Gala Tiberini – Concerto di Belcanto

0
407
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoPresentato dall’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” di Pesaro, in collaborazione con l’Associazione Musicale Mario Tiberini

PREMIO LIRICO “TIBERINI D’ORO”

XXIV EDIZIONE

———

Il concerto straordinario Gala Tiberini, organizzato grazie alla collaborazione fra l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini” e l’Associazione Musicale Mario Tiberini si svolgerà presso il Teatro Rossini di Pesaro domenica 18 ottobre 2015 alle ore 21:00 e sarà interamente dedicato al Belcanto italiano, dal Barocco fino a Verdi. L’evento rappresenta la serata di anteprima della stagione pesarese “Sinfonica 3.0”, giunta con successo alla quarta edizione.

Mario Tiberini, figura di assoluto riferimento nell’ambiente musicale ottocentesco, come tenore di grazia e virtuoso ha interpretato numerosi ruoli rossiniani, due dei quali tenuti in repertorio per tutta la carriera, Il Barbiere di Siviglia e Matilde di Shabran, quest’ultima riesumata dall’oblio dallo stesso Tiberini nel 1859. Da qui l’idea di rendere omaggio alla sua arte e al legame artistico con il “Cigno di Pesaro” con una serata di Gala presso il Teatro dedicato a Rossini.

Il concerto prevede nella prima parte l’esibizione di Amakheru Duo, il tenore Francesco Santoli ed il pianista Simone Di Crescenzo, e nella seconda parte la consegna del prestigioso premio “Tiberini d’oro” a due fra gli artisti attualmente più rilevanti del panorama lirico mondiale, ovvero il soprano Sumi Jo ed il tenore Vittorio Grigolo, che omaggeranno il pubblico presente in sala con alcuni brani del repertorio belcantistico, accompagnati al pianoforte da Simone Di Crescenzo.

Amakheru Duo, dopo i recenti successi ottenuti al Festival Pergolesi Spontini di Jesi, si esibirà in una cornice prestigiosa quale il Teatro Rossini con un programma che comprende arie da camera del Barocco e del Classicismo di autori quali Giuseppe Sarti, Giovanni Battista Pergolesi, Gaspare Spontini e Domenico Cimarosa e del primo Romanticismo, con composizioni vocali di Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti e Giuseppe Verdi. La ricerca nell’ambito del Belcanto ha condotto i due giovani artisti, Francesco Santoli e Simone Di Crescenzo, ad approfondire il repertorio italiano da camera e a dedicarsi con passione alla riscoperta di rarità del patrimonio musicale meno frequentato.

La seconda parte del Gala Tiberini sarà interamente dedicata al Premio “Tiberini d’oro”. Ideato ed organizzato dalla Prof.ssa Giosetta Guerra di San Lorenzo in Campo, e con la presidenza onoraria del grande basso americano Samuel Ramey, il Premio nasce per riportare alla luce una gloria del passato, il tenore laurentino Mario Tiberini, vissuto dal 1826 al 1880,  uno degli emblemi assoluti dell’interprete romantico che, grazie all’antica scuola del Belcanto, ha potuto incarnare oltre una settantina di ruoli e debuttare 17 opere in prima mondiale, passando dal tenore di grazia rossiniano fino al canto di forza verdiano e del pieno Romanticismo. Giunto alla sua XXIV Edizione e, grazie all’impegno della Prof.ssa Guerra, il Premio vanta una gloriosa storia, con un rilevante catalogo di artisti premiati, fra i quali: Samuel Ramey, Chris Merritt, Mariella Devia, Rockwell Blake, Katia Ricciarelli, Giuseppe Taddei, Andrea Bocelli, Daniela Dessì, Juan Diego Florez e molti altri.

In questa edizione straordinaria a Pesaro, saranno premiati Sumi Jo e Vittorio Grigolo, considerati fra i maggiori cantanti lirici contemporanei, che, oltre ad una significativa carriera in ambito teatrale, sono diventati artisti di fama mondiale grazie anche alla loro intensa attività concertistica e alla loro ricca discografia. Contestualmente alla consegna del Premio i due artisti si esibiranno sul palcoscenico del Teatro Rossini in alcune arie e duetti del repertorio belcantistico.

fotoSumi Jo, da oltre 25 anni sulle scene, è stata la prima cantante coreana ad assurgere a fama internazionale dopo essere stata scelta da Herbert Von Karajan per interpretare il ruolo di Oscar nella registrazione Deutsch Grammophon di Un ballo in maschera al fianco di Placido Domingo. Ha interpretato in seguito i più noti ruoli virtuosistici di soprano nei maggiori teatri del mondo diretta dai più grandi direttori e registi della sua generazione. Il suo repertorio ha spaziato negli anni dal soprano di coloratura estremo al Belcanto romantico, ridonando luce e charme anche a pagine rare del repertorio. Di grande rilievo la sua carriera discografica, per un totale di oltre cinquanta registrazioni di cui dieci recitals. Attualmente incide con un contratto di esclusiva per Universal Music.

