Peppe Iodice e Simone Schettino insieme sul palco del Diana di Napoli

0
313
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoMetti una sera al teatro Diana con due comici di razza come Peppe Iodice e Simone Schettino ed è subito sold out! La “Comicissima sera show” ha già registrato il tutto esaurito, tanto che i gestori del teatro eccezionalmente raddoppiano la replica di domenica 12, oltre al turno delle 18, ci sarà spettacolo anche alle 21. Lo spettacolo scritto e diretto da Lello Marangio è un contenitore irriverente in cui i due comici, diversi tra loro, si troveranno a confrontarsi sul palco insieme a Raoul e Adriana. Carriere diverse per i due comici partenopei che sono ugualmente apprezzati dal pubblico. Peppe Iodice ha nel suo curriculum partecipazioni a “Zelig” e “Zelig off” ed è amatissimo dal pubblico per la sua capacità di improvvisare. Simone Schettino, meglio conosciuto come il “fondamentalista” napoletano, con il suo stile serrato ma sempre informato ha all’attivo diverse performance televisive a partire da “Convension” su Rai2. Due artisti diversi insieme per la prima volta.

Ma cos’è questa “Comicissima sera” e come mai due comici dallo stile e dal repertorio diverso si sono uniti sul palco? Ci giocano durante la presentazione alla stampa. «Sono andato spesso a vedere gli spettacoli di Peppe» racconta Schettino «e li ho sempre trovati belli e mi sono immaginato accanto a lui in uno show». Gli fa eco Iodice «Lui veniva a vedere me, io andavo a vedere i suoi spettacoli, almeno così risparmiamo la benzina». La messa in scena, che comprende anche musica, balli e canzoni con lo speaker radiofonico Raoul a fare da spalla “immolandosi” come vittima degli sketch comici, deride anche la figura stessa dell’artista che vuol fare un po’ tutto per assecondare il pubblico. Si prende in giro l’artista polivalente. «Il comico deve far ridere» sostiene Iodice. «Oggi invece ci si aspetta dall’artista che sia anche cantante, ballerino e tanto altro. Si cerca un artista polivalente, e noi un po’ giochiamo su quest’aspetto, cercando di dimostrare che il primo compito del comico è quello di far ridere il pubblico».

 

Info: www.teatrodiana.it

 

LEAVE A REPLY