Il deserto dei Tartari

0
267
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Dino Buzzati

adattamento teatrale di Maura Pettorruso

con Woody Neri
organizzazione a cura di Daniele Filosi

regia di Carmen Giordano

una produzione TrentoSpettacoli in coproduzione con Provincia Autonoma di Trento ed Ecomuseo Valle del Chiese

con il patrocinio di Fondazione Dolomiti UNESCO, Associazione Internazionale Dino Buzzati

 

Dopo una fortunata tournée che l’ha portato a Milano, Roma e altre città italiane, torna a Forte Larino, a Lardaro, in valle del Chiese, ‘Il Deserto dei Tartari’, il monologo teatrale tratto dal celebre romanzo di Dino Buzzati che ha visto la luce nello scorso luglio proprio nel suggestivo forte di fine Ottocento.

Sabato 1 giugno, alle ore 21, tornerà quindi in scena il giovane attore toscano Woody Neri nei panni del tenente Drogo, diretto da un’altrettanto giovane regista, Carmen Giordano, sull’adattamento teatrale del romanzo scritto dall’attrice e autrice Maura Pettorruso. Un team di lavoro che ripropone quello già collaudato negli spettacoli della giovane compagnia Macelleria Ettore: in questo caso la produzione è targata TrentoSpettacoli, in coproduzione con provincia Autonoma di Trento ed Ecomuseo Valle del Chiese, con il patrocinio della Fondazione Dolomiti Unesco, dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati, e con la media partnership del Corriere della Sera – testata in cui Dino Buzzati ha lavorato per molti anni come giornalista, redattore e inviato – e del Corriere del Trentino.

La vicenda de Il Deserto dei Tartari narrata da Dino Buzzati e ambientata proprio in una fortezza, la Fortezza Bastiani, ormai abbandonata a causa della sua posizione non più strategica all’interno del conflitto, si traduce in un intenso monologo in cui il tenente Drogo, protagonista del romanzo, si confronta con se stesso, i suoi pensieri, i suoi desideri e le sue paure esistenziali. L’adattamento teatrale a cura di Maura Pettorruso è affidato all’interpretazione di Woody Neri, per la regia di Carmen Giordano: tre giovani artisti si confrontano con una messinscena di grande intensità, ricreando sul palco l’atmosfera, i silenzi e le parole del celeberrimo romanzo di Dino Buzzati.  


CURRICULUM VITAE

TrentoSpettacoli

TrentoSpettacoli è un’agenzia professionale di produzione, distribuzione e vendita di spettacoli teatrali, operante dal 2009 con base a Trento. Opera nel campo dell’ideazione, della produzione, della realizzazione, della distribuzione e della vendita di spettacoli teatrali di vario genere e natura, e vanta collaborazioni artistiche con le più importanti realtà del territorio, tra cui Centro Servizi Culturali Santa Chiara, Società Filarmonica di Trento, Fondazione Museo Storico del Trentino, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Provincia di Trento, Commissione Pari Opportunità della Provincia di Trento, Università degli Studi di Trento. A livello nazionale collabora da diversi anni con la Compagnia Macelleria Ettore di Milano.

 

Woody Neri
Nasce a Pescia il 23 settembre 1979. Si diploma alla Scuola Alessandra Galante Garrone di Bologna e vince il Premio Hystrio alla Vocazione 2005. E’ diretto da Nanni Garella, Tonino Conte, Jurij Ferrini, Gabriele Tesauri, Alessandro Maggi, Antonio Sixty e Claudio Autelli, e lavora con Franco Branciaroli, Paolo Rossi, Elio de Capitani, Mascia Musy. Partecipa alla Nouvelle Ecoles des Maîtres 2010, corso internazionale itinerante di perfezionamento teatrale diretto da Franco Quadri e tenuto dal regista Matthew Lenton sul progetto “Wonderland”. A gennaio 2012 debutta con ‘
ELEKTRIKA. Un’opera techno’, uno spettacolo della compagnia Macelleria Ettore in co-produzione con TrentoSpettacoli e Centro servizi Culturali Santa Chiara.

Carmen Giordano
Nasce a Foligno (PG) il 24 agosto 1980. Si laurea in Lettere Moderne presso “La Sapienza” di Roma (2005) e si diploma in Regia presso la “Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi” di Milano (2006). Nel suo percorso formativo e professionale lavora con Paolo Rossi, Renata Molinari, Cesare Lievi, Gabriele Amadori, Sergio Maifredi. È assistente di Tonino Conte al Teatro della Tosse dal 2006 al 2008, dove spazia dal teatro di figura all’evento itinerante, dalla prosa al recital. E’ assistente di Serena Sinigaglia per gli spettacoli La Cimice di Majakoskj, produzione del Piccolo Teatro di Milano e Napoli non si misura con la mente, produzione del Napoli Teatro Festival Italia ‘09. È autrice e regista diIDIOTA_ un tradimento di Dostoevskij, produzione Teatro della Tosse di Genova 2010; nel 2012 dirige Mariangela D’Abbraccio in ‘MARILYN Fragments’, al debutto il 5 agosto 2012 a Taormina. E’ fondatrice, presidente e direttrice artistica della compagnia Macelleria Ettore, con cui produce gli spettacoli ‘La Porta Aperta’ (2009), ‘Cechov#01’ (2010), ‘Stanza di Orlando. Viaggio nella testa di Virginia Woolf’ (2011), ‘NIP not important person’ (2011), ed ‘ELEKTRIKA. Un’opera techno’ (2012).

 

Maura Pettorruso

Nasce a Torino il 2 novembre 1975. Dopo essersi diplomata presso la Scuola triennale di recitazione Teatranza ArteDrama di Moncalieri (To), continua il suo percorso formativo partecipando a numerosi stage e master. Dal 1998 lavora in seno a numerose compagnie e diverse produzioni, prima in Piemonte e poi proseguendo la sua attività in Trentino Alto Adige. Gli ultimi spettacoli a cui ha preso parte sono ‘Dormono tutti sulla collina’ (2008), ‘Se ami una cosa perché è bella. Gustav e Alma Mahler’, produzione 2010 commissionata dalla Società Filarmonica di Trento; ‘V.I.O.L.A.’, spettacolo sulla violenza domestica (2010), ‘Processo alla banalità del male’, per la Giornata della Memoria 2012. Con la compagnia Macelleria Ettore è in scena negli spettacoli ‘La Porta Aperta’ (2009), ‘Cechov#01’ (2010), ‘Stanza di Orlando. Viaggio nella testa di Virginia Woolf’ (2011), ‘NIP not important person’ (2011), ed ‘ELEKTRIKA. Un’opera techno’ (2012). E’ fondatrice e presidente dello Spazio Off di Trento.

 

Per info sullo spettacolo: tel. 333 27 53 033 – spettacoli@trentospettacoli.it

LEAVE A REPLY