Hansel & Gretel

0
244
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoUn bel giorno Hansel e Gretel vanno nel bosco a tagliare la legna insieme alla mamma e al papà, ma è tutto un grande imbroglio: in questa fiaba tutti i personaggi fingono e dicono bugie per ingannare qualcuno, e così anche Hansel e Gretel imparano a mentire per salvarsi la pelle. Ma saper fingere è giusto o sbagliato? In questo spettacolo la fiaba di Hansel e Gretel è raccontata da due vecchi burattinai, i fratelli Merendoni, ultimi eredi di un’antica famiglia di burattinai italiani, che domenica 15 febbraio si esibiscono sul palco della Casa della Comunità di Nago, nell’àmbito della rassegna «Teatro a gonfie vele». L’inizio è alle ore 16.30; l’età consigliata dai 5 anni in su.

La fiaba di Hansel e Gretel dei fratelli Merendoni è una riflessione sulla sottile differenza tra finzione e inganno, immaginazione e illusione, arte e mercato. Quando la finzione approfitta dell’ingenuità di qualcuno è un pericoloso strumento di controllo dell’immaginario, ma se è una finzione condivisa da tutti allora è un gioco meraviglioso in cui farci coinvolgere senza paura, come il teatro. Il cibo, sia quando è assente e genera fame (motivo per cui i genitori abbandonano Hansel e Gretel nel bosco), sia quando è in eccesso e diventa una trappola (la casetta di marzapane della strega), sia quando è evocato dal nome degli attori protagonisti (i fratelli Merendoni) è il motore di tutta la fiaba.

———–

Teatro a gonfie vele
La rassegna di teatro per ragazzi è organizzata da Altogarda Cultura (il Servizio di attività culturali intercomunale di Arco e Riva del Garda), dalla Comunità Alto Garda e Ledro e dai Comuni di Arco, Drena, Dro, Ledro, Nago Torbole, Riva del Garda e Tenno. La direzione artistica è di Barbara Frizzi, l’organizzazione di Sara Maino. In collaborazione con la compagnia «Teatro per caso» e con il Coordinamento teatrale trentino, e con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali (Direzione generale per lo spettacolo dal vico), delle Casse Rurali trentine e della Provincia autonoma di Trento.

———–

Biglietti

Posto unico non numerato: 4 euro

Prevendita agli sportelli delle Casse Rurali del Trentino

Apertura della biglietteria in teatro: un’ora prima dell’inizio dello spettacolo

LEAVE A REPLY