Teatro Goldoni (Bagnacavallo): ecco la nuova stagione 2015/2016

0
425
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoA seguito del loro rinnovato rapporto di Convenzione, l’Amministrazione Comunale di Bagnacavallo e Accademia Perduta/Romagna Teatri proseguono la loro ultraventennale e proficua collaborazione che ha fruttato al TEATRO GOLDONI di Bagnacavallo (RA) il prestigioso ruolo di un polo d’eccellenza culturale che ha valicato i confini strettamente locali.

Il “progetto Goldoni” studiato, condiviso e promosso nell’arco di questa ininterrotta collaborazione ha imposto il Teatro bagnacavallese non solo come luogo di ospitalità delle più varie, qualificate ed innovative proposte artistiche, ma anche come dimora ideale, eletta dagli artisti, per le prove e i debutti dei loro spettacoli e soprattutto come residenza artistica di produzioni proprie che sulle sue assi nascono, per poi partire alla volta di importanti tournée nazionali e internazionali.

Il riconoscimento ministeriale di Centro di Produzione di qualità conferito nel 2015 ad Accademia Perduta/Romagna Teatri attesta direttamente la medesima qualifica anche al Teatro Goldoni, consolidandolo così tra l’eccellenza del Sistema Teatrale Nazionale.

Il Goldoni è infatti un luogo privilegiato per Accademia Perduta/Romagna Teatri per ideare, creare, allestire e provare le proprie produzioni, testando i risultati sul “suo” pubblico prima di spiccare il volo verso i più importanti Teatri e Festival internazionali che puntualmente le ospitano.

La Stagione Teatrale 2015/16 del Goldoni, confermando queste imprescindibili vocazioni ma apportando anche spumeggianti novità, sarà infatti inaugurata dalla “Prima nazionale” di Jack e il fagiolo magico, neonata produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri, diretta da Claudio Casadio che sarà presentata al pubblico in occasione delle imminenti celebrazioni di San Michele.

Sarà soltanto la prima di una numerosa serie di “Prime nazionali” che, successivamente, si alterneranno sul palcoscenico bagnacavallese come: Due partite di Cristina Comencini, interpretato da un “poker” di giovani ma già affermate e talentuose attrici quali Paola Minaccioni, Giulia Michelini, Caterina Guzzanti e Giulia Bevilacqua; l’intenso e drammatico Mar del Plata di Claudio Fava, un’altra nuovissima co-produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri e Società per Attori, interpretata da Claudio Casadio, Giovanni Anzaldo e Fabio Bussotti e diretta da Giuseppe Marini; Un’ora di tranquillità, brillante testo di Florian Zeller portata in scena da Massimo Ghini, Galatea Ranzi, Claudio Bigagli e Massimo Ciavarro e Matti da slegare di Axel Hellstenius, una divertente commedia che avrà per protagonisti Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti. A completare del cartellone principale della Stagione saranno Vito e Claudia Penoni con l’esilarante Ogni martedì alle 18 di Francesco Freyrie e Andrea Zalone, Marco Paolini con la “Prima” del riallestimento di Ballata per uomini e cani, Sabina Guzzanti con il suo nuovo monologo Come ne venimmo fuori e la RBR Dancecompany con The Man – Passion of Christ.

Nell’ottica di un’offerta quanto più ampia possibile di tutte le espressioni dello spettacolo dal vivo, il Teatro Goldoni ospiterà anche, fuori abbonamento, il Concerto di Natale In saecula saeculorum che vedrà esibirsi la mezzosoprano Ewa Gubanska e gli artisti dell’Accademia Bizantina, un appuntamento realizzato in collaborazione con Accademia Perduta/Romagna Teatri e Lions Club di Bagnacavallo.

