venerdì, Febbraio 23, 2024

Area Riservata

HomeFestival/RassegnaNOTE DINAMICHE

NOTE DINAMICHE

Al via dal 15 dicembre in 7 teatri il cartellone Note dinamiche.

NOTE DINAMICHE

Dal 15 dicembre il progetto diffuso di Fondazione Toscana
Spettacolo dedicato ai giovani talenti della nostra regione
Fino al 29 dicembre un calendario con musica e danza in 7 teatri
In scena alcune delle migliori espressioni della creatività toscana under 35
Al via dal 15 dicembre in 7 teatri il cartellone Note dinamiche.

I giovani interpreti protagonisti del Circuito toscano. Un progetto speciale curato da
Fondazione Toscana Spettacolo onlus, dedicato alla promozione delle giovani realtà
artistiche della nostra regione.
Sono tutti under 35 i protagonisti del cartellone con spettacoli di musica e danza, che nel mese di dicembre 2023 coinvolgerà il Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana (15 dicembre), il Teatro De Filippo di Cecina (18 e 19 dicembre), il Teatro Dovizi di Bibbiena (19 dicembre), il Teatro Excelsior di Reggello (19 dicembre) il Teatro del Ciliegio di Monterotondo Marittimo
(27 dicembre), il Teatro dei Coraggiosi di Pomarance (29 dicembre) e il Teatro Quartieri di Bagnone (29 dicembre).
Il programma
Il primo appuntamento è in programma venerdì 15 dicembre (ore 21:15) al Teatro Alfieri di
Castelnuovo di Garfagnana (LU). Sul palco I SOLISTI DI MOZART. Musiche di W. A. Mozart:
Sinfonia Concertante in mi bemolle maggiore K.297b per oboe, clarinetto, corno, fagotto; Sinfonia Concertante in mi bemolle maggiore K.364 per violino, viola. Produzione Orchestra Giovanile Toscana OGT. Il progetto sinfonico I Solisti di Mozart nasce dalla proposta di valorizzare sei talentuosi strumentisti, in modo che possano esibirsi in veste solistica in due sinfonie concertanti. Un genere di musica strumentale nato e fiorito nella seconda metà del diciottesimo secolo, dove, in un brano, due o più solisti assumono un ruolo di rilievo di carattere concertante all’interno di tutti i movimenti della composizione, venendo accompagnati e dialogando con gli altri componenti dell’orchestra. L’Orchestra Giovanile Toscana è composta da musicisti di età compresa tra i 18 e i 30 anni.
Lunedì 18 dicembre (ore 21:00) al Teatro De Filippo di Cecina (LI) è di scena la danza con
INESORABILMENTEUNAVIA. Nella performance la ripetizione del movimento diventa quasi
liturgica, tende al raggiungimento di una spiritualità che trae la sua ispirazione dall’idea di energia vitale tipica delle filosofie orientali. Inesorabilmenteunavia è una sorta di esortazione alla ricerca di nuovi equilibri. Ideazione YoY Performing Arts; coreografia e interpretazione di Emma Zani e Roberto Doveri; musiche di Stefano Taglietti e Timoteo Carbone; produzione Anghiari Dance Hub/Fabbrica Europa/Meccaniche della Meraviglia.
A seguire, da un’idea di Michele Scappa, THERE IS A PLANET. Una creazione ispirata
all’omonima mostra di fotografie realizzate dall’architetto Sottsass. Immagini scattate in
quarant’anni di viaggi intorno al mondo, che riguardano l’abitare e in generale la presenza
dell’uomo sul nostro pianeta. There is a Planet (progetto selezionato per la vetrina della giovane danza d’autore Extra 2023 – Network Anticorpi XL) è una ricerca coreografica sulla unicità dei luoghi, che si distanzia dalla spazialità canonica della sala teatrale, per indagare il corpo negli spazi. Performer Aldo Nolli; musica originale Francesco Giubasso; produzione Company Blu.

