Teatro de LiNUTILE: Raccontarsi attraverso la voce

Domenica 5 febbraio 2023, Musei Civici agli Eremitani di Padova

336

Sarà dedicato al “raccontarsi attraverso la voce” l’ultimo appuntamento di domenica 5 febbraio 2023, con i Mug Meetings, ciclo di incontri dedicati ai giovani e ai giovanissimi, organizzato dal Teatro de LiNUTILE ai Musei Civici agli Eremitani di Padova.

L’incontro chiude quella che si spera essere la prima edizione di un progetto con il quale il Teatro de LiNUTILE, con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, ha voluto creare dei momenti per discutere, insieme a esperti e attraverso lo strumento del teatro, temi sociali e culturali, affrontati con un linguaggio a loro vicino. Una formula che si è rivelata vincente dato che tutti e quattro gli appuntamenti hanno registrato una grande partecipazione.

Ai Mug Meetings del Teatro de LiNUTILE si parla del mondo dei podcast

«È da diverso tempo che questa Direzione Musei è impegnata a fare dei Musei Civici un luogo interessante e accogliente per tutti, dai bambini alle persone anziane. – dichiara Francesca Veronese, Direttore dei Musei Civici di PadovaIn questo percorso abbiamo la fortuna di poter collaborare con realtà che sanno cogliere l’opportunità di utilizzare i nostri spazi in maniera inclusiva, sviluppando progettualità che possano coinvolgere pubblico di ogni età. Il pubblico dei giovani, e in particolar modo degli adolescenti, è il più ostico da entusiasmare e portare in Museo poiché utilizza codici che sono spesso lontani da questo contesto. Ecco, grazie al lavoro de Il Teatro dell’Inutile questo ineluttabile assioma è stato sfatato: le attività proposte hanno fatto sold out ma, soprattutto, hanno fatto breccia negli interessi dei ragazzi e nei loro linguaggi, creando una linea di dialogo che noi cercheremo di mantenere viva nel tempo».

La formula vincente del Teatro de LiNUTILE portare i ragazzi in un contesto a loro lontano come un museo civico

«La formula del portare i ragazzi in un contesto a loro forse lontano come quello di un museo civico, ha funzionato ed è stata vincente. – confermano Marta Bettuolo e Stefano Eros Macchi, direttori del Teatro de LiNUTILE –  Da un lato i ragazzi sono stati attratti dall’idea di andare da soli in un luogo che magari hanno frequentato solo attraverso la scuola o con le famiglie, per  svolgere delle attività che li riguardavano in prima persona. Dall’altro, aver distinto il mondo degli adolescenti dai 14 ai 18 anni, da quello dei preadolescenti dagli 11 ai 13 anni, ha permesso di creare delle vere e proprie community, in cui sentirsi liberi di esprimersi e divertirsi tra pari. Il momento conviviale della colazione in caffetteria, inoltre, ha costituito il trait d’union per sdoganare l’idea del poter partecipare ad un’azione culturale al di fuori della scuola, in cui trovare tutto: l’ascolto, l’attività e la condivisione. Come Teatro abbiamo voluto essere promotori dell’idea di utilizzare i luoghi canonici della cultura anche in maniera “altra” rispetto a quello per i quali sono stati preposti, per generare nei giovani, ma anche negli adulti, una sorta osmosi, magari inconscia, con lo spazio in cui si trovano, generando, quindi, un nuovo tipo di apprendimento del bello».

“Fatti da ascoltare”. La Compagnia Giovani del Teatro de LiNUTILE dedica l’incontro ai podcast

Nel corso del laboratorio “Podcast – Fatti da ascoltare” la Compagnia Giovani del Teatro de LiNUTILE coinvolgerà i giovani dai 14 ai 18 anni nell’esperienza dei podcast, uno strumento di comunicazione ormai estremamente diffuso e di successo, come dimostra anche la ricerca NielsenIQ per Audible, società Amazon tra i maggiori player nella produzione e distribuzione di audiolibri, podcast e serie audio.

A settembre 2022 sono, infatti, 15,4 milioni gli italiani che durante l’anno hanno ascoltato almeno una volta un podcast. I millennial e i giovanissimi, in particolare, si confermano esserne i maggiori fruitori: il 77% degli intervistati nella fascia 18-24 anni afferma di ascoltarli. Gli ascoltatori di podcast, inoltre, si confermano essere persone molto connesse, che trascorrono su Internet oltre 4 ore al giorno, utilizzando i social come principale canale di informazione. Il podcast si è inoltre rivelato essere un validissimo strumento di supporto didattico per gli studenti per approfondire diverse tematiche di studio (51%). E sono proprio i giovanissimi che spesso portano per la prima volta il podcast a casa, facendoli così conoscere alla famiglia.

I nuovi podcaster di domani

Spunto della discussione della mattinata sarà “Basta La Gorgiera”, esperienza narrativa creata dai giovani della Compagnia del Teatro durante la pandemia, per sperimentare nuovi orizzonti narrativi dedicati al teatro. I partecipanti saranno invitati a partecipare al quiz “Che podcast sei?” e lavorare in gruppo alla creazione di un loro podcast: titolo, idea del logo, piano editoriale e brevi contenuti. L’intento è quello di far vedere loro che per produrre un buon contenuto, non è sufficiente avere solo una buona parlantina, ma anche competenze tecniche,  capacità organizzative ed professionali. Non sia mai poi, che, dall’incontro, non escano siano i nuovi podcaster di domani.

Il costo di partecipazione all’incontro è di 4 euro. Numero di posti disponibili 30.

Per info e prenotazioni
info@teatrodelinutile.com
Whatsapp: 3297162225
www.teatrodelinutile.com