Il Gigante

0
390
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Danza in scena con il debutto dello spettacolo “Il Gigante”, in programma venerdì 24 e sabato 25 febbraio 2012 alle 21,30 al Teatro dei Leggieri di San Gimignano (stagione Leggieri d’Inverno).

Ispirato ai racconti Il Gigante e Lettere a Luisa di Paola Capriolo. Coreografie di Patrizia de Bari, drammaturgia di Tuccio Guicciardini. Interpreti Melissa Cosseta e Leonardo Diana. Elementi scenici Andrea Montagnani.

Una coproduzione  2011 Giardino Chiuso / Versiliadanza, con il sostegno di Regione Toscana / Patto per il Riassetto del Sistema Teatrale della Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Lo spettacolo fa parte di DOTLINE Rete della danza Toscana. Uno spaccato sulla danza contemporanea in tutte le sue declinazioni, con oltre cento tra eventi e spettacoli, è la prima stagione di danza contemporanea in toscana. DOTLINE è realizzato con il sostegno della Regione Toscana e il coordinamento promozionale di ADAC Toscana (Associazione danza arti contemporanee).

ll Gigante è la storia di un prigioniero recluso da molti anni in una prigione costruita appositamente per lui; il prigioniero è invisibile a tutti, anche al nuovo capitano Eugenio che è arrivato lì con la sua famiglia. Un giorno dalla cella del prigioniero si ode una melodia di violino: è lui a suonare con insospettata sensibilità. Ben presto in Adele, moglie del capitano, qualcosa cambia in modo repentino ed irreversibile: un entusiasmo attonito dapprima la incanta, poi l’avvinghia e la conduce verso una nuova, inebriante, mortale e orgasmica dimensione interiore. La donna catturata da quella musica, risponde con il suo pianoforte alla melodia del violino.

In Lettere a Luisa, il gigante, oramai ridotto al solo ruolo di prigioniero, scrive alla donna alcune lettere in cui rievoca la corrispondenza di amorosi sensi tessuta tramite la musica intonata con Adele, alter ego di Luisa.

Il motivo dominante e ossessivo del racconto è la musica, ma anche l’annullamento del tempo e la negazione dello spazio, il tema del doppio, la metamorfosi, il mito. Lo spettacolo ripercorre i temi della dualità e delle precise simmetrie della vicenda. L’incontro tra i due protagonisti avviene esclusivamente attraverso la musica, l’elevazione ad uno stato “oltre” l’esistenza quotidiana si manifesta, fino al raggiungimento di quella dimensione armonicamente perfetta di un unisono “separato”.

Si tratta del quarto appuntamento della nuova stagione di teatro danza “Leggieri d’Inverno” 2011/2012, della Compagnia Giardino Chiuso e Comune di San Gimignano – Assessorato alla Cultura. Con il contributo della Regione Toscana (progetto Sipario Aperto), all’interno del circuito Valdelsa Off. Direzione artistica Tuccio Guicciardini, Patrizia de Bari e Cledy Tancredi.

 

Informazioni: telefono 0577941182 e 377 121947 – Compagnia Giardino Chiuso – www.giardinochiuso.it / info@giardinochiuso.it.

Parcheggio gratuito: gli spettatori potranno usufruire del parcheggio gratuito presentando il tagliando alla biglietteria del teatro per vidimarlo. Parcheggi convenzionati: Piazzale n.1, Montemaggio n.2, Bagnaia n.3.

 

Teatro e musei: acquistando il biglietto d’ingresso ai Musei Civici di San Gimignano si avrà diritto al biglietto ridotto per l’ingresso agli spettacoli.

 

Biglietteria e prevendita.

Teatro dei Leggieri, Piazza Duomo, San Gimignano, 0577 941182.

Ufficio Turistico Pro Loco, Piazza Duomo 1, San Gimignano, tel. 0577 940008, fax 0577 940903, info@sangimignano.com, www.sangimignano.com.

 

Biglietti. Intero € 10,00. Ridotto (over 65, studenti universitari, soci ARCI, soci COOP, scuola di musica Il Pentagramma, card Valdelsa Off) € 8,00. Ridotto allievi corso di teatro € 3,00. Ridotto ragazzi fino a 18 anni € 4,00. (*)Abbonamento 7 spettacoli € 40,00. (*)Abbonamento 3 spettacoli a scelta € 20,00. (*) Gli spettacoli del 13 e 15 aprile della Compagnia I Comici Ritrovati sono fuori abbonamento.

LEAVE A REPLY