La Stagione 2015/16 vedrà poi un consistente ampliamento dell’offerta teatrale proposta alle giovani generazioni: oltre alle consolidate rassegne “A Teatro con mamma e papà” e di teatro per le Scuole, il Teatro Goldoni inaugurerà, nella primavera 2016, un nuovissimo cartellone, “Goldoni Family” che sarà programmato nell’inconsueta fascia oraria serale del sabato.

Le tre rassegne vedranno un’importante presenza di produzioni, sia storiche e che nuove, del nuovo assetto produttivo di Accademia Perduta/Romagna Teatri che assembla anche le esperienze de Il Baule Volante, Ca’ Luogo D’Arte, Teatropersona e del giovane e talentuoso Pietro Piva.

Nelle numerose proposte dedicate al giovane pubblico dal Teatro Goldoni, Accademia Perduta/Romagna Teatri presenterà infatti, oltre al già citato Jack e il fagiolo magico: Sotto la neve. Minuetto d’inverno, uno spettacolo di Marcello Chiarenza interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola (A Teatro con mamma e papà); La cicala e la formica, uno spettacolo di Claudio Casadio che, in pochi anni, è già stato rappresentato con successo nei Teatri di tutta Italia e in importanti Festival come quello dei 2Mondi di Spoleto (Goldoni Family); Stefania e i giganti, una pièce di Sandro Mabellini liberamente ispirata a The BFG del celebre autore Roald Dahl (Goldoni Family); Pollicino, storica e pluripremiata interpretazione di Claudio Casadio (Goldoni Family); H. + G. – Hänsel und Gretel, nuova produzione realizzata con Teatropersona e l’Accademia Arte della Diversità, la cooperativa nata da Teatro La Ribalta di Antonio Viganò (Teatro Scuola); Metamorfosi. Cinque storie di sassi, foglie, petali e piume, spettacolo per ragazzi liberamente ispirato alle Metamorfosi di Ovidio, scritto e interpretato da Pietro Piva (Teatro Scuola); Cuore di Ciccia di Ca’ Luogo D’Arte, uno spettacolo tratto dal noto e omonimo testo di Susanna Tamaro; Un topo… due topi… tre topi… Un treno per Hamelin di Claudio Casadio e Giampiero Pizzol che proprio al Teatro Goldoni ha debuttato nella scorsa Stagione Teatrale (Teatro Scuola) e L’infanzia del mago di Ca’ Luogo D’Arte, scritto da Marina Allegri e diretto da Maurizio Bercini (Teatro Scuola).

Infine, nelle serate invernali del sabato, il palcoscenico del Goldoni vedrà protagoniste sei tra le più titolate compagnie romagnole di teatro dialettale che allieteranno di risate e buon umore il suo numeroso ed affezionato pubblico.

———–

STAGIONE TEATRO GOLDONI

Ad aprire il sipario della nuova Stagione in abbonamento del Teatro Goldoni” sarà la “Prima nazionale” di Due partite, celebre testo di Cristina Comencini, qui interpretato da un “poker” di giovani e brillanti attrici: Paola Minaccioni, Caterina Guzzanti, Giulia Michellini e Giulia Bevilacqua dirette da Paola Rota. Le protagoniste di Due partite sono donne che si proiettano madri, madri che immaginano come saranno le loro figlie, figlie che hanno assunto, mangiato e digerito le proprie madri per farsi donne autonome, diverse, opposte, e sorprendentemente vicine. Queste bambine che non vediamo mai e il loro perenne struggimento della crescita sono l’anima di questa commedia (giovedì 29 ottobre alle ore 21).

Il Teatro Goldoni ospiterà poi la “Prima” della tournée di Mar del Plata, nuovissima co-produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri e Società per Attori, un intenso testo di Claudio Fava interpretato, nei ruoli principali, da Claudio Casadio, Giovanni Anzaldo e Fabio Bussotti per la regia di Giuseppe Marini. La storia propone un parallelo fra i vissuti delle comunità argentina e italiana, in anni in cui la violenza e il potere hanno schiacciato i diritti umani. Il racconto degli scomparsi trova eco nelle parole dei vivi: quelle delle madri di Plaza de Mayo, quelle delle vedove di Via D’Amelio che riannodano i fili invisibili che legano vite lontane fra loro, quelle dei giovani agenti di Borsellino che rinunciano alle ferie per far da scorta al loro giudice e quelle dei giovani rugbisti di Mar del Plata che rinunciano a trovare rifugio in Francia pur di giocarsi fino all’ultima partita il loro campionato… (giovedì 26 novembre alle ore 21).

