Orgia di Pier Paolo Pasolini

0
293
Condividi TeatriOnline sui Social Network

A Verona, Teatro Laboratorio, torna, dopo il successo di fine luglio a Corte Mercato Vecchio per l’Estate Teatrale Veronese, “Orgia” di Pier Paolo Pasolini venerdì 19 ottobre (repliche fino al 28 ottobre, lunedì 22 riposo) ore 21.00 (festivi ore 16.30). Regia di Isabella Caserta e Francesco Laruffa anche protagonisti. Produzione Teatro Scientifico-Teatro/Laboratorio. “Orgia” è probabilmente la tragedia più emozionante di Pasolini, che lo definì “il dramma per la disperata lotta di chi è diverso contro la normalità che respinge ai margini”. Il testo, forte, intenso e altamente poetico, presenta un itinerario nelle “pulsioni oscure e violente” che agiscono dal profondo dentro di noi, fra noi e intorno a noi: nell’individuo, nella coppia, nella società. Quello che lo spettacolo propone è un viaggio nei meandri della mente e tra le pieghe nascoste dell’animo umano, nella psiche lacerata dell’individuo, oltre le apparenze di una normale coppia borghese, quello che avviene nei chiusi confini della stanza (della mente?), dentro l’oscuro abisso di questa coppia, oltre quello che appare dall’esterno. I personaggi sono complici di un gioco perverso vittima /carnefice. Lo spettatore assiste come un voyeur. Lo spettacolo è rivolto a un pubblico di soli adulti.
La compagnia veronese, appena rientrata da Roma dove ha presentato per due settimane “Sogno di un uomo ridicolo” di Dostoewskj con ottimo successo di pubblico e critica registrando più volte il tutto esaurito, inaugura con “Orgia” la stagione invernale con numerosi appuntamenti che comprendono teatro, cinema, teatro ragazzi, musica e “Aperitivi letterari”, oltre a vari Laboratori di formazione e specializzazione. Tra gli appuntamenti ricordiamo: 31 ottobre serata Halloween con “Lupi mannari all’Arsenale”, 3 e 4 novembre “Rosso profondo” di Luigi Lunari con Roberto Vandelli in debutto nazionale; 11 novembre si apre l’Arsenale dei bimbi e il 16 novembre torna l’Arsenale della musica”, e ancora i Regina Mab, “L’idiota” di  Dostoevskij con Corrado Accordino e poi spettacoli di teatro ragazzi, una curiosa “Madama Bovary”, Luca De Bei con Margherita di Rauso (applaudita quest’estate al Teatro Romano con Michele Placido), e come chicca un gustosissimo e insolito “Cabaret musicale” con il giovane affermatissimo direttore d’orchestra Andrea Battistoni (tra le altre cose ha diretto l’ultima “Turandot” in Arena) e  tanti altri eventi.
Per lo spettacolo “Orgia”, che dopo Verona, sarà in altre città tra cui Venezia, Firenze, Vicenza, Padova, Torino, Bologna, Roma, si consiglia di prenotare 045/8031321-3466319280 www.teatroscientifico.com

LEAVE A REPLY