“Firenze sotto vetro” il social film di Pablo Benedetti e Federico Micali

A due anni dal primo lockdown arriva ON DEMAND

1863

IL DUEMILAVENTI UN ANNO UNICO NELLA STORIA

DOCUMENTATO ATTRAVERSO GLI OCCHI DI MIGLIAIA DI PERSONE.

www.cgdigital.it

In occasione della ricorrenza dei due anni dall’inizio della pandemia, FIRENZE SOTTO VETRO, il social film di Pablo Benedetti e Federico Micali, è disponibile da oggi per la prima volta On Demand sulla piattaforma CG Digital e da domani anche su Chili.

Un affresco inedito di una delle città più amate (e fotografate) al mondo, Firenze, durante il primo lockdown: una città come non si era mai vista prima, silenziosa e completamente svuotata, file interminabili davanti ai supermercati, la scoperta delle mascherine, l’ansia del bollettino e la paura di smarrirsi. E poi di colpo l’ironia, la solidarietà, la voglia di non arrendersi e di combattere con la sagacia tipica della città.

Nella primavera 2020 Pablo Benedetti e Federico Micali hanno sentito l’esigenza di raccontare quei giorni unici per la città. E il modo migliore per farlo è stato quello del racconto collettivo, un “social film” che ha messo insieme i diversi punti di vista di chi si è trovato improvvisamente isolato in casa ma connesso a distanza. Il film, prodotto da Andrea Mugnaini per Malandrino Film, e da 011 Films, ha trovato un importante megafono da parte di tutta la città che attraverso i social ha reso virale il progetto. Ne è nato un racconto composto da migliaia di immagini che alterna toni drammatici, ironia e resilienza, che segue tutto l’andamento di un anno decisamente particolare: il 2020.

A due anni dal primo lockdown si conferma l’intento originario del film, ovvero quello di restare nel tempo, “un documento storico per questa città”, secondo la gratificante definizione del Comune di Firenze.

IL FILM

Filmati e racconti dalla quarantena, videodiari dalle case, dai balconi, con o senza mascherine, da chi ha continuato a lavorare in una città deserta a causa dell’emergenza sanitaria, vivendo una delle più importanti crisi sociali dell’era contemporanea. “Firenze Sotto Vetro” è un film documentario realizzato grazie ai contributi di tutta la città che diventa protagonista del processo creativo grazie ai video realizzati durante il lockdown e tutte le fasi successive. L’invito a condividere materiali ha prodotto oltre 1600 invii che raccontano visioni diverse della quarantena, vissuta spesso nel destino comune di “prigionieri” in casa in un misto di paura e ironia, o in quello di spettatori increduli di una città d’arte completamente svuotata. Ma anche immagini della ripartenza, della Fase 2 tra euforia e cautela. Fino al nuovo semi lockdown che conclude il 2020.

Dall’8 marzo FIRENZE SOTTO VETRO è disponibile in anteprima On Demand sulla piattaforma CG Digital e dal 9 marzo su Chili.

Pablo Benedetti: da One More Time (Alfonsina y el mar) con cui portò a Firenze Lucia Bosè al recente docufilm El Numero Nueve su Gabriel Omar Batistuta che ha coinvolto tutta la città in eventi di successo e proiezioni, Anja – real love girl un thriller psicologico girato interamente a Firenze con attori e maestranze locali.

Federico Micali: oltre 20 anni di documentari e film realizzati spesso in stretto rapporto con la città, dal Social Forum del 2002 (Firenze Città Aperta) alla Firenze resistente di Lungarno, dalla Santo Spirito di Monicelli de L’Ultima Zingarata al più recente Looking for Negroni, ma soprattutto il film-cult L’Universale.

 

GUARDA E CONDIVIDI IL TRAILER https://youtu.be/bzUxWl1JTxI