Carnival Freaks

0
275
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Carnival freaksPer spiegare cosa e chi è questa compagnia bisogna partire da lontano.
In Francia a fine ‘700 nasce il theatre du Vaudeville: un teatro leggero con un mix di artisti che trasformano il palcoscenico in “rivista”. Negli anni 80 dell’800 anche l’America ne viene contaminata rendendo il Vaudeville uno dei tipi d’intrattenimento più famosi con Concert Saloon, Minstrelsy, Freakshow, Dime Museum e Burlesque.

Anche in Italia questo fenomeno prende lustro alla fine degli anni ’30, nasce il Teatro della Rivista con prosa, musica danza e la presenza costante della soubrette.
Ma tornado in America nel 1932 un certo Tod Browing mette in scena il film FREAKS, film ambientato nel mondo del circo ed interpretato da veri “fenomeni da baraccone” e considerato ad oggi uno dei più grandi cult movie della storia del cinema.
Tagliato e censurato per decine di anni arriverà in Italia solo negli anni ’70.
Questa piccola parentesi storica per spiegare cos’è CARNIVAL FREAKS.

È la ricerca di riunire tutte queste forme d’arte e metterle in scena in un contesto moderno creando una miscela tra il mondo retrò ed una prospettiva che punta all’innovazione: uno show neoretrò.
Infatti CARNIVAL FREAKS nasce come compagnia di fenomeni da baraccone moderni: fire performers, acrobati aerei,giocolieri,fachiri, contorsionisti,trampolieri e (neo) burlesque starlette che portano la loro arte in piazze,teatri ed eventi privati, rendendo ogni luogo un “tableau vivant”.
CARNIVAL FREAKS nasce per caso dall’unione di due artisti e performers a livello internazionale: DAHYLA NAIF e LEO BEGGAR, che trovandosi per puro caso a lavorare in uno spettacolo di varietà, con un solo sguardo e poche parole hanno abbracciato insieme questo nuovo progetto di fare spettacolo.
DAHYLA NAIF performer fiorentina di calibro internazionale :“Ironica, coraggiosa e politically incorrect, gioca con il fuoco senza scottarsi.”
Artista eclettico e Bardo del Burlesque, che strizza l’occhio alla vecchia satira teatrale, mentre narra i drammi del vizio e delle virtù del mondo ieri e di oggi.
LEO BEGGAR anch’esso fiorentino nasce sulla sponda del teatro classico e della prosa per poi prendere la ricerca del mondo della “diversità teatrale”.
Giramondo studia il mondo del clown e tutte le sfumature performative anche le più azzardose arrivando a scoprire il fuoco suo elemento vitale.
Nasce così un suo personaggio ” The killer clown”, personaggio che fonde le sue radici teatrali a una figura inquetante e piena di energia ma con un’aurea di magia.
Porta il suo elemento, il fuoco,in tutte le sue forme artistiche e teatrali.
Ecco come può nascere una compagnia di artisti, come una scintilla che unisce in un solo pensiero.
A loro si uniscono artisti e performers che riescono a leggere in chiave moderna la parola ‘freaks’.
Per il 2015 hanno in cantiere oltre a tanti progetti che li porteranno per piazze , teatri e festival di tutta Italia e anche fuori dai confini nazionali, cercare di far rivivere al pubblico il teatro vaudeville ed il circo freaks in chiave neoretrò in un unico spettacolo teatrale: DREAMS . Il debutto è previsto per fine febbraio primi di marzo (date e teatri ancora da stabilire).
“Signori e signore  benvenuti nel nostro carrozzone,dove la presenza di fenomeni da baraccone potrà farvi ridere o raccapricciare la pelle, tuttavia la natura beffarda ha fatto il suo corso e anche voi potreste essere o diventare come come loro. Non hanno chiesto loro di venire al mondo eppure sono qui tra noi.
Si riconoscono in un codice che nessuno ha mai scritto: Offendetene uno e si sentiranno offesi tutti quanti.” cit. dal film “Freaks” (1932)

Curiosi? Potete trovare Carnival Freaks su Fb oppure scrivere a carnivalfreaks.info@gmail.com o contattare Leo Beggar al 3355430252

LEAVE A REPLY