Prima nazionale” anche per Un’ora di tranquillità, commedia di Florian Zeller, diretta da Massimo Ghini e da lui interpretata insieme a Galatea Ranzi, Claudio Bigagli e Massimo Ciavarro. Un’ora di tranquillità è una commedia moderna, brillante e divertente grazie al meccanismo del vaudeville giocato tra equivoci e battute esilaranti; è una macchina drammaturgicamente perfetta e geniale. In Francia questa spettacolo è stato un successo, l’hanno definita una spassosa, intelligente e geniale operazione da non perdere. Il meccanismo della comicità presente nel testo consente di non dover ricorrere a imponenti adattamenti, anzi è proprio nel meccanismo utilizzato nella scrittura che si poggia la forza di questa commedia brillante; i personaggi hanno ciascuno un ruolo fondamentale nella vicenda, è come se fossero loro stessi gli ingranaggi che mettono in moto la macchina della risata già dalle prime battute del testo (mercoledì 9 dicembre alle ore 21).

Vito e Claudia Penoni saranno poi protagonisti dell’esilarante Ogni martedì alle 18, una commedia di Francesco Freyrie e Andrea Zalone, diretta da Daniele Sala. Ogni martedì alle 18, nello studio di una psicoanalista, si presenta un uomo affetto da un curioso disturbo di multi-personalità. Un giorno assume le sembianze di un postino, un altro le sembianze di un vescovo, un altro ancora quelle di Batman. L’uomo cambia in continuazione, come un camaleonte, spinto da una necessità impellente: realizzare desideri. E per farlo scivola da una personalità all’altra per aggiustare piccole storture, per esaudire quei sogni minimi che la società e la politica non riescono più ad avverare. Inizia così la più folle, comica, favolosa seduta psicoanalitica che si possa immaginare… (lunedì 21 dicembre alle ore 21).

Con Ballata di uomini e cani tornerà poi al Teatro Goldoni Marco Paolini. Lo spettacolo è un tributo al genio letterario di Jack London. Nelle parole dello stesso Paolini, “Ballata di uomini e cani è composto di tre racconti della durata di circa mezz’ora ciascuno, più alcune ballate e un inserto sulla vita di Jack London. I tre racconti che ho trascritto oralmente sono Macchia, Bastardo e Preparare un fuoco e, in tutti e tre, uomini e cani sono coprotagonisti. Lo spettacolo avrà la forma di un canzoniere teatrale con brani tratti da opere e racconti di Jack London e con musiche e canzoni ad essi ispirate” (domenica 17 gennaio alle ore 21).

Un’ulteriore “Prima nazionale” ospitata dal palcoscenico bagnacavallese sarà Matti da slegare, commedia di Axel Hellstenius diretta da Gioele Dix e interpretata da Giobbe Covatta ed Enzo Iacchetti. Dopo anni vissuti in una struttura psichiatrica protetta dove sono diventati amici inseparabili, Elia e Gianni vengono “promossi” e mandati dal sistema sanitario a vivere da soli in un appartamento nel centro della città. Elia, che non ha mai conosciuto il proprio padre, ha vissuto sempre solo con la madre, imbastendo con lei un rapporto morboso ed esclusivo. Gianni è al contrario un omaccione dai modi ruvidi e spicci, fissato col cibo e soprattutto col sesso, che peraltro non ha ancora avuto modo di sperimentare… (sabato 30 gennaio alle ore 21).

