giovedì, Febbraio 29, 2024

Area Riservata

HomeCircoNatale all'Auditorium, dall'8 dicembre a Roma

Natale all’Auditorium, dall’8 dicembre a Roma

Il Natale all'Auditorium con oltre 70 appuntamenti, fra concerti, teatro, spettacoli per bambini, circo contemporaneo e mostre

Natalè è l’ormai consueto appuntamento del Natale all’Auditorium della Fondazione Musica per Roma, un ricco calendario di grandi concerti e spettacoli che scalderanno l’atmosfera del Parco della Musica fino al 7 gennaio.

Alla programmazione di oltre 50 concerti tra musica pop, jazz e rock si aggiungeranno spettacoli e festival che sono diventati un punto fermo per il pubblico dell’Auditorium: anche quest’anno il Roma Gospel Festival, tra i più importanti festival gospel in Europa, presenterà alcune delle migliori formazioni provenienti dagli Stati Uniti. Si rinnova per il secondo anno la collaborazione con il Globe Theatre per la realizzazione di tre spettacoli per ragazzi, che rielaborano in materia giocosa tre celebri tragedie del teatro shakespeariano; a grande richiesta torna anche la rassegna di circo contemporaneo OPS!, inaugurata lo scorso anno in collaborazione il SIC – Stabile di Innovazione Circense, il centro di produzione circense fondato dalla Compagnia Circo El Grito, che porterà in scena tre spettacoli delle compagnie tra le più immaginifiche e innovative del panorama internazionale.

I GRANDI CONCERTI

Anche questo Natale l’Auditorium Parco della Musica sarà invaso dalle note della migliore musica italiana e internazionale.
Per la musica leggera e d’autore si inizia con il cantautore livornese Enrico Nigiotti che presenta in anteprima il suo solo Unplugged (8.12) per proseguire durante le feste natalizie con tre imperdibili appuntamenti in Santa Cecilia con Alessandro Mannarino e il suo Corde Tour in versione teatrale (26 – 27 – 28.12) e con due serate del nuovo progetto in anteprima Amor Fabulas – Preludio di Max Gazzè (29 – 30.12).
Due gli artisti residenti della Fondazione Musica per Roma che ci regaleranno la loro musica: in Sala Petrassi il pianista e compositore premio Oscar Nicola Piovani presenta Note a Margine, un racconto autobiografico, in cui condivide esperienze, ricordi ed emozioni di oltre quaranta anni di carriera (26 – 27 – 28 .12) mentre a Capodanno in Sala Santa Cecilia Tosca (1.01) inaugura la sua residenza con Unico concerto in tre atti che concentra alcuni estratti di tre spettacoli in un unico evento: “Romana”, “Sto core mio”,Morabeza“, tre capitoli che fanno parte della sua storia artistica e di cui proporrà il meglio per realizzare una sola – irripetibile – grande festa.
Chiuderà le feste come da tradizione il concerto dedicato ai canti tradizionali del Natale La Chiarastella con l’Orchestra popolare diretta da Ambrogio Sparagna una delle orchestre residenti della Fondazione Musica per Roma (5 – 6.01).

ROMA GOSPEL FESTIVAL
Dal 21 al 31 dicembre torna il Roma Gospel Festival, il più grande festival di gospel in Europa nel quale vengono ospitati i migliori gruppi provenienti dagli Stati Uniti e giunto alla ventiquattresima edizione. Molte sono le novità e le esclusive di questa edizione, tra le quali: per la prima volta un coro composto da 150 persone, proveniente da Baltimora e guidato dal Reverendo Eric Waddell (21 – 22.12); ; un coro proveniente da Tampa e Orlando, i Florida Inspirational Singers (23,12); i famosissimi Harlem Gospel Choir di New York (25.12); il noto Reverendo Earl Bynum con la sua formazione residente a Norfolk – Virginia (26 – 27 – 28.12) , il quale terrà anche un workshop di canto gospel (26 – 28.12). Per chiudere due nuove formazioni molto particolari in stile spiritual gospel-pop: Ty Morris che presenta un gospel dal deciso sound urban- pop di Chicago e Denver (29.12), e Kaylah Harvey, la nuova e prorompente voce della Comunità Nera di New York che unisce al coro lo M String Quartet evocando ballate intrise di groove e piacevoli up tempo (30 – 31.12).
Ma non mancano gli appuntamenti con il jazz e la musica contemporanea: in programma il tributo al compositore Louis Andriessen del PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista (20.12), il tributo alla musica di Natale in chiave jazz di Angelo Valori & Medit Voices A Merry Funk Christmas (20.12), l’Omaggio a Lenny Bruce di Peppe Lanzetta con la partecipazione di Raiz (21.12), la terza edizione dei Chantiers Sonores con Michele Rabbia e Daniele Roccato (22.12), il concerto dedicato ai più piccoli della Jazz Campus Orchestra con l’Orchestra dei ragazzi e coro del dipartimento jazz della scuola di musica di Fiesole (23.12), il ritorno in sala Petrassi dell’evento Swingin’ Christmas con la Jumping Jive Orchestra

