Concordia Vocis – Festival Internazionale di Musica Vocale

0
224
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Ritorna di nuovo sull’avvincente rotta tracciata in due decadi di attività il Festival Internazionale di Musica Vocale “Concordia Vocis”. La rassegna nata e cresciuta nel grembo del Centro Universitario Musicale di Cagliari presieduto e diretto da Claudio Serra, con l’edizione 2012 in programma come consolidata abitudine tra l’ultima settimana d’agosto e settembre, compie un significativo giro di boa e raggiunge il ventunesimo anno di vita.

Seguendo la tradizione e l’esperienza accumulata con le precedenti edizioni anche in questo XXI Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis, si presenta nel suo carattere itinerante con una serie di concerti dal 28 agosto al 22 settembre con formazioni di levatura internazionale provenienti da Spagna, Repubblica Ceca, Slovenia e Italia. Una formula quella della rassegna viaggiante che negli anni ha offerto la possibilità di assistere a suggestivi concerti tra le mura di alcuni edifici religiosi tra i più spettacolari dell’isola e che per questa ventunesima volta porterà il festival tra le suggestive pareti della  Chiesa gotica di Sant’Agostino a Cagliari,  in Ogliastra alla Cattedrale di Sant’Andrea di Tortolì, nel Sulcis alla Chiesa di Santa Maria di Valverde di Iglesias  e ancora alla Basilica di San Gavino a Gavoi.

Anno dopo anno, con il susseguirsi delle  edizioni, la prima avventura di “Concordia Vocis” risale al lontano 1992,  la manifestazione si è ritagliata un ruolo di prestigio nel panorama musicale dell’isola tanto da essere uno tra gli appuntamenti più attesi per qualità, spessore delle proposte musicali e per aver sempre ospitato nuovi interpreti, in alcuni casi vere e proprie prime internazionali.  Con questa dote il XXI Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis è nato come una sfida alle numerose difficoltà, quelle imposte da un periodo segnato dalla grossa crisi economica internazionale e dai drastici alla cultura che hanno messo in ginocchio  il comparto e numerosi operatori culturali. Ma per lo staff organizzativo del festival non si poteva disperdere il patrimonio culturale accumulato e soprattutto abbandonare il suo appassionato pubblico.

Anche questo XXI affascinante viaggio nel mondo della musica corale, sebbene presenti un cartellone più contenuto di appuntamenti e di formazioni, si riconferma per l’alto li­vello artistico degli ensemble invitati: gli iberici del “Coro de la Universidad del Pais Vaschi” (UPV) diretti dal Maestro Enrique Azurza,  la formazione  della Slovenia “Chamber Choir Krog” (Komorni zbor Krog) guidata dalla bacchetta di Michele Josia, il  “Vocal Ensemble Gentlemen Singers” della Repubblica Ceca e per concludere il parterre delle formazioni invitate al festival,   il “Complesso Vocale di Nuoro” diretto da Franca Floris.

La serie dei concerti di questo fine estate prende il via il 28 agosto dalle pareti della monumentale  Chiesa gotica di Sant’Agostino  in Via Baylle nello storico  quartiere della Marina con gli spagnoli del “Coro de la Universidad del Pais Vaschi”.  La formazione Basca guidata da Enrique Azurza, già noto al pubblico del festival per aver guidato nel 2010 i cori iberici “Oroith y Hodeiertz” il giorno successivo sarà di scena alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì e come loro ultima tappa isolana il 30 agosto si esibiranno a Gavoli nella Basilica di San Gavino. Una settimana dopo (il 6 settembre alla Chiesa di San’Agostino, il 7 a Santa Maria di Valverde di Iglesias e per infine l’8 settembre alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì) è protagonista di un breve tour di tre date la “Chamber Choir Krog”, ensemble fondato nel 2005 e composto da 16 giovani musicisti sloveni diretti dal maestro Michele Josia.

Il 10 settembre invece entreranno in  scena gli otto vocalist provenienti dalla Repubblica ceca del “Vocal Ensemble Gentlemen Singers” con il primo concerto  in programma a Gavoi nella Basilica di San Gavino. La formazione maschile nota per la capacità di interpretare ed eseguire spartiti che spaziano dal periodo del canto gregoriano fino ai  moderni arrangiamenti e alle melodie popolari ceche, moravi e slovacche replicheranno il concerto il giorno 11 nella Chiesa di Santa Maria di Valverde a Iglesias e per concludere  a Sant’Agostino a Cagliari. Il sipario sul XXI Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis si chiuderà dieci giorni dopo, sabato 22 settembre, nella monumentale Chiesa di Sant’Agostino nel quartiere Marina di Cagliari con l’esibizione dei sardi del “Complesso Vocale di Nuoro” diretto dalla bacchetta di Franca Floris.

Le formazioni presenti alla ventunesima volta di Concordia Vocis rappresentano come elemento imprescindibile del festival, il meglio dell’espressione vocale internazionale e così come in tutte le precedenti edizioni, anche questi ultimi ospiti faranno vivere un mese di eventi artistico musicali di altissimo livello. Questa nuova edizione realizzata tra incertezze e difficoltà, aggiunge un’altro tassello alla qualità raggiunta dalla manifestazione cagliaritana. Non va dimenticato infatti, che grazie ai riconoscimenti riscossi in altri contesti internazionali, nel 2009 Concordia Vocis è entrata a far parte dei membri ufficiali del C. F. N. Choral Festival Network, a cui aderiscono 27 organizzazioni dei cinque continenti, suddivise fra Festival e Concorsi. Per l’Italia, oltre al Festival cagliaritano, è presente il Concorso Internazionale Guido d’Arezzo di Arezzo.

Il rassegna è organizzata con la collaborazione dell’Assessorato della P.I.BB.CC. I e Spettacolo della Regione Sardegna, dei Comuni di Cagliari, Tortolì, Iglesias e Gavoi.

Tutti i concerti, l’ingresso è gratuito, avranno inizio alle ore 21

Per informazioni:

CUM – Centro Universitario Musicale

Via Università, 55 – 09124 Cagliari

tel/fax. 070 72 86 44

cell.  +39 338 8773 004

web: www.concordiavocis.it

e-mail: info@concordiavocis.it

LEAVE A REPLY