L’Origine

0
278
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Una performance unica che dura un solo giorno e che non sarà mai più ripetuta, ispirata alle Crete senesi.

Torna l’evento speciale al Site Transitoire di Jean-Paul Philippe in località Leonina nel comune di Asciano (Siena). Giovedì 14 luglio alle 19,30 è in programma lo spettacolo “L’Origine”.

Una creazione della danzatrice Lisbeth Gruwez per il site transitoire di Jean-Paul Philippe su musica di Maarten Van Cauwenberghe e Dave Schroyen. Direzione artistica Alessandra Rey e Jean-Paul Philippe.

Un omaggio alla scultura monumentale installata nel 1993 nello scenario delle Crete senesi. L’evento sarà celebrato come sempre alla luce del sole, durante il tramonto, quando il sole cala all’appiombo della finestra monumentale. Ingresso libero. Per informazioni: 335 6139748 e sitetransitoire@fastwebnet.it o www.jeanpaulphilippe.eu.

Lisbeth Gruwez, è l’artista invitata a confrontarsi con la scultura monumentale Site transitoire di Jean-Paul Philippe. Coreografa e ballerina, fa parte di quella straordinaria generazione artistica che ha visto il Belgio proporre a livello internazionale gli artisti più innovativi e interessanti degli ultimi anni. Ha lavorato con i coreografi più importanti della scena internazionale calcando prestigiosi palcoscenici come la Cour d’honneur al Festival d’Avignon.

Questo dodicesimo evento al Site transitoire sarà il primo dedicato alla danza. Un vecchio sogno che si realizza per Alessandra Rey e Jean-Paul Philippe, quello di fare intervenire una coreografa ad agire all’interno di uno spazio scultoreo creato proprio in relazione al corpo umano: una sedia, un banco, una finestra orientata sul tramonto del solstizio d’estate.

Lo spettacolo scorrerà scandito dai ritmi naturali tra tramonto e sorgere della luna piena in uno splendido scenario della campagna toscana e sarà integrato dal commento sonoro delle musiche originali del compositore Maarten Van Cauwenberghe.

L’Origine? Ma quale? Al silenzio delle pietre, alle tre attitudini statiche poste nello spazio la ri -nascita e le domande di un corpo, la sua danza e le sue risposte. Dialogo della carne e del minerale.

“L’ Origine – spiega Lisbeth Gruwez – è uno spettacolo di danza, una performance appositamente creata per il Site transitoire. L’inevitabile forza del Site transitoire, delle sue pietre scolpite e presenti nel cuore delle Crete senesi sono una scena da sogno che m’ispira una danza che si china e che si leva simile al movimento di origine del sole. Spero di far passare una bella serata a tutti voi”.

Lisbeth Gruwez è nata a Courtrai (Belgio) nel 1977. Ha studiato danza a P.A.R.T.S. dal 1997 al 1998. La sua carriera professionale debutta con Ultima Vez / Wim Vandekeybus nel progetto Pasolini Of Heaven and Hell et Away From Sleeping Dogs con Iztock Kova. Nel 1999,lavora con Jan Fabre in As Long As the World Needs a Warrior’s Soul, poi nel 2001 in Je suis sang, creazione per la Cour d’honneur al Festival d’Avignon, ripresa nel 2005. Nel 2001 è anche attrice film di Pierre Coulibeuf Les Guerriers de la beauté, un film sul lavoro di Jan Fabre. Nel 2002 è attrice in dans Images of Affection de Needcompany / Jan Lauwers. L’anno seguente Lisbeth Gruwez lavora con Grace Ellen Barkey in Few Things et Cry Me a River di Riina Saastamoinen. Sempre nel 2003, danza in  See-Sick, una produzione Polydans, e Foi, una produzione des Ballets C de la B / Sidi Larbi Cherkaoui. Nel 2004, Jan Fabre crea per lei il solo Quando L’Uomo Principale è una Donna. Partecipa anche all’installazione Origine con Peter Verhelst (2004), Prayer of a wheeping horse (2006) una creazione di Andy Denys (Galothar). Nel 2008 Lisbeth Gruwez danza con Melanie Lane in I!2 d’Arco Renz. Lo stesso anno è attrice nel cinéma, nel film Lost Persons Area di Caroline Strubbe. Film selezionato dal  Festival du Film de Cannes. Nel 2006 con  Maarten Van Cauwenberghe fonda la struttura Voetvolk  che ha sede ad Anvers e  per Voetvolk  Lisbeth Gruwez crea Forever Overhead nel 2007, Birth of Prey nel 2008 e  HeroNeroZero nel 2010.

Alcuni eventi realizzati  e ispirati al Site transitoire :

2000 Le Syndrome de Gramsci di Bernard Noël con Serge Maggiani per la regia di Tordjman

2001 Sogno sulle Crete di Antonio Tabucchi con Lucia Poli e Renzo Ruggieri alla fisarmonica

2002 Tentazioni scritto e diretto da Bruno de Franceschi

2003 Per transiti di venti e d’ombre di Antonio Prete con Stephan Micus che suona su litofoni costruiti da Jean-Paul Philippe

2005  La Pelle della Luna di e con Marco Baliani e Maria Maglietta, musiche di pietra di Tony di Napoli

2006 Canto Animale – Teatro Valdoca

2007 Tragos Canto alle Crete – Katzenmacher

2008 Notte trasfigurata con Danio Manfredini e Teatro Valdoca

2009 Ella adattamento speciale di e con Maurizio Lupinelli

2010 Fildiluna spettacolo di funamboli con il musicista Furio di Castri, regia di Boris Vecchio.

 

Per informazioni:- +39 335 6139748 – sitetransitoire@fastwebnet.itwww.jeanpaulphilippe.eu

 

Come arrivare al Site transitoire:

Da Firenze.  Autostrada A 1 uscita Firenze Certosa. Superstrada Firenze Siena. Oltrepassata Siena proseguire in direzione Arezzo. Sulla Siena Bettolle uscire a Taverne d’Arbia. Passare Taverne d’Arbiae il passaggio a livello. Continuare in direzione Asciano per circa due chilometri e sulla sinistra  troverete una strada sterrata costeggiata da cipressi con un cartello che indica Leonina, percorretela per circa due chilometri, in cima alla collina c’è la scultura.

Da Roma. Autostrada A 1 uscita Valdichiana. Proseguire in direzione Siena sulla superstrada Siena Bettolle. Uscire Taverne d’ Arbia, passare il paese e il passaggio a livello e proseguire per circa due chilometri in direzione Asciano. sulla sinistra  troverete una strada sterrata costeggiata da cipressi con un cartello che indica Leonina, percorretela per circa due chilometri, in cima alla collina c’è la scultura

LEAVE A REPLY