Nel 2014, Sumi Jo partecipa al film del regista Premio Oscar Paolo Sorrentino “Youth – La giovinezza”, nel quale interpreta il ruolo di se stessa.

Foto di Nilou Shokrai
Foto di Nilou Shokrai

Vittorio Grigolo, è stato il più giovane tenore italiano ad inaugurare la stagione concertistica del Teatro alla Scala, avendo in attivo una notevole carriera avviata fin da giovanissimo. Oggi, a soli 38 anni, è uno dei tenori più richiesti nei principali teatri del mondo, dalla Scala di Milano al Metropolitan di New York, dal Covent Garden di Londra allo Staatsoper di Berlino.

Il suo repertorio include i ruoli più amati del Romanticismo italiano e francese, interpretati sotto la direzione dei più insigni direttori del momento. Nel film televisivo Rigoletto a Mantova in diretta live e prodotto dalla RAI ha ricoperto il ruolo del Duca di Mantova accanto al grande Placido Domingo in quell’occasione nei panni di Rigoletto. Vittorio Grigolo porta la stessa passione ed energia nei suoi concerti dal vivo, che tiene sia nei teatri che in grandi spazi aperti, raccogliendo migliaia di spettatori. Artista Sony Classic, ha all’attivo diverse incisioni discografiche ed album da solista. Nel 2015 ha ricevuto a Sorrento il Premio Caruso.

L’Orchestra Sinfonica G. Rossini, con questo evento, anticipa la sua stagione concertistica che sarà caratterizzata in particolare dalle musiche del “Cigno di Pesaro” nell’anno in cui ricorre il suo 224 compleanno, dal grande repertorio sinfonico con importanti solisti del panorama internazionale e da un nuovo progetto crossover che vedrà impegnata la Rossini Pop Orchestra, ovvero l’OSR con organico allargato alla strumentazione rock e pop che ormai contraddistingue i suoi progetti legati alla modernità.

———–

Info e biglietteria Teatro Rossini: posto unico numerato 20 Euro. I biglietti saranno messi in vendita presso il botteghino del Teatro Rossini, piazzale Lazzarini 1, Pesaro (Tel 0721.387621) La biglietteria sarà aperta dal mercoledì al sabato dalle 17.00 alle 19.30 e nel giorno di spettacolo dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 fino ad inizio spettacolo.  