Dopo le sue ultime fatiche cinematografiche, Sabina Guzzanti torna in teatro con Come ne venimmo fuori, un monologo satirico ed esilarante. Uno spettacolo essenziale ed incisivo, nato da approfondite ricerche sul sistema economico post-capitalista o neoliberista su cui l’attrice/autrice sta lavorando già da qualche anno. Anche in questo testo, come nei suoi precedenti, l’intento è quello di affrontare questioni complesse e riflessioni importanti attraverso la comicità e la satira, mettendo il pubblico nella condizione di divertirsi e, forse, capire qualcosa in più… (venerdì 19 febbraio alle ore 21).

L’ultimo appuntamento della Stagione vedrà protagonista la RBR Dancecompany con The Man – Passion of the Christ, uno spettacolo, ispirato al celebre film di Mel Gibson The Passion of the Christ, che vuole coinvolgere totalmente, non solo con il dolore ma con la partecipazione ad una profonda riflessione su quanto male ancora oggi alberga nelle nostre anime, templi naturali dello Spirito Santo e grande dono di Dio. Coreografie di Cristiano Fagioli e Cristina Ledri (domenica 13 marzo alle ore 21).

———–

FUORI ABBONAMENTO

In occasione delle prossime ed imminenti celebrazioni di San Michele a Bagnacavallo, Accademia Perduta/Romagna Teatri – Centro di Produzione e compagnia leader del teatro per ragazzi italiano, presenterà in “Prima nazionale” la sua nuova produzione Jack e il fagiolo magico, uno spettacolo di Marcello Chiarenza, diretto da Claudio Casadio e interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola. Lo spettacolo andrà in scena per cinque repliche consecutive nei giorni 25, 26, 27, 28 e 29 settembre alle ore 20,30 nella splendida cornice del Teatro Goldoni.

Lo spettacolo è agito da due attori che impersonano i ruoli del narratore, del protagonista e dei vari personaggi della vicenda ed è ambientato in una vecchia soffitta in cui, di volta in volta, vengono ritrovati oggetti-chiave, elementi che richiamano alla memoria l’antica fiaba narrata. Affiancati da alcuni oggetti “magici” (per esempio l’enorme scarpone del gigante, il grande paiolo della moglie dell’orco, gli strumenti per la mungitura…) gli attori, diretti da Claudio Casadio, coinvolgeranno i bambini fino a farli entrare completamente nella vicenda di Jack, con le sue emozioni, le sue speranze, le sue scoperte ma soprattutto con i suoi tremendi spaventi! Il povero Jack conosce poche cose della vita: sa di essere piccolo, sa che la mamma gli vuol bene, che il suo papà non c’è più, che la mucca fa il latte e che la fame, il freddo e la povertà non fanno paura fin tanto che la mucca fa il latte. Un giorno però il giovane Jack si ritrova in pericolo e deve compiere una grande scelta: seguire i saggi ma modesti consigli della mamma o credere al proprio istinto, incontrare gravi pericoli, sperare nella buona sorte per uscire dai guai e trovare la felicità?

L’antica fiaba popolare inglese di Jack e il fagiolo magico racconta di un’enorme e miracolosa pianta di fagioli, di un temibile gigante che si nutre di mucche grasse, di enormi montoni ma soprattutto di bambini!! E poi di arpe miracolose, di uova d’oro ma soprattutto del coraggio di un bambino e dell’astuzia con cui sa affrontare i pericoli e sconfiggere le avversità.

Il Teatro Goldoni ospiterà poi il Concerto di Natale In saecula saeculorum, organizzato da Accademia Bizantina con Accademia Perduta/Romagna Teatri e Lions Club di Bagnacavallo. Il programma della serata, che andrà in scena martedì 22 dicembre alle ore 21, sarà composto da musiche di A. Vivaldi, N. Porpora, A. Corelli e J. F. Handel e vedrà esibirsi, insieme agli artisti dell’Accademia Bizantina, la mezzosoprano Ewa Gubanska.

