Il giro del mondo in 80 minuti – Orchestra di Piazza Vittorio

0
200
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDirezione artistica e musicale – Mario Tronco.

Produzione artistica e arrangiamenti – Mario Tronco, Pino Pecorelli, Leandro Piccioni.

Drammaturgia – Mario Tronco, Giulia Steigerwalt, Daniele Spanò

Scenografia e Video – Daniele Spanò

Disegno Luci – Daniele Davino.

Costumi – Katia Marcanio, Livia Fulvio

Interpreti:

Houcine Ataa – Voce

Fausto Bottoni – Trombone

Emanuele Bultrini – Chitarre

Peppe D’Argenzio – sax baritono e soprano, clarinetti

Sylvie Lewis – voce, chitarra

Omar Lopez Valle – voce, tromba, flicorno

Ernesto Lopez Maturell – voce, bongos, timbales, congas

Sanjay Kansa Banik – tablas

Zsuzsanna Krasznai – violoncello

John Maida – violino

Gaia Orsoni – viola

Carlos Paz Duque – voce, flauti andini

Pino Pecorelli – contrabbasso, basso elettrico

Leandro Piccioni – pianoforte e tastiere

Raul Scebba – voce, vibrafono, percussioni

El Hadji Yeri Samb – voce, djembe, dumdum, sabar

Kaw Dialy Mady Sissoko – voce, kora

Ziad Trabelsi – oud, voce

Produzione esecutiva – Daniele Davino

Assistente di produzione – Federica Soranzio.

Fonico di sala – Gianni Istroni

Fonico di palco – Massimo Cugini

Backliner – Juan Ortiz

Prima mondiale per la nuovissima creazione della famosa orchestra multietnica che racconta un ideale viaggio di 80 minuti, intorno al mondo, attraverso gli uomini, gli artisti e le loro musiche. L’Orchestra di Piazza Vittorio, sarà in scena dal 7 al 24 marzo 2013, con IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI, direzione artistica e musicale di Mario Tronco. Produzione artistica e arrangiamenti Mario Tronco, Pino Pecorelli, Leandro Piccioni. Drammaturgia: Mario Tronco, Giulia Steigerwalt, Daniele Spanò. L’Orchestra dopo il grandioso successo riscosso negli ultimi anni con Il Flauto Magico Secondo L’Orchestra di Piazza Vittorio, torna ora a proporre il suo nuovissimo ed attesissimo spettacolo

Sulla nave in partenza verso l’ignoto si imbarcano i musicisti dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Ad accoglierli con le loro valigie cariche di oggetti, suoni e ricordi, Mario Tronco il loro condottiero/comandante. I viaggiatori in partenza si apprestano a raccontare il mondo attraverso le musica e le loro vicende.

E’ notte sulla banchina del porto di Belesh illuminata dalla sola luna, è ormeggiata una zattera. L’equipaggio suona una canzone dolce, cantata da una donna con un abito rosso luccicante, sembra appena scappata da un party, canta per tenersi sveglia. “Non voglio dormire, voglio solo abbracciarti e sognare”. In penombra, un ragazzo africano dall’aspetto principesco, osserva la scena e si unisce al suo canto sottovoce per non farsi scoprire e quella cosa che ha in mano, che sembra una canna da pesca, inizia a suonare.

Siamo al giorno seguente, un uomo vestito da Gladiatore legge un annuncio: “Alle 21,00 di oggi parte una barca per un lungo e meraviglioso viaggio dalla meta sconosciuta, il biglietto è gratuito, l’unica condizione per potersi imbarcare e portare con se una canzone. Un solo bagaglio è consentito”.

Simon, così si chiama l’uomo, guarda l’orologio e si accorge che mancano soltanto 80 minuti. Ha pochissimo tempo, il suo sogno è partire, ma non ha nulla con sé. Solo il suo abito da lavoro. Lavora al Colosseo fa le foto con i turisti vestito da Gladiatore, quel viaggio è la sua occasione.

Intanto al porto è quasi il tramonto e sulla zattera si lavora per la partenza. Iniziano ad arrivare i primi viaggiatori.

Un giovane cubano con una valigia alta due metri da cui escono musicisti. Due arabi che cercano di corrompere il capitano per imbarcare più valige. Un improbabile cantante di tango. Uno scettico indio. Un africano con una piccolissima valigia magica grazie alla quale riesce a cantare in qualsiasi lingua. Ognuno di loro ha qualcosa di straordinario dentro la valigia. Questa è una storia allo stesso tempo fantasiosa e autobiografica, in cui l’Orchestra di Piazza Vittorio si racconterà attraverso il suo modo di fare e pensare la musica. Si possono percorrere milioni di chilometri in una vita, senza mai scalfire la superficie della vita stessa, ne imparare nulla dalle genti sfiorate. Il senso del viaggio sta nel fermarsi ad ascoltare, chiunque abbia una storia da raccontare.

In tutto questo, Simon ce la farà ad arrivare in tempo?

Il nuovo, attesissimo spettacolo dell’Orchestra vi incanterà con le sue musiche originali, la suggestiva scenografia ed i meravigliosi costumi di scena. Un perfetto meccanismo ad orologeria, uno spettacolo vivace, allegro e colorato, denso di ritmi ed emozioni, che accompagneranno lo spettatore in questo ideale giro del mondo dal quale non vorrete più tornare! L’Orchestra di Piazza Vittorio è un’orchestra romana composta da 20 musicisti e cantanti che provengono da 10 diverse nazionalità, applauditi protagonisti della scena mondiale.

I Teaser de IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI:

http://vimeo.com/59000801

http://vimeo.com/59786468

www.orchestradipiazzavittorio.it/

L’Orchestra di Piazza Vittorio è nata in seno all’Associazione Apollo 11 ed è stata ideata e creata da Mario Tronco e Agostino Ferrente.

Teatro Olimpico

Piazza Gentile da Fabriano, 17 – Roma

Botteghino aperto tutti i giorni orario continuato 10-19

Info & Biglietti 06.32.65.991 – biglietti@teatroolimpico.it

Acquisto online:  http://biglietteria.teatroolimpico.it

Spettacoli serali ore 21:00

Domenica ore 18:00

Riposo 11 – 12 – 21 – marzo

 

Prezzi (più diritto di prevendita):

Poltronissima € 30,00 – Poltrona/Balconata € 25,00 – Galleria € 20,00 – Junior 4-14 anni € 14,00

Gruppi e CRAL

Ufficio Promozione – 06.32.65.99.27 – ufficiopromozione@teatroolimpico.it

 

LEAVE A REPLY