Happy Days con la Compagnia della Rancia

0
146
Condividi TeatriOnline sui Social Network

La famiglia Cunnigham e Arnold’s, ambientazione e musica rigorosamente anni ’50, a Vicenza, nel fine settimana: questa in sintesi la proposta del Teatro Comunale che sabato 10 e domenica 11 marzo alle ore 20.45 propone in doppia data come spettacolo fuori abbonamento (ultimo della programmazione) il musical “Happy Days”, portato in scena dalla Compagnia della Rancia, la maggiore società di produzione di musical in Italia. Sono ancora disponibili biglietti per la seconda data.

Lo spettacolo è ispirato all’omonimo telefilm cult degli anni ’80 – il telefilm più amato dagli italiani come risulta dai sondaggi – che ha accompagnato quotidianamente generazioni di spettatori per  più di 10 anni (11 stagioni). “Happy Days”, serie televisiva  nata nel 1974 sull’onda del successo cinematografico del film “American Graffiti”, è ambientata nella Milwaukee degli anni ’50; nel capoluogo del Wisconsin scorre la vita quotidiana di una famiglia borghese, i Cunningham, normalissima, e per questo di immediata identificazione per gli spettatori, in un’atmosfera  carica di sogni e di speranze, raccontata in musica con toni allegri e spensierati – indimenticabili la sigla e molte canzoni – il tutto senza mai dimenticare i  tradizionali valori morali della middle class americana.

Anche nel musical teatrale in scena a Vicenza saranno protagonisti le musiche originali, divertenti e piene di energia, e i personaggi del telefilm: Howard, il capofamiglia, sua moglie Marion, casalinga perfetta, e i loro due figli, Richie e Joanie “sottiletta”. Naturalmente ci sarà anche il mitico Fonzie, il meccanico dal fascino irresistibile e dall’inconfondibile “hey”, con il ciuffo e l’indimenticabile giubbotto di pelle, capace di attirare l’attenzione schioccando le dita, vera e propria icona generazionale. A completare il gruppo ci saranno gli amici, le fidanzate e i vicini di casa come Pinky, l’unica ragazza che sa tenere testa a Fonzie, Potsie, Ralph, Chachi, Alfred e Lori Beth. Sarà un’immersione in piena regola nell’immaginario adolescenziale di molti spettatori, ma anche una scoperta davvero divertente per i più giovani.

Happy Days è un’opera di Garry Marshall, americano di origini italiane (il cui vero cognome è Masciarelli) autore di molti show televisivi statunitensi, creatore di serie tv di successo come Mork & Mindy e regista di tanti successi cinematografici, tra cui il film Pretty Woman e Paura d’amare. La musica e il libretto sono di Paul Williams, mentre gli arrangiamenti sono di John McDaniel, che ha curato anche la supervisione alle musiche di questo nuovo spettacolo teatrale.

La produzione della Compagnia della Rancia – che ha debuttato lo scorso anno al Teatro della Luna a Milano, il nuovo spazio dedicato a produzioni musicali per questo genere – trascina gli spettatori nel mondo del divertimento; la versione italiana del musical Happy Days ha preso forma grazie alla guida sicura di Saverio Marconi, che ha lavorato, con un tocco tutto italiano, sulla struttura dello spettacolo, sulla caratterizzazione dei personaggi e su come raccontare questa storia, per ricordare i pomeriggi spensierati davanti alla tv di tanti italiani. Forte di un’esperienza che risale a Grease, il musical del 2007 con Lorella Cuccarini, che ha aperto la strada a questo tipo di spettacoli, rilanciando il genere musical in Italia, Saverio Marconi, direttore artistico della Compagnia della Rancia, ha scelto un titolo sicuro e noto, adeguando una produzione internazionale al nostro paese (tutte le canzoni sono state tradotte, solo la celebre sigla resta in inglese). «È una questione di certezze, un titolo noto attira il pubblico – conferma l’autore –  lo rassicura, gli dà il piacere di trovare qualcosa che conosce e ama». La riconoscibilità è per tutti e prescinde anche dalla notorietà degli interpreti. Ma soprattutto affascina il pubblico l’ambientazione nel passato, che pareva migliore dell’oggi. E induceva a cantare e a sperare.

Uno spettacolo di grande godibilità per le famiglie, musiche coinvolgenti, situazioni comiche e non solo: un musical di grande qualità che ovunque in Italia, nella tournée, ha riscosso applausi a non finire. Dopo spettacoli di prosa e musica di ispirazione e contenuti molto diversi, una proposta artistica originale della Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, impegnata nel promuovere e sostenere nuovi percorsi e nel presentare al pubblico spettacoli, tutti di sicuro livello.

 

I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro Comunale (viale Mazzini 39, Vicenza – tel. 0444.324442  biglietteria@tcvi.it), sul sito del Teatro Comunale www.tcvi.it, in tutte le filiali della Banca Popolare di Vicenza.  I prezzi sono: intero 35 euro, ridotto over 60 – 28 euro, ridotto under 25 – 20 euro.

 

LEAVE A REPLY