Ancora al Teatro De Filippo di Cecina, martedì 19 dicembre (orario 16.30 – 18.30) è in
programma il laboratorio coreografico SULL’ABBANDONO a cura di Michele Scappa.
Martedì 19 dicembre (ore 21:00) NOTE DINAMICHE è di scena anche al Teatro Dovizi di
Bibbiena (AR) con l’ensemble d’archi CLASSIC ROCK. La nuova formazione Art Attack in scena con un ensemble formato dai migliori giovani talenti della musica classica attivi in Toscana e sul territorio nazionale. Una formazione modulare che spazia dalle performance per strumento solo alla piccola orchestra da camera, passando per il quartetto d'archi e il quartetto di violoncelli. Tante versioni di una stessa realtà musicale che ha tra i propri punti di forza la gioia di suonare insieme e l’attenzione al ruolo sociale della musica. Produzione A.Gi.Mus. Firenze.
Sempre martedì 19 dicembre (ore 21:00), al Teatro Excelsior di Reggello (FI) è il momento di IMA. IMA è stato immaginato durante il periodo di distanziamento sociale dovuto all’emergenza da Covid-19. Un periodo durante il quale siamo stati lasciati soli nella nostra vera casa – il nostro corpo – dove esiste solo la dimensione temporale del presente, dove il nostro esistere diventa più sensibile alle piccole cose, dove il bisogno di rapporto con l’altro, in assenza di contatto fisico, ci ha portato a raggiungere un profondo senso d’interconnessione tra “noi” e il mondo. Coreografia Sofia Nappi; danzatori Arthur Bouilliol, Leonardo de Santis, Glenda Gheller, India Guanzini, Paolo Piancastelli; assistente alla coreografia Adriano Popolo Rubbio; produzione Sosta Palmizi/Komoco-Sofia Nappi.
La coreografa e i danzatori sono tutti di età compresa tra i 23 e i 29 anni.
Reduci da Glocal Sound e dal Rock Contest di Controradio, mercoledì 27 dicembre (ore 21:15) al Teatro del Ciliegio di Monterotondo Marittimo (GR) arrivano gli ANDROGYNUS. Androgynus, finalisti al Rock Contest 2022, è un progetto di canzoni psych pop elettroniche in italiano. Il primo LP Medioevo Digitale, è stato definito su La Repubblica di Firenze una “sintesi ideale fra Battisti, Battiato, il glam rock e la moderna psichedelia dei Tame Impala”, Rockit lo inserisce tra i 50 dischi più belli del 2022 e il singolo Rincorretevi entra nella playlist di Spotify “Rock Italia”. I componenti del gruppo sono tutti di età compresa tra i 24 e i 28 anni.
Venerdì 29 dicembre (ore 21:15) il Teatro Dei Coraggiosi di Pomarance (PI) ospita QUATTRO QUARTI di Beatrice Ciattini e Niccolò Poggini. 4 danzatori, 4 personalità, 4 forze e 4 debolezze. 4/4 è l’insieme delle infinite sfaccettature dell’animo umano ed il loro continuo interagire raccontato attraverso i 4 elementi primordiali: aria, acqua, terra e fuoco. Il susseguirsi di incontri-scontri ci conduce alla scoperta di un naturale equilibrio che di fatto è l’unica via per la coesistenza, è la vittoria dell’insieme sul solo; da qui “4/4”, l’intero, il tutto. Musiche Skin to Skin, Raime, Meredith Monk e Lisa Gerrard; danzatori Francesca Capurso, Carmine Catalano, Veronica Galdo, Aldo Nolli; produzione Compagnia Nuovo Balletto di Toscana. Gli autori delle coreografie e i danzatori sono tutti under 30.
Chiudono il cartellone, venerdì 29 dicembre (ore 21:00) al Teatro Quartieri di Bagnone (MS), I SOLISTI DI MOZART. Musiche di W. A. Mozart: Sinfonia Concertante in mi bemolle maggiore K.297b per oboe, clarinetto, corno, fagotto; Sinfonia Concertante in mi bemolle maggiore K.364 per violino, viola. Produzione Orchestra Giovanile Toscana OGT. Il progetto sinfonico I Solisti di Mozart nasce dalla proposta di valorizzare sei talentuosi strumentisti, in modo che possano esibirsi in veste solistica in due sinfonie concertanti. Un genere di musica strumentale nato e fiorito nella seconda metà del diciottesimo secolo, dove, in un brano, due o più solisti assumono un ruolo di rilievo di carattere concertante all’interno di tutti i movimenti della composizione, venendo accompagnati e dialogando con gli altri componenti dell’orchestra. L’Orchestra Giovanile Toscana è composta da musicisti di età compresa tra i 18 e i 30 anni.
Biglietto posto unico € 5

Info su: www.toscanaspettacolo.it

RELATED ARTICLES

Most Popular