Fondazione Musica per Roma, al via il Progetto Cultural European Partners

Successo per il primo meeting internazionale della neocostituita rete europea, ospitato all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone

233

Un progetto di partnership internazionali per creare una rete sovranazionale di soggetti culturali: capofila del progetto Cultural European Partners è la Fondazione Musica per Roma che ha coinvolto 14 tra i più prestigiosi centri di spettacolo in Europa. Il primo meeting annuale della rete, che si è svolto all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone il 20 e il 21 novembre, ha visto la partecipazione di 11 enti da 10 diversi Paesi, il Musiikkitalo di Helsinki, il Musikkens Hus di Aalborg in Danimarca, il Kilden di Kristiansand in Norvegia, il Great Amber di Liepaja in Lethonia, il Gasteig di Monaco di Baviera, la House of Music di Budapest, il Palacio Euskalduna di Bilbao, il Centro Cultural De Belém (CCB) di Lisbona, La Seine Musicale di Parigi, il House of Music Hungary di Budapest e Flagey di Bruxelles.
Tutte le strutture si caratterizzano per una ricca programmazione trasversale distribuita in diverse sale all’interno delle architetture contemporanee realizzate fra la fine del XX secolo e il XXI secolo: gli accordi della collaborazione intendono incentivare la circolazione internazionale delle produzioni musicali e di spettacolo favorendo la promozione delle attività sui propri territori nazionali, lo scambio di produzioni originali, la reciproca ospitalità, ma anche gli stage professionali per favorire la partnership internazionale.

Il piano di partenariati sviluppato quest’anno è andato oltre le nostre aspettative. Intendevamo stringere accordi con una decina di soggetti, ma le partnership sono già 14 e altri soggetti sono interessati al progetto – le parole di Daniele Pitteri, Amministratore Delegato di Fondazione Musica per Roma – Al di là dei singoli accordi, di per sé di grande rilievo, l’obiettivo ultimo è la costituzione di una rete sovranazionale di enti di cultura e spettacolo che vuole essere la sede di un dialogo collettivo, una discussione comune sulla Cultura e l’Entertainment oggi, per l’avviamento di progettualità e strategie condivise”.
La Fondazione e dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone punta all’internazionalizzazione, confermando la volontà di partecipare al bando europeo Music Moves Europe che prevede una sovvenzione massima di 4,5 milioni di euro per la selezione di un consorzio che possa progettare e controllare le proposte musicali essenziali per lo sviluppo del business nel settore della musica dal vivo. Rivolto a tutti i paesi europei, il bando prevede la partecipazione di un massimo di quattro soggetti appartenenti a tre diversi Paesi e la Fondazione romana ha lanciato in occasione del congresso la proposta di partecipazione congiunta alla call e un invito a collaborare anche nelle fasi successive del progetto per il raggiungimento degli obiettivi comuni delle partnership e la valorizzazione della cultura delle strutture partnership.

L’Auditorium Parco della Musica è il più grande centro di spettacolo d’Europa ed è fondamentale che la sua reputazione cresca a livello internazionale” continua Pitteri – Stringere queste partnership con grandi istituzioni culturali internazionali, partecipare a progetti innovativi e di grande respiro, costituiscono opportunità e occasioni utili a valorizzare le attività di Musica per Roma e a promuovere le attività dei suoi luoghi sia presso la comunità locale sia in ottica di attrazione internazionale”.

Fabiana Raponi