My French Film Festival (5° edizione)

0
204
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoMyFrenchFilmFestival.com è un concetto inedito che ha lo scopo di far scoprire i giovani registi francesi e che permette agli internauti di tutto il mondo di condividere il loro amore per il cinema francese. Per la sua quinta edizione il festival torna con nuovi film, nuove piattaforme partner e uscite di lancio nelle sale di molti paesi.

 

QUANDO?

Dal 16 gennaio al 16 febbraio 2015 i cinefili di tutto il mondo avranno accesso a tutti i film proposti alla 5° edizione del festival del cinema francese in linea. Tutti i cortometraggi saranno visibili gratuitamente in anteprima il 21 dicembre nell’ambito del Giorno più Corto, la festa del cortometraggio.

IL PRINCIPIO

Sono in concorso dieci lungometraggi e dieci cortometraggi francesi. Gli internauti sono invitati a votare tutti i film e a lasciare i loro commenti sul sito. La selezione conta due film belgi in concorso e, fuori concorso, un film del patrimonio e due film francofoni canadesi.

LA SELEZIONE 2015

Cortometraggi:

  • Aïssa (Aïssa) di Clément Tréhin-Lalanne
  • Dip N’ Dance (Dip N’ Dance) di Hugo Cierzniak
  • Extrasystole (Extrasistole) di Alice Douard
  • Guy Moquet (Guy Môquet) di Demis Herenger
  • Molii (Molii) di Hakim Zouhani, Yassine Qnia, Carine May, Mourad Boudaoud
  • Shadow (Ombra) di Lorenzo Recio
  • Les Insouciants (I Noncuranti) di Louise de Prémonville
  • Le Retour (Il Ritorno) di Yohann Kouam
  • La Bûche de Noël (Il Tronchetto di Natale) di Stéphane Aubier, Vincent Patar
  • La Virée à Paname (Un Giro a Panama) di Carine May, Hakim Zouhani

Lungometraggi:

  • Comment j’ai détesté les maths (Come ho odiato la matematica) di Olivier Peyon
  • Tirez la langue, mademoiselle (Fuori la lingua, signorina) di Axelle Ropert
  • Les Gazelles (Gazzelle) di Mona Achache
  • Tristesse Club (Il club della tristezza) di Vincent Mariette
  • Hippocrate (Ippocrate) di Thomas Lilti
  • Eastern Boys (Ragazzo dell’est) di Robin Campillo
  • Respire (Respira) di Mélanie Laurent
  • Une place sur la terre (Un posto nel mondo) di Fabienne Godet
  • Vandal (Vandalo) di Hélier Cisterne
  • L’Etrange couleur des larmes de ton corps (Lo Strano colore delle lacrime del tuo corpo) di Hélène Cattet, Bruno Forzani

Film fuori concorso:

  • Plein soleil (Delitto in pieno sole) di René Clément
  • Chasse au Godard d’Abbittibbi (Alla caccia del Godard d’Abbittibbi) di Eric Morin
  • Quelqu’un d’extraordinaire di (Qualcuno di straordinario) Monia Chokri

DOVE VEDERE I FILM ?

– In linea:

Sulla piattaforma myFrenchFilmFestival.com per tutti i paesi. Il festival è ugualmente disponibile su una trentina di altre piattaforme partner, secondo i paesi, tra cui iTunes in 90 paesi.

– Nelle sale:
Delle proiezioni dei film avranno luogo durante il festival in sale vicine a casa vostra. Informazioni sui luoghi e sugli orari saranno regolarmente precisate sul sito.

 

I VINCITORI

Al termine del festival saranno consegnati cinque premi (tre per i lungometraggi, due per i cortometraggi) :

  • Il Premio Chopard dei Cineasti
    Giuria composta da cineasti stranieri e presieduta da un regista francese
  • Il Premio Lacoste del Pubblico
    Gli internauti di tutto il mondo possono votare per i loro film preferiti sulla piattaforma del festival.
  • Il Premio della Stampa Internazionale
    Composta da giornalisti di grandi quotidiani stranieri che votano per i film vincitori.

Le giurie dei cineasti e della stampa internazionale si riuniranno a Parigi durante il festival per votare per i film vincitori. I film premiati saranno diffusi a bordo degli aerei Air France per 6 mesi a partire da luglio 2015.

 

LE TARIFFE

Tutti i cortometraggi sono gratuiti in tutto il mondo. Ogni anno il festival è gratuito in certi paesi. Quest’anno i paesi interessati dalla gratuità sono : l’America latina, la Cina, l’India, la Polonia, la Russia e la Turchia.

Per gli altri paesi:
– Noleggio di un lungometraggio: 1,99€
– Pacchetto lungometraggi: 9,99€ per un accesso ai lungometraggi (sotto riserva dei film geo-bloccati in certi paesi in funzione alla cessione dei diritti allo sfruttamento)

In Francia sono accessibili soltanto i cortometraggi.

LEAVE A REPLY