Festival Internazionale di Musica Vocale “Concordia Vocis” (22° edizione)

0
223
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoRicordare una grande amica del Festival la Maestra Andrea O. Veneracion per anni alla guida della formazione “The Philippines Madrigral Singers” e dare impulso al lungo restauro della Chiesa rinascimentale di Sant’Agostino. E’ contrassegnato da questi due principali obbiettivi il XXII Festival Internazionale di Musica Vocale “Concordia Vocis” che ritorna dall’1 al 29 settembre davanti al suo pubblico sulle affascinanti rotte segnate da oltre due decadi di attività.

La rassegna nata e cresciuta nel grembo del Centro Universitario Musicale di Cagliari presieduto e diretto da Claudio Serra, dedica appunto l’edizione 2013, alla grande direttrice di Quezon City  nelle Filippine scomparsa di recente che nel 1996 e 1998 è stata presente alla rassegna con il suo coro. Inoltre in quegli anni le venne proposta la direzione artistica da lei accettata con grande entusiasmo. “Di Andrea O. Veneracion  ricordiamo la profonda sensibilità musicale e quella umana – sottolinea Claudio Serra – la sua dedizione nei confronti della musica vocale a cappella, ha fatto sì che la diffondesse prima nell’area asiatica, successivamente in tutti gli altri continenti.”

Seguendo le tradizioni delle passate edizioni questo XXII Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis, oltre a riproporre il suo carattere itinerante con una serie suggestivi concerti tra le mura di alcuni edifici religiosi tra i più spettacolari dell’isola – come la Cattedrale di Sant’Andrea di Tortolì, la Chiesa della Purissima del XVII secolo ad Iglesias, oppure sempre nella cittadina sulcitana l’ex Cinema Electra, edificato negli anni venti e di recente restaurato – elegge a sede principale dei concerti nel capoluogo dell’isola  la Chiesa di Sant’Agostino a Cagliari con le sue antiche pareti e preziosi arredi lignei. Una decisione questa determinata dal desiderio di mettere sotto i riflettori e all’attenzione della cittadinanza, il grande patrimonio artistico di questo luogo di culto il cui recupero procede a rilento ma, che si presta bene ad accogliere tra le sue mura del XVI secolo concerti di musica vocale.

Così come la precedente edizione, anche questo XXII Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis nasce come una nuova sfida alle difficoltà imposte dalla crisi economica internazionale e dai drastici tagli alla cultura che hanno messo in ginocchio  il comparto e numerosi operatori culturali. Ma per lo staff organizzativo del festival non si poteva disperdere un patrimonio culturale accumulato in tanti anni dal lontano 1992 e soprattutto abbandonare il suo pubblico appassionato e fedele. Alla luce di questo e del ruolo di prestigio acquisito nel panorama musicale dell’isola per l’impegno profuso alla riscoperta e diffusione del repertorio corale internazionale, Concordia Vocis è sempre più uno degli appuntamenti più attesi per qualità, spessore delle proposte musicali e per aver sempre ospitato nuovi interpreti, in alcuni casi vere e proprie prime internazionali.

Questo XXII  avvincente viaggio nel mondo della musica corale si riconferma con un nutrito calendario di concerti, quattordici in totale dall’1 al 29 settembre, con formazioni provenienti da Inghilterra, Bielorussia e Italia, di levatura internazionale mai ospitate prima alla kermesse: gli inglesi “Apollo5” e “The Songmen”, i bielorussi della Polifonica Chamber Choir Belarus, gli italiani di Biella dell’ensemble “Voceversa”. Per finire la carrellata delle formazioni presenti, la Sardegna sarà rappresentata dal “Echos Vocal Ensemble del Coro Polifonico del C.U.M.” a cui si uniranno il “Coro Citta’di Iglesias” e la “Cappella Musicale Pietro Allori”, condotti da Mariano Garau.

