Torinodanza Festival 2011

0
208
Condividi TeatriOnline sui Social Network

L’edizione 2011 di Torinodanza Festival si articolerà dal 5 settembre al 4 dicembre 2011 in quattro “focus”, quattro distinti nuclei tematici volti ad indagare l’eterogenea fisionomia della danza contemporanea: Miti, che presenterà le creazioni di coreografi internazionali di primissimo piano, Italian Dance Platform, che farà convergere a Torino le migliori compagnie nazionali e del territorio piemontese in una vetrina ufficiale della danza italiana, tra artisti affermati ed emergenti, 2 Week End Circo Contemporaneo, che offrirà le proposte più curiose legate al circo, cantiere di dimensioni espressive visionarie e Al femminile, che esplorerà le fascinazioni del linguaggio coreutico declinato da tre protagoniste della danza internazionale.

Torinodanza 2011, in un gioco di associazioni tra titolo e significato, prosegue la sua collaborazione con MITO SettembreMusica accumunando i primi tre spettacoli di questa edizione nella sezione Miti. L’inaugurazione è dedicata ad un personaggio leggendario, Bartabas, che porterà in scena per la prima volta in Italia, in esclusiva per Torinodanza, Le centaure et l’animal. Lo spettacolo – presentato alle Fonderie Limone di Moncalieri il 5, il 6, l’8 e il 9 settembre – nasce dall’incontro inedito tra il creatore del teatro equestre Zingaro e Ko Murobushi, sommo interprete del Butô giapponese. L’intensa profondità della danza di Murobushi e la forza del gesto equestre di Bartabas aprono le porte di uno spazio inaspettato, conducendo il pubblico in un tempo e in un territorio di profonda ed energica bellezza.

Il secondo appuntamento è con Emio Greco, che ricopre un ruolo di primo piano nel panorama internazionale, grazie alla bellezza estetica dei suoi allestimenti e al virtuosismo non consueto della sua danza. Il 16 e il 17 settembre, in prima assoluta, alle Fonderie Limone di Moncalieri, Greco concluderà con La Commedia il seducente viaggio condotto a partire dalla Divina Commedia di Dante attraverso la trilogia di HELL, [purgatorio] POPOPERA e you PARA Ι DISO, tre spettacoli che il pubblico di Torinodanza ha applaudito tra il 2008 e il 2010.

Il terzo appuntamento in esclusiva è con Philippe Decouflé. Octopus, ovvero piovra – spettacolo realizzato in coproduzione con Torinodanza che verrà presentato in prima italiana alle Fonderie Limone di Moncalieri dal 21 al 23 settembre – è una creazione per otto ballerini e due musicisti, un tentacolare ensemble che affronta il tema della bellezza. La bellezza vera, pura, senza artificio, così pura da indurre a una sorta di incantato stupore. Decouflé utilizza i corpi degli interpreti come detonatori d’effetti tecnologici, usa colori e forme opposte per una coreografia geometrica, declinata in un solo, un duo, un trio, un quartetto ed un quintetto.

Torinodanza Festival, diretto da Gigi Cristoforetti, è un progetto della Città di Torino, realizzato dalla Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il sostegno della Compagnia di San Paolo, della Regione Piemonte, del MiBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) e della Provincia di Torino, in collaborazione con Prospettiva, Teatro Regio Torino, Esperienza Italia 150°, 2011 Itinerari – I luoghi del Risorgimento in Provincia di Torino, MITO SettembreMusica, Festival Interplay/11, Fondazione Circuito Teatrale del Piemonte, Unione Musicale, CRUD Centro Regionale Universitario per la Danza Bella Hutter, FranceDanse, PRIX Italia, GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, Artegiovane\Video.it, Festival “Architettura in Città”, Piemonte dal Vivo e Centro Internazionale del Cavallo “La Venaria Reale”.

Torinodanza /1: focus MITI

Fonderie Limone Moncalieri – Sala grande

5 – 6 – 8 – 9 settembre 2011 │ prima italiana – ore 21,00

LE CENTAURE ET L’ANIMAL

creazione, messa in scena, scenografia Bartabas

coreografia Ko Murobushi e Bartabas

musiche Jean Schwarz

luci Françoise Michel

testi di Lautréamont tratti da Chants de Maldoror

con Bartabas, Ko Murobushi

e i cavalli Horizonte, Soutine, Pollock e Le Tintoret

assistente alla messa in scena Anne Perron

Théâtre Equestre Zingaro

in coproduzione con Théâtre National de Chaillot, Sadler’s wells, Arts 276 / Automne en Normandie

con il sostegno di Odyssud – Blagnac e di EPCC Le Volcan, Scène Nationale du Havre

Lo spettacolo è presentato nell’ambito di Esperienza Italia 150° e di 2011 Itinerari

con la collaborazione del Centro Internazionale del Cavallo “La Venaria Reale”

Il Focus MITI si apre con uno straordinario appuntamento, il ritorno dopo diversi anni sulle scene italiane di Bartabas, alla guida della sua carovana multietnica che conta artisti e cavalli. Le centaure et l’animal è uno spettacolo che molto deve all’incontro tra Bartabas e Ko Murobushi, uno dei più grandi danzatori Butô viventi. Dopo il fortunato Entr’aperçu, Bartabas avanza nell’approfondimento e nell’esplorazione di linguaggi poetici e musicali di matrice orientale, che costituiscono una parte essenziale del suo lavoro. Un’eccitante avventura artistica che si insinua lungo i confini e attraverso gli accessi a due universi sensibili ed eccezionali. L’intensa profondità della danza di Murobushi e la forza del gesto equestre di Bartabas aprono le porte di uno spazio inaspettato, conducendo il pubblico in un tempo e in un territorio mitici e di profonda ed energica bellezza. In scena, proprio come il mito del centauro impone, uomini e cavalli.

Bartabas – regista, scenografo, maestro di equitazione – viene descritto come pioniere di una creatività inedita, che coniuga arte equestre, musica, danza e commedia in una forma originale ed unica al mondo: il teatro equestre. Bartabas ha fondato nel 1985 la compagnia Théâtre Équestre Zingaro, dal nome di un esemplare di cavallo frisone, protagonista di molte delle opere migliori dell’artista francese. È del 2003 la creazione dell’Académie du spectacle équestre, un’alta scuola di equitazione che ha sede nelle Scuderie reali della Reggia di Versailles.

LEAVE A REPLY