconta la storia di Jamie, studente diverso che ha deciso di lottare contro il pregiudizio per realizzare il suo sogno con le coreografie di Laccio e la direzione musicale del Maestro Dino Scuderi per una colonna sonora di Gillespie Sells all’insegna del pop progressive mixato con soft rock.

Il 10 gennaio 2022 debutta la nuova edizione di SETTE SPOSE PER SETTE FRATELLI diretto da Luciano Cannito con Diana Del Bufalo e Baz.

È considerato uno dei musical più divertenti e longevi della storia. La direzione musicale è del maestro Peppe Vessicchio che dirigerà l’orchestra dal vivo. A febbraio, tributo alle donne in Legally bionde con la regia Matteo Gastaldo, mentre dall’8 febbraio spazio al circo contemporaneo Circus – Theatre Elysium di Kiev con 30 acrobati/ballerini in Alice in wonderland e le geometrie del sognodi Carrol in uno spettacolo che unisce alla poesia del teatro, la tecnica sofisticata degli acrobati e dei ballerini e i video in 3D. Tornano in scena, dal 1 al 6 marzo, anche La divina commedia opera musical diretta da Andrea Ortis. Non poteva mancare anche nella nuova stagione la commedia musicale più famosa in Italia, scritta dalla storica ditta Garinei e Giovannini insieme a Jaja Fiastri, musicata dal grande maestro Armando Trovajoli: Aggiungi un posto a tavola rimesso in scena dal regista Gianluca Guidi, alla quarta ripresa, con la direzione musicale del maestro Maurizio Abeni. Dal 6 aprile. La stagione ospiterà anche concerti, danza classica e contemporanea e in chiusura estiva presenteremo in collaborazione con WeArena Entertaiment un progetto che coniuga l’offerta culturale dal vivo e la nuova tendenza rappresentata dagli E-sports.  Info e dettagli su www.teatrobrancaccio.it.

 

Fabiana Raponi