———–

A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ

La tradizionale rassegna “A Teatro con mamma e papà”, programmata nelle domeniche pomeriggio autunnali, sarà inaugurata da Accademia Perduta/Romagna Teatri con Sotto la neve, uno spettacolo di Marcello Chiarenza interpretato da Maurizio Casali e Mariolina Coppola. Sotto la neve dipinge con allegria e poesia l’alternanza del caldo e del freddo nel ciclo delle stagioni: l’arrivo (inizialmente spiacevole) del freddo, con le sue piccole seccature, e l’avvento, dolce ed inatteso, della primavera. Il tutto in un gioco buffo e gaio, portato avanti con ironia e dolcezza da due attori-clown che coinvolgono il pubblico (15 novembre alle ore 17).

Seguirà Alice, uno spettacolo dei Fratelli di Taglia ispirato alla celeberrima fiaba Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll. Quella di Alice è un’avventura fantastica in un mondo straordinario e pieno di personaggi divertenti. Tutto comincia con una caduta in un pozzo e prosegue con diversi incontri sorprendenti a metà tra il sogno e il gioco. A differenza di tante favole scritte in quel periodo (siamo a metà del 1800) questa storia non ha una morale, bensì è un inno alla fantasia e al sogno (29 novembre alle ore 17).

Il terzo ed ultimo appuntamento della rassegna sarà Il manifesto dei burattini del Teatrino dell’Es. Un varietà di teatro d’animazione musicale e recitato. Lo spettacolo vuole ripercorrere, dalle origini della Commedia dell’Arte fino ai giorni nostri, le differenti fasi del teatro di figura e d’animazione, attraverso tematiche culturali differenti del nostro secolo (13 dicembre alle ore 17). 

———–

GOLDONI FAMILY

L’inedita rassegna Goldoni Family rappresenterà un’ulteriore e qualificata offerta culturale per il pubblico dei giovani e delle famiglie della città. Peculiarità di questo cartellone, mutuando l’esempio di molti Teatri europei, in particolare francesi che Accademia Perduta ha importato in Romagna, sarà la sua programmazione serale: il Teatro per Ragazzi viene infatti abitualmente portato in scena in orari mattutini o pomeridiani; Goldoni Family andrà invece in scena nei sabato sera primaverili, con l’intento di offrire al pubblico bagnacavallese una bella occasione per aggregarsi, confrontarsi, assistendo anche a spettacoli dal vivo di qualità che, oltre ad essere ospitati in vetrine di fama e prestigio internazionale (Festival dei 2Mondi di Spoleto, Giffoni Festival, tra gli altri), compie importanti tournée in tutta Italia ed Europa.

Ad inaugurare il cartellone sarà La cicala e la formica, uno spettacolo di Claudio Casadio che, in pochi anni, è già stato rappresentato con successo nei Teatri di tutta Italia e in importanti Festival internazionali come il 2Mondi di Spoleto, Giffoni e, nella scorsa estate, I Teatri del Mondo di Porto Sant’Elpidio. La pièce, con le sue fantasmagoriche scenografie che creano continuamente giochi di apparizioni e sorprese, con le sue musiche e canzoni eseguite dal vivo che aggiungono al racconto momenti di “varietà”, con il suo linguaggio poetico e incantato, è una vera e propria “festa” per il giovane pubblico e non solo, anche in virtù del fatto che alla celebre versione della fiaba di La Fontaine, sono stati aggiunti elementi narrativi e personaggi inediti come la figura dello spietato impresario Calabrone che induce la Cicala alla tentazione del facile successo per poi abbandonarla alle cure della Formica. Un racconto che vuole quindi essere inno all’amicizia tra esseri altri da sé e alla compassione e alla comprensione delle debolezze altrui (sabato 12 marzo alle ore 21).

