Antigone

0
198
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoAncora un grande classico sul palcoscenico del Teatro Bramante di Urbania, per la stagione di prosa della Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino, nata dalla collaborazione tra Provincia di Pesaro e Urbino, Amat e Comuni del territorio.

Antigone di Sofocle della compagnia Le Belle Bandiere (per la rielaborazione drammaturgica di Elena Bucci e Marco Sgrosso che firmano anche la regia dello spettacolo) colpisce per la straordinaria nettezza nell’affrontare un tema mitico, ma al tempo stesso di sconcertante attualità e per la sorprendente semplicità poetica di una lingua capace di attraversare il tempo e le mode, senza nulla perdere dello splendore diretto della sua comunicatività. Grande tragedia di contrasti, limpidi e insanabili, a cominciare dal nucleo primario che oppone la ragione del cuore di Antigone alla ragione di stato di Creonte, figure mastodontiche nella loro umana vulnerabilità: sul corpo insepolto di Polinice, guerriero-eroe-traditore di una patria infettata dalla grande colpa di Edipo, si consuma lo scontro tra la pietas ostinata di Antigone, donna e sorella, e l’inflessibile rigore di Creonte, uomo e sovrano, specchio del conflitto insanabile tra la legge degli dèi e quella degli uomini. Attorno a questo nucleo centrale, come in un caleidoscopio di nette rifrazioni, si generano a catena tutti gli altri contrasti, destinati a naufragare in punti di non-ritorno. Gli attori Elena Bucci, Marco Sgrosso, Daniela Alfonso, Maurizio Cardillo, Nicoletta Fabbri, Filippo Pagotto e Gabriele Paolocà, scivolano da un piano all’altro, da uno stile all’altro, in un’idea di drammaturgia non soltanto ‘testuale’ ma anche musicale e coreografica, per riscoprire nella storia di Antigone tutta la freschezza e la potenza di un pensiero caro e desueto: nessuno può togliere la libertà di rinunciare a tutto, anche alla vita, per difendere un credo, un atto nobile, un’utopia. E ritroviamo in Antigone quella stessa motivazione ‘necessaria’ che ha probabilmente spinto autori come Anouilh e Brecht a riscrivere il mito adattandolo alla propria epoca: l’eterno conflitto tra legge ed etica, tra pietà e necessità, tra potere e libertà, tra amore e ragione, tra lucidità e cecità, tra buon senso e utopia, tra convenienza e coerenza.

A coronare la serata al Teatro Bramante continuano le esposizioni di IN-CONTEMPORANEA. One day art exhibitions, con le bellissime illustrazioni di Andrea Renzoni, esposte nel foyer del teatro ispirate alla pièce di Sofocle. Il progetto IN-CONTEMPORANEAprevede la realizzazione di mostre d’arte di sei giovani e affermati artisti selezionati dallo SPAC, della durata di un giorno, che saranno allestite foyer di alcuni teatri della Rete e, appunto, “in contemporanea” con i giorni di programmazione degli spettacoli della Stagione teatrale 2012-13. Nel foyer del Teatro Bramante grazie a Confartigianato, si potranno, inoltre, ammirare straordinari manufatti della nostra provincia.

Al pubblico dei più giovani (e non solo) è dedicato il progetto di formazione teatrale Amat Scuola di platea, che prevede – alle ore 18.30 dello stesso giorno di spettacolo -, presso la Sala Volponi di Urbania, l’incontro con gli attori della Compagnia Le Belle Bandiere e studenti e insegnanti del Liceo Scientifico “G. Marconi”, Pesaro. L’ingresso è libero e gratuito a tutti gli interessati.

BIGLIETTI

Settore A (platea e palchi centrali), intero Є 15 (ridotto Є 12). Settore B (palchi laterali e loggione) intero Є 10 (ridotto Є 8). Hanno diritto alla riduzione gli spettatori fino a 25 anni e oltre i 65. Potranno inoltre usufruire delle riduzioni per la Stagione della Rete Teatrale 2012/13 i possessori di Carta Musei Marche e Tessera Plus Rete Servizi Bibliotecari di Pesaro e Urbino (www.cartamusei.marche.it; www.cultura.pesarourbino.it)

I BIGLIETTI POTRANNO ESSERE ACQUISTATI:

– in prevendita (con la maggiorazione di € 1.00):

biglietteria Amat, via Rossini, 41 – Pesaro (presso in.PU.t), tel. 0721 1836768

orari: martedì e giovedì 10.00-13.00; mercoledì, venerdì, sabato e domenica 10.00-13.00 e 16.00 –19.00. Chiuso il lunedì

biglietteria Teatro della Fortuna, P.zza XX Settembre, 1, Fano, tel. 0721 800750

orari: tutti i giorni (escluso i festivi) 17.30-19.30; mercoledì e sabato anche 10.30-12.30

– il giorno stesso dello spettacolo

Biglietteria Teatro Bramante, Urbania, tel 0721 317929, dalle ore 17.00

INFO: Amat – Rete Teatrale della provincia di Pesaro e Urbino

tel. 0721 – 3592515 cell. 366 6305500 reteteatripu@amat.marche.itwww.amat.marche.it

LEAVE A REPLY