Omaggio a Zanzotto del Premio Settembrini della Regione del Veneto

580
Drusilla Foer

Si intitola “Eternamente ritorno” la serata organizzata, venerdì 12 novembre alle ore 18.00 al Teatro Toniolo di Mestre-Venezia, in occasione del “Premio letterario Regione del Veneto Leonilde e Arnaldo Settembrini”, dedicato quest’anno al poeta Andrea Zanzotto, in occasione del centenario della nascita.

Il titolo, tratto da uno dei versi più noti del poeta, segna l’omaggio a Zanzotto, per dire a tutti che “finalmente la poesia aspetta il pubblico a teatro”, sottolinea Giancarlo Marinelli regista della serata e presidente della giuria tecnica del Premio.

Giancarlo Marinelli

Sarà un grande evento attorno alla figura del poeta trevigiano, organizzato in collaborazione con il Comune di Venezia, Arteven e Amici della Musica di Mestre. Ad iniziare dai nove brevi film realizzati su nove poesie dello stesso autore dagli studenti del Dipartimento di Filosofia, sociologia, pedagogia e psicologia dell’Università di Padova, fino alle letture di Drusilla Foer e Beatrice Venezi di altri brani del poeta trevigiano. Accocompagnate dalle multivisioni di Francesco Lopergolo e dai i musicisti Pierluigi Piran e Luca Penzo della Giovane Orchestra Metropolitana e Alvise Stiffoni al violoncello. Presenta la serata Claudia Vigato. Tra le autorità che partecipano alla serata, l’assessore regionale alla Cultura Cristiano Corazzari e la presidente del Consiglio comunale di Venezia, Ermelinda Damiano.

Drusilla Foer

La “Giuria dei lettori”, selezionata tra gli abbonati del Teatro Toniolo di Mestre e formata da quaranta giurati, deciderà venerdì con voto in diretta la vincitrice del premio Settembrini. Tra i nomi selezionati dalla giuria tecnica, presieduta da Giancarlo Marinelli e composta da Manlio Celso Piva, Massimiliano Forza, Simona Nobili, Maria Grazia Tornisiello: Ester Armanino con Contare le sedie (Einaudi), Francesca Marciano con Animal Spirit (Mondadori) e Bianca Pitzorno con Sortilegi (Bompiani).

Il Premio Settembrini è nato nel 1959 per iniziativa di Arnaldo Settembrini, appassionato di letteratura che volle dedicare alla memoria della moglie, la scrittrice di novelle e racconti Leonilde Castellani Settembrini, un “Premio per racconti e novelle” in lingua italiana. Il concorso letterario ha visto la partecipazione negli anni di celebri scrittori come Italo Calvino, Aldo Palazzeschi, Diego Valeri, Dino Buzzati e la conduzione di altrettanto noti intellettuali, come Gian Antonio Cibotto, che per anni ne ha presieduto la giuria tecnica. Dal 1991 il Premio è gestito dalla Regione del Veneto, impegnata a garantire continuità a alto livello qualitativo all’iniziativa.

L’ingresso è libero con prenotazione obbligatoria sul sito  www.culturavenezia.it, fino alle ore 15 di venerdì.