Festival di Nuova Consonanza, The Robin’s View in prima assoluta

Al Festival di Nuova Consonanza l’8 dicembre al Mattatoio La Pelanda la prima assoluta di Alessandra Ravera The Robin’s View su liriche di Emily Dickinson.

306

Nuovo appuntamento per il 58° Festival di Nuova Consonanza mercoledì 8 dicembre (ore 21) al Mattatoio-La Pelanda. Dialoghi delle lontananze è il titolo pensato per il concerto che vedrà sul palco il soprano Maria Chiara Pavone con Anna Armatys al violoncello e Lucio Perotti al pianoforte eseguire musiche che si legano al tema dell’assenza e della distanza.
Oltre ai lavori di Alessandra Ciccaglioni (Inverted birth per voce e violoncello, 2017, che si ispira all’omonima video-installazione di Bill Viola), Fabio Cifariello Ciardi (Tortuga per voce e pianoforte, 2017 su testo di Lidia Riviello) e Mauro Bortolotti (tre poesie del francese Paul Èluard musicate fra il 1958 e il 1970 nella trascrizione per voce, violoncello e pianoforte di Dario Peluso) si ascolterà in prima assoluta The Robin’s View nuovo lavoro di Alessandra Ravera.
A introdurre l’opera è la stessa compositrice romana che racconta: “The Robin’s View trae ispirazione da tre liriche di Emily Dickinson che ho raccolto in un unico ciclo. La prima lirica If I can stop one Heart from breaking canta il valore della solidarietà. La vita acquista significato nel rapporto con gli altri e con la natura: aiutando, anche con un solo gesto, chiunque si trovi in condizione di disagio, è sufficiente perché diventi degna di essere vissuta. La seconda lirica Go thy great way! sottolinea il valore di ogni vita umana, il senso dell’esistenza come un viaggio teso verso l’esterno, alla ricerca di altri modi di essere diversi dal nostro. In ultimo, la terza lirica Hope, canta la speranza che, per la poetessa, può superare ogni sofferenza, un motore vitale che spinge le persone in difficoltà oltre la disperazione. Ho scelto il Pettirosso (Robin) presente nelle sue liriche, a rappresentare l’opera intera in quanto simbolo dei temi principali trattati nei suoi lavori: altruismo e generosità, curiosità verso l’esterno e resilienza. The Robin’s View dà vita quindi a un messaggio assoluto di necessità di fratellanza, scambio reciproco, rispetto del diverso e solidarietà”.

A precedere il concerto, alle ore 18.30, la presentazione del libro Sylvano Bussotti e l’opera geniale di Renzo Cresti (Maschietto, 2021) che vedrà la partecipazione dell’autore e di Lucio Gregoretti.

Scarica il programma di sala
https://www.nuovaconsonanza.it/dialoghi-delle-lontananze.html

Il 58° Festival di Nuova Consonanza è realizzato con il contributo del Ministero della Cultura – Direzione generale Spettacolo e Direzione Generale Educazione, ricerca e istituti culturali, della Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo. Il Festival, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020 – 2021 –2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Il Festival è realizzato in collaborazione con Accademia Filarmonica Romana, Accademia Materiaviva di Roma, Associazione InCanto, Azienda Speciale Palaexpo – Il Mattatoio di Roma, Conservatorio Musica G.B Pergolesi di Fermo, Cultural Endowment of Estonia, Divisione Culturale dell’Ufficio di Rappresentanza di Taipei in Italia, Edizione Suvini Zerboni, Europäische Akademie für Musik und Darstellende Kunst – Palazzo Ricci di Montepulciano (SI), Kunststiftung Nordrhein-Westfalen, Fondazione Roma Tre – Teatro Palladium, Teatro di Roma, Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani.

Link foto (ad uso esclusivo della stampa)
https://www.dropbox.com/sh/v1srct4xv5acovx/AAAqY-OFvYhsGEvHZnCPzAWOa?dl=0

luoghi del festival
Mattatoio – La Pelanda – piazza Orazio Giustiniani 4

Biglietti: interi da 12 da 15; ridotti da 8 a 12 euro

Info Nuova Consonanza, tel: 06 3700323 / www.nuovaconsonanza.it
fb- ins Youtube
::::::::::::::::::::::::::::::::::::

mercoledì 8 dicembre Mattatoio – La Pelanda

ore 18.30 presentazione del libro Sylvano Bussotti e l’opera geniale di Renzo Cresti (Maschietto 2021). Intervengono Renzo Cresti e Lucio Gregoretti

ore 21 concerto
Dialoghi delle lontananze

Alessandra Ciccaglioni (1973) Inverted birth (2017) per voce e violoncello
versi liberamente rielaborati da L’âme en bourgeon
di Cécile Sauvage

Alessandra Ravera (1977) The Robin’s View* (rev. 2021) per soprano e violoncello
testi di Emily Dickinson

Fabio Cifariello Ciardi (1960) Tortuga (2017) per voce e pianoforte
su testo di Lidia Riviello

Mauro Bortolotti (1926-2007) Fanfara-scherzo e Ricercare (1989)
per violoncello e pianoforte

Tre Poesie di Paul Èluard (1958-1970) trascrizione per voce, violoncello e pianoforte di Dario Peluso

Maria Chiara Pavone soprano
Anna Armatys violoncello • Lucio Perotti pianoforte

 

58° FESTIVAL DI NUOVA CONSONANZA
Roma, 7 novembre – 19 dicembre 2021
Teatro Palladium • Teatro di Villa Torlonia • La Pelanda – Mattatoio

La musica al plurale
A cinquant’anni dalla morte di Stravinsky

Al Festival di Nuova Consonanza l’8 dicembre la prima assoluta
di Alessandra Ravera The Robin’s View
su liriche di Emily Dickinson.
Con il soprano Maria Chiara Pavone, Anna Armatys al violoncello e Lucio Perotti al pianoforte