Note D’Autore – Piossasco Jazz Festival (6° edizione)

0
206
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Direzione Artistica di Fabrizio Bosso

———-

Compie sei anni “Note D’Autore”, la rassegna ideata e diretta da Fabrizio Bosso, che ritorna a Piossasco (TO) dal 9 al 13 luglio con un programma ricco di concerti, attività sportive, letterarie, naturalistiche e turistiche.

Realizzato dalla Fondazione Alessandro Cruto per la Città di Piossasco, con il sostegno della Regione Piemonte, di importanti aziende private e con il patrocinio della Città Metropolitana di Torino, l’edizione 2015 di Note D’Autore – Piossasco Jazz Festival si rinnova con un cartellone che, oltre a ospitare grandi nomi del jazz e dare spazio a nuove promesse della musica, offre al pubblico diverse attività a contatto con la natura per rafforzare il legame tra musica e territorio.

A inaugurare il festival giovedì 9 luglio, come ogni anno, sono gli appuntamenti a ingresso libero del Jazz Diffuso, con il meglio delle nuove formazioni piemontesi che si esibiranno all’interno del centro storico di Piossasco e nelle zone limitrofe, per concludersi con le jam session serali alle 23.30 (di venerdì, sabato e domenica) nel foyer del teatro Il Mulino a Piossasco.

Venerdì 10 luglio alle ore 21.00, presso il Centro Culturale “Il Mulino”, tocca al trio del pianista Claudio Filippini, accompagnato da Luca Bulgarelli al contrabbasso e Marcello di Leonardo alla batteria, salire sul palco per presentare l’album appena pubblicato “Squaring The Circle”. A seguire, il duo composto dal pianista Antonello Salis e dal chitarrista Gèrard Pansanel presenta il progetto “Beatles Stories”.

Sabato 11 luglio alle 21.00, al Centro Culturale “Il Mulino”, si esibisce il trio del sassofonista Francesco Bearzatti accompagnato da Manhu Roche alla batteria e Stefano Serafini alla tromba. Segue il concerto di Gegè Telesforo “Sound Zero” insieme al suo quintetto composto da Alfonso Deidda alle ance, Sebastiano Burgio al pianoforte, Giuseppe Bassi al contrabbasso e Dario Panza alla batteria.

Domenica 12 luglio alle 21.00, sale sul palco del Centro Culturale “Il Mulino” la cantante e compositrice Chiara Civello con un concerto esclusivo in solo e a seguire il trio di Javier Girotto (sax), Peppe Servillo (voce) e Natalio Mangalavite (pianoforte) con il progetto “Parientes”.

Lunedì 13 alle 21.30 in Piazza Tenente Nicola, chiude l’edizione 2015 del Note D’Autore Piossasco Jazz Festival, il concerto del Complesso Bandistico Musicale di Piossasco diretto dal M° Federico Guerra con musiche da film, swing e jazz.

Diverse sono le novità di quest’edizione legate al sodalizio del Festival con il territorio: il Note D’Autore Piossasco Jazz Festival ha esteso la collaborazione con altri comuni limitrofi.

È affidata, infatti, al duo composto da Gianni Denitto al sax e dal producer dj Jestronick, l’anteprima del festival che si svolgerà l’8 luglio a Pinerolo in occasione della rassegna enogastronomica dei mercoledì sera di StreetEataly nell’estivo di Eataly Pinerolo.

Giovedì 9, il PJF si sposterà alla Cappella Pilotti di Volvera dove avrà luogo la presentazione del Feudo 9 Merli con un concerto aperitivo a seguire. Inoltre, da quest’anno, il PJF entra a far parte anche del Consorzio Piemonte Jazz che si presenterà durante l’incontro di sabato 11 luglio alle 11.00 presso il BarAperitivo in Via San Vito, 20. Durante la stessa occasione, Stefano Gobbi intervisterà il giornalista Marco Basso, autore del libro “Torino Città del Jazz.

Ma Note D’Autore non è solo musica. Insieme ai concerti, ogni giorno il Festival offre, attraverso “Note di Natura”, la possibilità per tutti gli appassionati di sport e gite all’aria aperta di scoprire i dintorni di Piossasco attraverso escursioni e visite guidate nello splendido parco ai piedi del Monte San Giorgio. Dal 9 al 12 luglio (dalle ore 9.00 alle 18.00) l’Agriturismo “Spirito di Prateria” organizza escursioni a cavallo; per gli amanti del volo, dal 9 al 12 luglio (dalle ore 9.30 alle 17.00) l’Associazione “Volo Libero Piossasco” consente di provare l’esperienza unica del Tandem in Parapendio; attività dedicata a tutte le famiglie è la Merenda nei Boschi con un percorso semplice adatto a tutte le età, con tè e pasticcini; dal 9 al 12 luglio alle 16.30, curato dall’Agriturismo Cascina Chiantore.

Per gli appassionati di mountain bike, l’11 luglio alle 8.30 è possibile intraprendere un percorso di circa 3 ore, a cura dell’Associazione Ruote Libere Piossasco, alla scoperta degli splendidi borghi limitrofi; per chi vuole approfondire la pratica dello yoga, dall’11 al 12 luglio, dalle 10.00 alle 12.00, “Nada Yoga: lo Yoga del Suono”, a cura dell’Associazione Kalpa Vriksha Satyananda, è un’occasione per praticare questa antica disciplina all’interno del Parco della Musica; infine il 10 e l’11 luglio, alle 17.30, è possibile effettuare una visita guidata all’interno dell’antico Borgo di San Vito a cura della Fondazione Cruto.

È di fondamentale importanza l’incontro di giovedì 9 presso la Cappella Pilotti di Volvera. Il “Feudo dei Nove Merli” è un protocollo firmato dai Sindaci dei Comuni di Airasca, Candiolo, Castagnole Piemonte, None, Piobesi Torinese, Piossasco, Scalenghe, Virle Piemonte, Volvera per la valorizzazione e la promozione turistica dell’area territoriale che sino a oggi non ha avuto una sua precisa identità, un territorio “di mezzo” tra la città di Torino e quella di Pinerolo che faceva anticamente parte del feudo dei Signori di Piossasco.

I comuni aderenti intendono connotare il proprio territorio con un “marchio” che possa favorirne la caratterizzazione e l’attrattività turistica come fondamentale fattore di sviluppo socio-economico e strumento per rivitalizzare territori, identità e tradizioni culturali locali.

I nove comuni interverranno sui propri territori secondo coerenti indirizzi ideati in modo coordinato e con un’immagine unitaria, pur nel rispetto delle identità locali, evitando sovrapposizioni, duplicazioni e dispersione di risorse finanziarie e umane.

Il primo progetto a cui il gruppo di comuni si è proposto di lavorare è “Il percorso nelle presenze artistiche, nel paesaggio naturale e religioso popolare, del Feudo dei Piossasco” per creare itinerari, valorizzare l’arte, la natura, la storia, la cultura, le tradizioni e la fede di un vasto e composito territorio che vide regnare il casato dei Piossasco.

www.notedautore.com

LEAVE A REPLY