Verdi Ritrovato

0
207
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Al Teatro di Cestello Italia e Messico si incontrano sulle musiche di Giuseppe Verdi. Nel bicentenario della nascita, il regista Philip Von Reutter rende omaggio al grande compositore emilianocon la pièce Verdi Ritrovato. Una produzione liberamente ispirata all’Alzira, l’opera ambientata in America Latina, e tra le meno fortunate del compositore, che venerdì 30 novembre, sabato 1 dicembre alle 21 e domenica 2 dicembre alle 16.30 arriva a Firenze in Prima Nazionale (ingresso 14 euro, ridotto 12, per info 055 / 294609, www.teatrocestello.it, prevendite Circuito Box Office). Spiega Philip von Reutter: <<È un’ironia storica che Francis Toye, il musicologo che fece tanto per ravvivare l’interesse del mondo musicale verso le opere sconosciute di Verdi, abbia prolungato le sfortune di Alzira quando (senza averla mai vista sul palcoscenico o ascoltata) dichiarò categoricamente: “Di tutte le opere di Verdi, è senza dubbio la più brutta”. L’autorevolezza con la quale Toye pronunciò questa sua opinione, indusse una generazione dopo l’altra a reiterare il verdetto. Da questo punto di vista la scoperta di Alzira è stata per me fulminante: com’è possibile che una musica tanto vitale sia rimasta nell’oblio? Il libretto – lo dobbiamo riconoscere – è problematico. Che cosa pensare degli incas stereotipati e inverosimili? Come non sorridere di fronte a Zamoro che assiste alle nozze di Gusmano mascherato da spagnolo? Insomma, una catena di situazioni impossibili! Ma mi chiedo: questo è forse costato la fortuna di libretti d’opera altrettanto improbabili?>>.

Dopo il successo della produzione Work in Progress, andata in scena alle ex Leopoldine nel 2011, Von Reutter ha voluto mettere insieme un cast giovane e numeroso di cantanti: Canto en Movimiento è un gruppo multidisciplinare che ha come obiettivo principale la ricerca di una nuova forma di fare teatro, che dia un ampio risalto alla voce come strumento fondamentale e arricchire il canto con l’utilizzo di altre tecniche, esperienze e discipline. Punto di forza del gruppo è la multiculturalità, la capacità di fondere esperienze diverse, la grande forza vocale dei cantanti, l’entusiasmo e l’energia che i ragazzi sanno trasmettere al pubblico.

TEATRO DI CESTELLO

Piazza di Cestello, 4 – 50129 Firenze Tel. 055 – 294609 | www.teatrocestello.it

info@teatrocestello.it | cantoenmovimiento@hotmail.com

Prevendite : www.boxol.it e presso i punti vendita Boxoffice

LEAVE A REPLY