“In nome della madre” con Beatrice Fazi

Dal 30 marzo al Teatro 7 a Roma

490
Dal libro di Erri De Luca
adattamento teatrale e regia: Michele La Ginestra

L’adolescenza di Maria, la giovane madre del Figlio di Dio, smette nell’attimo di un “sì”. 

Lei rimane incinta dopo aver ascoltato un “annuncio”, e con l’accettazione della volontà del Padre, cambia la sua e la nostra vita.

Questa è la storia di una ragazza, delle sue emozioni e delle sue sensazioni più intime, che si confonde con quella di tutti quelli che non rimangono indifferenti alle “rivelazioni”. 

Questa è anche la storia di un amore, quello tra Giuseppe e Maria, che spinge lui a dare ascolto ad un semplice sogno, per poi difendere la sua futura sposa, mettendosi contro tutto e contro tutti.

Seguirà un confronto, ci sarà un viaggio, ci sarà una stalla che li separerà, almeno per una notte… nella quale faranno i conti con le proprie paure, presenti e future. 

È una storia misteriosa, per qualcuno addirittura sacra, che parte da due sì…

E’ una storia che appartiene ad ognuno di noi, a chiunque abbia voglia di confrontarsi con gli “annunci” che la vita ci propone.

Tre attori sulla scena: una Maria narrante, la giovane Maria e suo marito Giuseppe…

Un teatro fatto di parole, di emozioni, ma soprattutto di ascolto!
Michele La Ginestra si innamora del messaggio contenuto nel libro originale di Erri De Luca e decide di portare in scena la bellezza di un testo illuminato e potente.

Scenografia: Opusincertum
aiuto regia: Ilaria Mariotti                                                                   tecnico luci: Niccolò Santibelli                                                   organizzazione: Alessandro Prugnola

Orario spettacoli: dal mercoledì al sabato ore 21.00, domenica ore 18.00

Biglietti: intero € 25,00; ridotto € 19,00 (prev. compresa)

Botteghino: dal lunedì al sabato ore 10.00-21.00; domenica ore 16.30-18.00

TEATRO 7
via Benevento, 23 – 00161 Roma

Tel. 06.442.36.382

teatro7.itbotteghino@teatro7.it 

social: facebook – instagram

direttore artistico: Michele La Ginestra