CIRCO

Il Natale della Fondazione Musica per Roma è anche circo contemporaneo con la rassegna OPS! in collaborazione con il centro di produzione SIC – Stabile di Innovazione Circense fondato dal Circo El Grito. Spettacoli per tutta la famiglia che faranno scoprire un mondo di fantasia tra momenti poetici e spericolate acrobazie. In programma: Circo Suite 24 – Spettacolo in più movimenti con i centri di produzione SIC, “BlucinQue Nice” e “Teatro Necessario e la partecipazione speciale di Stefan Sing, uno dei più importanti esponenti al mondo della giocoleria contemporanea, e gli acrobati su bicicletta del Duo Kaos (2 – 3-01), la prima assoluta di Luz de luna di Fabiana Ruiz Diaz (4 – 5.01) un appassionante viaggio onirico in cui musica, circo e volo si fondono per donare allo spettatore uno sguardo nuovo verso ignoti stati di coscienza e per la prima volta a Roma Respire della compagnia Circocentrique in cui due uomini agiscono e interagiscono in rotazioni ipnotizzanti creando un universo intimo e misterioso in perenne vorticare. Le tecniche di roue Cyr, sfera di equilibrio, giocoleria e acrobatica si fondono in una delicata sinergia di corpi che respirano insieme sulle note di un pianoforte a coda (6 – 7.01).

TEATRO

Nella programmazione di Natalé largo spazio viene dato anche al teatro di prosa, a partire da Massimo Venturiello (8 – 9.12) che porterà il suo adattamento allo spettacolo Il Signor Puntila e il suo servo Matti di Bertold Brecht. Il 13 dicembre, nell’ambito del festival “Città in scena”, il racconto televisivo neorealistico di Domenico Iannacone si cala nel teatro di narrazione e trasforma le sue inchieste giornalistiche in uno spazio intimo di riflessione e denuncia. In Che ci faccio qui? – in scena, il palcoscenico diventa luogo fisico ideale per portare alla luce quello che la televisione non può comunicare. Ancora nell’ambito del festival Città in scena, il 14 dicembre Emilio Casalini, creatore e conduttore di “Generazione Bellezza”, il programma di RAI3, conduce gli spettatori in un viaggio lungo le strade di un’Italia che smette di lamentarsi e si dà da fare, accettando sacrifici e godendo della soddisfazione di fare qualcosa che ama davvero.
Infine, anche quest’anno il pubblico dell’Auditorium saluterà l’arrivo del nuovo anno con
Le letture serie e semiserie di Edoardo Leo (31.12), che presenta un’edizione speciale e un nuovo allestimento scenico dello spettacolo Ti racconto una storia con le improvvisazioni musicali di Jonis Bascir. Un reading-spettacolo che raccoglie appunti, suggestioni, letture e pensieri dell’attore e regista romano Edoardo Leo. Vent’anni di ritagli, ricordi e risate, trasformati in uno spettacolo coinvolgente che cambia forma e contenuto ogni volta in base allo spazio e all’occasione. Un’occasione per sorridere e riflettere, che racconta spaccati di vita umana unendo parole e musica.

SPETTACOLI PER RAGAZZI

Per i più piccoli dal 25 dicembre al 7 gennaio arrivano gli spettacoli realizzati in collaborazione con il Globe Theatre: Riccardino III, Il mago Prospero e la Tempesta di Natale, Nonna Lia e le sue tre nipoti. Tre divertenti commedie che coinvolgeranno il pubblico dei più giovani, per riflettere in modo leggero e ironico.

LEZIONI

Per le Lezioni, il 13 dicembre ultimo appuntamento con i Dialoghi sul Diritto. Con Silvia Salis, ex atleta olimpionica e ora Vicepresidente del C.O.N.I, si affronterà il tema delle pari opportunità sul lavoro tra uomini e donne.
Dopo il costante successo di pubblico delle passate edizioni, tornano dal 15 dicembre le Lezioni di Rock a cura di Ernesto Assante e Gino Castaldo che quest’anno si arricchiscono della musica dal vivo affidata a Gigi De Rienzo e alla sua band. Il tema scelto è Le Scoperte dell’America, un racconto della musica americana del Novecento, un viaggio tra le tante Americhe, inventate e reali, tradizionali e futuribili, ognuna delle quali originale e unica.
Domenica 17 dicembre un nuovo incontro con Lezioni di storia realizzato in collaborazione con gli Editori Laterza. Giusto Traina proporrà, nella sua lezione “Roma e l’Oriente”, un lungo viaggio tra il 114 e il 116 d. C., periodo in cui i Romani giunsero fino alle rive del Caspio e del Golfo Persico dovendo ridisegnare l’identità stessa del loro impero

MOSTRE

Dal 21 dicembre all’8 gennaio presso lo spazio AuditoriumArte sarà allestita la mostra Come onde del mare. Incontri senza confini. L’esposizione racconta il primo anno di vita della Life Support la nave di Emergency che svolge attività di ricerca e soccorso nel Mediterraneo, una delle rotte migratorie più pericolose al mondo.
Inoltre, dall’1 al 31 dicembre per Sound Corner, la rassegna che Musica per Roma dedica al multiforme campo della ricerca sonora, Helia Hamedani presenta il lavoro sonoro From the lips to the Moon, la registrazione di un incontro tra poeti e musicisti in cui la musica del compositore elettronico Pouya Ehsaei si fonde con la voce di Tara Fatehi, performer e autrice di testi improvvisati.

VISTE GUIDATE

Durante le festività sarà possibile approfittare delle numerose viste guidate: su prenotazione, personale specializzato condurrà i visitatori alla scoperta delle caratteristiche e delle curiosità dell’Auditorium di Renzo Piano

RELATED ARTICLES

Most Popular