———-

EDIZIONI PRECEDENTI

TIBERINI D’ORO

1989 Samuel Ramey basso

1990 Pietro Ballo tenore

1991 Chris Merritt tenore

1992 Mariella Devia soprano

1995 Roberto Servile baritono

1996 Rockwell Blake tenore

Giuseppe Taddei baritono

1997 Giusi Devinu soprano

1998 Andrea Bocelli tenore

Daniela Dessì soprano

1999 Cecilia Gasdia soprano

Bruno Praticò baritono

Pier Luigi Pizzi regista

2000 Graciela Alperyn mezzosoprano

2001 Maria Dragoni soprano

Carlo Morganti maestro di coro

Coro lirico “V. Bellini” di Ancona

2003 Juan Diego Florez tenore

2004 Katia Ricciarelli soprano

Bruno de Simone baritono

2005 Michele Mirabella regista

Luca Canonici tenore

2006 Elisabetta Courir regista

Federico Mondelci direttore d’orchestra

Giosetta Guerra biografa di Tiberini

ideatrice del Premio

2007 Dimitra Theodossiou soprano

Daniele Rubboli regista e presentatore

Michele Pertusi basso

Fabio Armiliato tenore

Simona Marchini attrice e regista

Daniela Dessì soprano Regina della lirica

2008 Giorgio Surian basso

Nicola Martinucci tenore

Amarilli Nizza soprano

Gabriele Lavia regista e attore

2009 Francesco Meli-Serena Gamberoni

Premio coppia tenore-soprano

Michele Suozzo per La Barcaccia di Radio Tre

2010 Lorenzo Regazzo basso

Ospiti Francesco Meli-Serena Gamberoni

2011 Dimitra Theodossiou incoronata Regina del

Melodramma

Coro del Teatro Regio di Parma

Martino Faggiani M° del coro

Claudio Scimone e I Solisti Veneti

Sonia Ganassi mezzosoprano

Simone Alaimo bas/baritone

Nicola Alaimo baritono

2012 Jessica Pratt soprano

Carlo Lepore basso

Nicola Marchesini controtenore

2013 Gianluca Pasolini tenore

Andrea Concetti basso

2014 Sonia Prina contralto

Michael Spyres tenore

2015 Gregory Kunde tenore

Fiorenza Cedolins soprano

TIBERINI D’ARGENTO

1991 Marcello Lippi baritono

Adelisa Tabiadon soprano

1992 Natale De Carolis basso

1996 Eva Mei soprano

Patrizia Orciani soprano

Paola Molinari pianista

1997 Paul Austin Kelly tenore

Coro Mezio Agostini di Fano

1998 Nicola Ulivieri basso

Andrea Concetti baritono

Antonio Bigonzi violinista

1999 Marcello Bedoni tenore

Rosetta Cucchi pianista

2000 Antonino Siracusa tenore

Lorenzo Regazzo basso

Raimund See direttore

d’orchestra

2001 Patrizio Saudelli tenore

Gianpaolo Mazzoli

compositore

2003 Yolanda Auyanet soprano

Marco Vinco basso

2004 Francesca Provvisionato

mezzosoprano

Marco Spotti basso

2005 Riccardo Zanellato basso

Enrico Reggioli pianista e

direttore d’orchestra

2006 Accademia Lirica di Cagli

Coro Umberto Giordano

di Foggia

2007 Leonardo Galeazzi baritono

2009 Carlo Di Cristoforo basso

Rosita Tassi soprano

2011 Coro della Regina di Cattolica

Gilberto Del Chierico M° del coro

Enrico Giovagnoli tenore

Silvia Tortolani soprano

Mirca Rosciani pianista

2015 Chiara Amarù mezzosoprano

————

MARIO TIBERINI (1826-1880)

Nasce a S. Lorenzo in Campo (Pesaro) l’8 settembre 1826. Studia a Roma, dove debutta, a 25 anni, al Teatro Argentina nel ruolo di Idreno nella Semiramide di Rossini. La sua carriera ha inizio nelle Americhe, dove Tiberini si esibisce dal 1854 al 1858, debuttando molti ruoli che poi porterà in Italia. Rientrato in Europa, calca i principali teatri italiani e stranieri, con un repertorio che comprende opere di Rossini, Bellini, Gounod, Meyerbeer, Donizetti, Verdi, Marchetti, Faccio, mettendo in repertorio una settantina di ruoli e debuttando ben 17 opere nuove in prima mondiale assoluta. Dopo il matrimonio con il soprano Angiolina Valandris Ortolani, avvenuto a Barcellona nel 1859, canta quasi sempre con la moglie, riportando favolosi successi. “Del pari valente sia nel canto di grazia e agilità che in quello di forza e passione,Tiberini è presto conteso da tutti i più importanti teatri. Verdi stesso ne fa un punto fermo per il ruolo di Alvaro ne La Forza del destino e per quello di Riccardo in Un Ballo in maschera. Grande artista, ha calcato i palcoscenici di tutto il mondo ed ha entusiasmato le platee per la particolarità della sua voce, per la sua personalissima arte interpretativa, per la poliedricità del suo talento, per la varietà del repertorio, per il magistrale uso della voce, per la sua magnifica comunicativa e per la sua straordinaria arte scenica. La sua carriera si chiude nel 1876 e la sua vita termina il 16 ottobre 1880 all’ospedale di Reggio Emilia. Viene sepolto al Cimitero Monumentale di Milano accanto ai grandi personaggi. Dopo quattro mesi gli viene intitolato il Teatro Trionfo di S. Lorenzo in Campo, che da allora si chiama appunto Teatro Mario Tiberini.

————

PREMIO LIRICO INTERNAZIONALE MARIO TIBERINI

Ideato e organizzato per la prima volta nel 1989 dalla Prof.ssa Giosetta Guerra di San Lorenzo in Campo, il Premio Lirico Internazionale “Mario Tiberini” è nato per riportare alla luce una gloria del passato, il tenore laurentino Mario Tiberini, al quale sono intitolati il Teatro Comunale di San Lorenzo in Campo e la via retrostante. Il primo artista premiato è stato il grande basso americano Samuel Ramey, che è diventato in seguito Presidente Onorario del Premio. Il Premio “Tiberini d’oro” è riservato ad artisti famosi, il Premio “Tiberini d’argento” viene conferito a giovani artisti in carriera, operanti nel campo del teatro d’opera. I premi sono lavorati a mano da un orafo specializzato su bozzetto di Giosetta Guerra.

————

ASSOCIAZIONE MUSICALE MARIO TIBERINI www.mariotiberini.bolgspot.com

Fondata il 21 marzo 1995 per iniziativa di Giosetta Guerra e di alcuni giovani laurentini, ha lo scopo di tenere viva la memoria del nostro concittadino Mario Tiberini; organizza ogni anno il Premio Lirico Internazionale Mario Tiberini, formula pacchetti turistico-musicali, diffonde la cultura storico-musicale.

Recentemente ha iniziato ad occuparsi anche della musica contemporanea, per dare visibilità ai gruppi giovanili di musica pop e per diffondere l’arte musicale di dr.gam, alias Andrea Gamurrini, cantante chitarrista compositore.

LEAVE A REPLY