Questi figli amatissimi

0
213
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotodi Roberta Skerl

con Pietro Longhi, Edy Angelillo, Danilo Celli, Carmen di Marzo

scene Mario Amodio – costumi Lucia Mariani

regia di Silvio Giordani

produzione Teatro Artigiano

“Ricordati che questa è sempre casa tua”. E se i figli, ormai grandi e armati di sogni e buone intenzioni per una vita propria in totale autonomia, ci prendessero sul serio?

Da genitori si va mai in pensione?

Sono queste le domande da cui prende spunto l’attualissima commedia scritta da Roberta Skerl – prolifica autrice di commedie contemporanee – diretta da Silvio Giordani e interpretata da Pietro Longhi e Edy Angelillo – nella parte dei genitori – e da Danilo Celli e Carmen Di Marzo.

Una commedia sulla famiglia e da vedere con la propria famiglia, ma all’insegna delle risate, “Questi figli amatissimi”, è in scena al Teatro de’ Servi dal 4 al 23 novembre, e vede protagonisti i genitori di oggi, le cui vite sono tutte spese ad accompagnare i figli nel loro volo fuori dal nido. Ma se il vento cambia e i pargoli tornano indietro? Da qui riflessioni ironiche e un po’ amare su un mestiere che al giorno d’oggi sembra essere senza fine.

Uno spettacolo agrodolce di grande attualità che mette sul piatto gli incerti del difficile mestiere di genitore, tra figli demotivati, congiunture avverse e conti fatti senza l’oste. Una commedia frizzante dove c’è davvero di tutto: amore, risate, imprevisti, situazioni comiche e nevrosi quotidiane.

La trama – Anna e Giulio sono una coppia di oggi, Federica e Gabriele i loro figli. La storia quella un po’ di tutti i genitori: quando cominciano a rilassarsi e a credere quasi concluso il proprio compito, si trovano invece a dover affrontare di nuovo una serie di eventi inaspettati. I figli ormai grandi, tanto bramosi di indipendenza, si rivelano in realtà meno autonomi e maturi di quanto ci si aspettasse e mamma e papà, che si immaginavano già “in pensione” da genitori, ormai liberi di pensare un po’ a se stessi, sono di nuovo costretti a rimboccarsi le maniche per risolvere le situazioni complicate e i problemi dei loro figli amatissimi.

Roberta Skerl – Milanese, risiede a Roma. Diplomata in Scrittura Drammaturgica alla Civica Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano si occupa di scrittura dagli anni Ottanta e ha lavorato in ambito televisivo, cinematografico ed editoriale. Per il teatro ha scritto una dozzina di testi, prevalentemente commedie. Con Malagueña, rappresentato al Teatro della Visitazione di Roma nel 2010, ha vinto il Premio Mario Tobino per il Teatro 2010 e il Premio Donne&Teatro Inner Wheel 2011. La villa – finalista al premio Donne&Teatro Inner Wheel 2002 – è andato in scena al Teatro Manzoni di Roma con Ivana Monti e Pietro Longhi nel 2001 ed è stato poi ripreso in altri allestimenti.

Teatro de’ Servi

Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) – Roma

Info: 06.6795130 www.teatroservi.it

Prezzi dei biglietti: Platea Intero € 20 – Ridotto € 16 / Galleria Intero €17 – Ridotto € 14

Spettacoli dal martedì al venerdì ore 21 – Sabato ore 17.30 – 21.00

Domenica 17.30 – Lunedì riposo

LEAVE A REPLY