La Traviata

0
215
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoL’Associazione VoceAllOpera conquista il centro di Milano con La Traviata di G. Verdi, opera d’immortale bellezza e attualità, in scena al Teatro Nuovo di Milano giovedì 4 dicembre 2014.

La Traviata di VoceAllOpera è contemporanea ma non rinuncia a una lettura attenta e scrupolosa del libretto e dei turbamenti umani in esso racchiusi. Proprio questi sono gli intenti di Gianmaria Aliverta, regista e presidente di VoceAllOpera, a cui è stato affidato l’allestimento del Dittico Poulenc-Janáček per la Stagione 2015 del Teatro La Fenice di Venezia. Aliverta avverte: “Scordatevi abiti ottocenteschi e movenze a la Callas: sarà un allestimento attuale. L’obiettivo è quello di riproporre scene di vita reali, comprensibili agli occhi dello spettatore del XXI secolo, per esaltare l’aspetto umano, emotivo, sentimentale, cattolico e bigotto dei vari personaggi che compongono la narrazione, con un occhio di riguardo verso la musica e l’interpretazione”.

Violetta Valery (Marianna Prizzon), giovane e bella cocotte molto in vista negli ambienti mondani parigini – di fatto una moderna escort – conosce durante una festa Alfredo Germont (Manuel Pierattelli): i due si innamorano e decidono di vivere insieme, in una casa di campagna, lontani dalla confusione e dalla vita brillante della città. Mentre Alfredo è assente, giunge suo padre, Giorgio Germont (Orazio Mori), che chiede a Violettta di troncare la sua relazione con il figlio poiché tale rapporto costituisce motivo di disonore per tutta la famiglia Germont. Violetta, pur con grande dolore, compie il sacrificio richiestole, abbandona Alfredo e torna a Parigi. Poco dopo Alfredo incontra nuovamente Violetta e la insulta pubblicamente, gettandole ai piedi, in segno di disprezzo, una borsa piena di denaro. Nel finale dell’opera, Violetta, malata di tubercolosi e senza speranza, giace nel suo letto e invoca il ritorno e il perdono di Alfredo. Questi, al quale il padre ha rivelato nel frattempo il sacrificio della giovane, accorre al capezzale di Violetta.

Il piccolo trio d’archi sarà diretto da Gianluca Fasano e il coro composto dai giovani di VoceAllOpera. Regia, scene e costumi saranno prerogativa di Gianmaria Aliverta. VoceAllOpera tornerà al Teatro Nuovo il 26 marzo 2015 con l’allestimento del Barbiere di Siviglia che ha riscosso molto successo nella passata stagione lirica.

TEATRO NUOVO

Piazza San Babila – MILANO (M1 SAN BABILA)

INFO E BIGLIETTI: www.teatronuovo.it / info@teatronuovo.it / 02.794026

COSTO: 15 euro (posto unico)

LEAVE A REPLY