Seguirà una nuova produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri, Stefania e i giganti, uno spettacolo di Sandro Mabellini, ispirato al testo The BFG del celebre autore Roald Dahl. La piccola protagonista è Stefania, una bambina orfana, e per questo costretta a vivere in un istituto. Spesso di notte non riesce a prendere sonno e guarda fuori dalla finestra in cerca di qualcosa che possa tranquillizzarla. Una notte, però, scorge in lontananza un’ombra gigantesca che in men che non si dica la prende e trascina via con sé. Dopo l’iniziale terrore Stefania capirà di essere stata portata nella caverna del Gigante gentile, un gigante ghiotto di cetrioli e di sciroppo, che conserva in bottigliette di vetro i sogni che soffia nelle orecchie dei bambini mentre dormono. Il Gigante gentile è costretto però a combattere contro altri temibili giganti divoratori di umani. A chi chiederanno aiuto Stefania e il Gigante gentile per salvare il mondo? (sabato 2 aprile alle ore 21).

Claudio Casadio sarà poi protagonista sul palcoscenico del Goldoni con Pollicino, una delle più longeve, fortunate e premiate produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri. Pollicino offre al pubblico un’occasione per confrontarsi con il sentimento della paura. La storia di Pollicino è, infatti, una “fiaba scura”: “come fate a dormire? Sarà la paura, ma io non ci riesco…”, dice il protagonista ai fratelli maggiori. Pollicino è piccolo, il più piccolo, ma la sua paura non lo annichilisce. Ciò che, al contrario, lo rende vincitore di fronte alle avversità che la vita gli presenta sono la curiosità e il suo coraggioso desiderio di conoscere la realtà anche nei suoi aspetti più “oscuri” (sabato 30 aprile alle ore 21).

———–

TEATRO SCUOLA

L’ampia e importantissima rassegna di Teatro per le Scuole prevede la rappresentazione di otto spettacoli per un totale di 18 repliche e comprenderà proposte per gli studenti di ogni ordine e grado della scuola dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni.

Il sipario sulla rassegna si alzerà con H. + G. – Hänsel und Gretel, nuova produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri realizzata con Teatropersona e l’Accademia Arte della Diversità, la cooperativa nata da Teatro La Ribalta di Antonio Viganò: gli artisti disabili della nota compagnia di Bolzano, accompagnati dalla danzatrice Chiara Michelini (dell’ensemble di Carolyn Carson), saranno protagonisti sulla scena di un’opera dalla forza straordinaria, in cui metteranno in campo una potenza espressiva davvero incredibile: un’operazione culturale dal forte valore sociale, dato che questi artisti trovano, grazie al teatro, il mezzo espressivo privilegiato e la strada per una professionalità autentica, al di fuori di ogni retorica, che ne alimenta l’autostima e consente il raggiungimento dell’autonomia. Accademia Perduta/Romagna Teatri è particolarmente fiera di questa operazione culturale che, partendo dal Teatro Goldoni, spiccherà il volo verso gli spazi più prestigiosi del Teatro Italiano (sarà infatti presentata in ottobre al Festival Internazionale Segnali di Mantova) ed Europeo (dal 15 al 17 dicembre).

Il cartellone vedrà poi esibirsi la compagnia I Teatrini con Le favole della saggezza (dal 12 al 14 gennaio) e il Teatro Gioco Vita con Il cavaliere inesistente di Italo Calvino (4 e 5 febbraio).

Accademia Perduta/Romagna Teatri presenterà poi un’altra recente produzione: Metamorfosi. Cinque storie di sassi, foglie, petali e piume, uno spettacolo liberamente ispirato alle Metamorfosi di Ovidio scritto e interpretato dal giovane e talentuoso Pietro Piva (11 e 12 febbraio). Seguirà Cuore di ciccia di Cà Luogo D’Arte, spettacolo prodotto da Accademia Perduta, interpretato da Alessandra Tomassini per la regia di Maurizio Bercini e ispirato al celebre ed omonimo romanzo di Susanna Tamaro (25 e 26 febbraio). Chiuderanno il cartellone Un topo… due topi… tre topi… Un treno per Hamelin, spettacolo di Claudio Casadio che proprio al Goldoni ha avuto il suo “battesimo” in occasione dell’ultima edizioen delle celebrazioni di San Michele (17 e 18 marzo); L’infanzia del mago di Cà Luogo D’Arte (7 e 8 aprile) e Il tenace soldatino di stagno di Fontemaggiore (14 e 15 aprile).