La serie dei concerti di questa nuova edizione di fine estate si apre l’1 settembre dalle pareti della monumentale  Chiesa di Sant’Agostino  in Via Baylle nello storico  quartiere della Marina con gli anglosassoni “Apollo 5”.  Il quintetto a cappella inglese fondato nel 2010 il giorno successivo sarà di scena alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì e come loro ultima tappa isolana il 3 settembre si esibiranno  al Teatro Electra di Iglesias. Dopo soltanto due giorni, il 5 il Teatro Electra vedrà sul palcoscenico un’altro debutto quello  dell’ensemble vocale “The Songmen”. La formazione composta da Guy Lewis, Ben Sawyer, Rob Waters, Chris Monk, Nick Ashby e Jon Beasley si alternerà il giorno successivo con i cagliaritani “Echos Vocal Ensemble del  Coro Polifonico del C.U.M.” nella Chiesa di San’Agostino  in Via Baylle a Cagliari. Il breve tour del sestetto inglese The Songmen” termina il 7 settembre alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì.

Una settimana dopo il 14 settembre alla Chiesa di San Pio X a Iglesias, sarà la volta della formazione proveniente dalla Bielorussia la Polifonica Chamber Choir Belarus che replicherà il 15 a Tortolì alla Cattedrale di Sant’Andrea e per finire poi il ciclo di concerti a Cagliari il 16 settembre alla Chiesa di San’Agostino. Sempre nell’antico tempio edificato fuori dalle mura alla Marina, il 20 settembre si assisterà ad un doppio concerto made in Italy, i biellesi “Voceversa” e i padroni di casa “Echos Vocal Ensemble del Coro Polifonico del C.U.M.”  Il gruppo vocale a cappella di Biella formato da Simone Bocca, Alberto Servo, Roberto Marinone, Alessandro Oliaro, Carlo Maffei, Carlo Cavagna e Mauro Fosci il giorno successivo, il 21 settembre, si trasferirà nel Sulcis ad Iglesias per il concerto al Teatro Electra. L’ esibizione dei piemontesi sarà introdotta dalla performance  del “Coro Citta’di Iglesias”.

Dall’Iglesiente il gruppo “Voceversa” si trasferirà in Ogliastra per un ultimo concerto in programma il 22 settembre alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì. Per il penultimo concerto in calendario il 27 settembre nella Chiesa della Purissima di Iglesias, il palcoscenico  sarà riservato alla “Cappella Musicale Pietro Allori”, condotta da Mariano Garau.

Il sipario sul XXII Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis si chiuderà due giorni dopo, domenica 29 settembre, nella monumentale Chiesa di Sant’Agostino nel quartiere Marina di Cagliari con l’esibizione della titolata formazione cagliaritana dal “Echos Vocal Ensemble del Coro Polifonico del C.U.M.” Il gruppo composto da Alice Madeddu, Eva Pagella, Marta Melis, Tiziana Pani, Manuel Cossu, Riccardo Buffa, Manolo Pisano e Rodrigo Rojas Benitez oltre ad aver accumulato fin dalla sua formazione nel 2008, numerosi titoli e riconoscimenti in questo 2013 ha pubblicato il suo primo CD, dal titolo “Prologue” ed inoltre è stato protagonista di un riuscitissimo esperimento svoltosi nella Grotta del Bue Marino, nell’abito della XXVI^ edizione del Cala Gonone Jazz Festival. Per la prima volta il canto a cappella è stato seguito con estrema attenzione dal folto pubblico della nota rassegna musicale.

La rassegna è organizzata dal C.U.M con la collaborazione dell’Assessorato della P.I.BB.CC. I e Spettacolo della Regione Sardegna, dei Comuni di Cagliari, Tortolì e Iglesias.

 

Tutti i concerti, l’ingresso è gratuito, avranno inizio alle ore 21  

 

Info:

CUM – Centro Universitario Musicale Via Università, 55 – 09124 Cagliari; Tel/Fax. 070 72 86 44; mobile  +39 338 8773 004; web: www.concordiavocis.it; E mail: info@concordiavocis.it

 

Ufficio stampa per Concordia Vocis:

Antonio Rombi, mobile: +39 392 4650 631;  mobile: +39 349 3571 694; E mail:  ant.rombi@gmail.com

LEAVE A REPLY