Pantani

0
168
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fototesto e regia di Marco Martinelli

ideazione di Marco Martinelli e Ermanna Montanari

con Ermanna Montanari, Luigi Dadina, Alessandro Argnani, Roberto Magnani, Michela Marangoni, Francesco Mormino, Laura Redaelli

Coproduzione Teatro delle Albe / Ravenna Teatro, le manège.mons – Scène Transfrontalière de création et de diffusion asbl (Belgio).

ore 18: presentazione del libro “Ermanna Montanari fare – disfare – rifare nel Teatro delle Albe”, scritto da Laura Mariani sul lavoro di attrice di Ermanna Montanari, fondatrice del Teatro delle Albe). In collaborazione con la casa editrice Titivillus. A seguire Cenainteatro.

Quando il “Pirata”, via la bandana, si alzava sui pedali, fossero le strade del Giro o del Tour, il Mortirolo o il Tourmalet, non ce n’era per nessuno. Più di Gaul. Più di Bahamontes. Polvere, fango, neve, pioggia, sole rovente, il sacrificio del ciclista non conosce limiti. Per soffrire meno su quei tornanti assassini Pantani scattava per primo. Per arrivare primo.

Dopo la cronaca tragica dei barconi alla deriva nel Mediterraneo (“Rumore di acque”) Marco Martinelli legge la figura di Marco Pantani, specchio tragico di una società usa e getta che quasi subito dimentica, attorno alle figure di Tonina e Paolo, i genitori che ancora oggi chiedono giustizia per la memoria infangata del figlio.

Una veglia funebre e onirica, affollata di personaggi, che come un rito antico ripercorre le imprese luminose dell’eroe. Figure archetipiche di una Romagna anarchica e carnale, Tonina e Paolo sono sospese come l’Antigone di Sofocle davanti al cadavere insepolto dell’amato: cercano verità e non avranno pace finché non l’avranno ottenuta. La verità di un dramma, come squarciare un velo sulla solitudine dell’uomo e la sconfitta dell’atleta, che diventa un affresco sull’Italia degli ultimi trent’anni, l’enigma di una società malata di delirio televisivo e mediatico, affannata a creare dal nulla e distruggere quotidianamente i suoi divi di plastica, ma anche capace di mettere alla gogna i suoi eroi di carne, veri, come Pantani da Cesenatico, il “grimpeur” che veniva dal mare.

Lo spettacolo di giovedì 17 gennaio al Teatro delle Arti di Lastra a Signa sarà preceduto (ore 18) dalla presentazione del libro “Ermanna Montanari fare – disfare – rifare nel Teatro delle Albe”, scritto da Laura Mariani sul lavoro di attrice di Ermanna Montanari, fondatrice del Teatro delle Albe). In collaborazione con la casa editrice Titivillus. Per chi lo desidera, a seguire, Cenainteatro: cena a buffet a 6 euro, compreso un bicchiere di vino.

 

www.tparte.it

 

Biglietti: 14 euro intero; 12 euro (over 65, soci Coop, soci Cral, clienti BCC Signa);

10 euro under 21 – orari biglietteria: martedì 11-13 | mercoledì 17-20 | sabato 17-20 | domenica 17-20

Info

Teatro delle Arti, viale Matteotti 5/8 – Lastra a Signa (FI)

Tel. e fax 055 8720058 teatrodellearti.lastraasigna.fi@gmail.comwww.tparte.it

Ufficio stampa: Marco Mannucci, mannucci@dada.it – cell 3477985172

LEAVE A REPLY