La danza tattile di Cristina Kristal Rizzo

Mercoledì 3 novembre al Lenz Teatro, a Parma

155

La coreografa torna a Natura Dèi Teatri con un progetto in piena sintonia con il titolo-tema del Festival di Lenz Fondazione. 

Mercoledì 3 novembre alle ore 21 il Festival Natura Dèi Teatri #25 presenta Toccare. The white dance, spettacolo della coreografa e danzatrice Cristina Kristal Rizzo in scena a Lenz Teatro, a Parma.

Toccare, nelle tre declinazioni di Tenero, Liscio/Striato, Sforzo è il tema del quadriennio 2018-2021 di Natura Dèi Teatri, ispirato all’opera del grande filosofo Jean-Luc Nancy, purtroppo recentemente scomparso. 

«Toccare è uno stato dell’esistente, ha a che vedere con la vita delle forme e la possibilità che esse hanno di trovare una misura, di posare i corpi nello spazio con sobrietà» spiega la coreografa in merito allo spettacolo da lei interpretato insieme ad Annamaria Ajmone, Jari Boldrini, Sara Sguotti e Kenji Paisley-Hortensia «Toccare. The white dance intende mettere in atto un’esperienza estetica che riveli la potenza del toccare come gesto fondante il mondo, quello sensibile dei corpi ma anche quello della materia insensibile, la semplice intimità di un sentire radicalmente aperto. Questo primato del toccare è da intendersi nell’ambito di un pensiero per il quale il tratto saliente dell’esistenza è il suo essere singolare-plurale, riconoscere che siamo sempre già aperti all’altro dall’interno così come dall’esterno». 

Conclude Cristina Kristal Rizzo: «The white dance, la coda del titolo, evoca sia il famoso The White Album dei Beatles che, reduci dalla trasferta in India e dall’esperienza della meditazione trascendentale composero nel 1968 uno degli album più variegati del gruppo, sia il termine “Ballet Blanc”, usato per indicare una particolare sezione del balletto nel quale dominano creature diafane e immateriali, rappresentate nel costume da abiti bianchi».

Lo spettacolo sarà seguito da una conversazione tra artisti e spettatori.

Cristina Kristal Rizzo, dancemaker, è attiva sulla scena della danza contemporanea italiana a partire dagli anni Novanta. È tra i fondatori di Kinkaleri. Dal 2008 ha intrapreso un percorso autonomo, indirizzando la propria ricerca verso una riflessione teorica dal forte impatto dinamico, tesa a rigenerare l’atto di creazione e ad aprire riflessioni sul presente.

Ingresso intero € 12, ridotto € 8. Riduzioni: under 30, over 60, studenti, Carta DOC, dipendenti AUSL, Parma Card, Associazioni culturali, scuole di danza e teatro, istituti scolastici.

Lenz Teatro è in via Pasubio 3/e a Parma.

Info e prenotazione obbligatoria: 0521 270141, 335 6096220, info@lenzfondazione.it, www.lenzfondazione.it.

Il Festival Natura Dèi Teatri #25 proseguirà fino al 26 novembre. Programma completo: https://lenzfondazione.it/natura-dei-teatri/2021-2/programma/. 

Lenz Fondazione 2021 > PARTNER ISTITUZIONALI MiC Ministero della Cultura, MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, AUSL Parma DAI SM-DP Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale Dipendenze Patologiche, Università degli Studi di Parma PARTNER SOSTENITORI Fondazione Monteparma, Chiesi Farmaceutici S.p.A. COLLABORAZIONI CSAC Centro Studi e Archivio della Comunicazione, Complesso Monumentale della Pilotta, Fondazione Arturo Toscanini, Conservatorio di Musica Arrigo Boito di Parma, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Parma, Instituto Cervantes, Goethe-Institut, Arcigay Associazione LGBTI italiana, eUROPA tEATRI – RETI Rete italiana Europe Beyond Access Italia, Rete regionale I Teatri della Salute, Parma Città Universitaria, Comitato di indirizzo DUSIC Università degli Studi di Parma, Coordinamento nazionale Festival del Contemporaneo SPONSOR TECNICI AuroraDomus, Koppel A.W. Srl.