Gli spettacoli inizieranno alle ore 9,45 e le Scuole potranno prenotare telefonicamente la loro presenza al numero 0545 64330. Il costo del biglietto è di 5 euro.

———–

TEATRO DIALETTALE

La rassegna di teatro in lingua vernacolare sarà composta da sei appuntamenti che andranno in scena nei sabato sera dei mesi di dicembre, gennaio e febbraio. Ad inaugurare il cartellone sarà il TPR Doppio Gioco di Faenza con Manch us ferma mej l’è (12 dicembre ore 21), seguito dal GAD di Lugo con Un sa mai quel che po’ suzedar (19 dicembre ore 21). Si esibiranno poi: la Cumpagnì dla Zercia di Forlì con Ines, Ada, Ida e su fradel (2 gennaio ore 21); i Giovani di Chiusura con Tri dè int e foran véc (9 gennaio ore 21) e la Broza di Cesena con La pèrdita (6 febbraio ore 21). Come da tradizione la rassegna sarà chiusa dalla CDT La Rumagnola di Bagnacavallo con il suo nuovo spettacolo Mort un pepa… (13 febbraio ore 21).

———–

ABBONAMENTI e BIGLIETTI

BIGLIETTI “JACK E IL FAGIOLO MAGICO” (25, 26, 27, 28 e 29 settembre)

Settore unico

Adulti e bambini
4,00

Prenotazioni telefoniche (0545 64330) dal 21 settembre dalle ore 10 alle ore 13.

Acquisti on-line (www.vivaticket.it): da martedì 15 settembre 2015 al giorno antecedente ogni rappresentazione (salvo diverse disposizioni della Direzione del Teatro). Le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutate con il regolare biglietto SIAE alla Biglietteria del Teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

Nei giorni di rappresentazione la Biglietteria aprirà alle ore 19,30.

———–

ABBONAMENTO STAGIONE (8 spettacoli)

I SETTORE (platea, palchi di I ordine, palchi di II e III ordine centrali)

INTERI Adulti (Over 65) Giovani (13-25) Bambini (4-12)
140,00 120,00 100,00 85,00

II SETTORE (palchi di II e III ordine laterali)

INTERI Adulti (Over 65) Giovani (13-25) Bambini (4-12)
125,00 105,00 85,00 70,00

Rinnovo abbonamenti: da sabato 10 a giovedì 15 ottobre 2015 (domenica 11 ottobre esclusa) dalle 10 alle 13. È possibile rinnovare il proprio abbonamento anche tramite vaglia postale: per maggiori informazioni contattare la Biglietteria del Teatro Goldoni (Tel. 0545 64330)

Nuovi abbonamenti: da sabato 17 a giovedì 22 ottobre 2015 dalle 10 alle 13 (domenica 18 ottobre esclusa). Si effettuano abbonamenti fino alle ore 21 del giorno di rappresentazione del primo spettacolo in abbonamento. Si accettano prenotazioni telefoniche a partire da lunedì 19 ottobre. Gli abbonamenti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro le ore 13 di giovedì 22 ottobre.

———–

BIGLIETTI STAGIONE E FUORI ABBONAMENTO DEL 22/12:

I SETTORE (platea, palchi di I ordine, palchi di II e III ordine centrali)

INTERI Adulti (Over 65) Giovani (13-25) Bambini (4-12)
21,00 18,00 15,00 13,00

II SETTORE (palchi di II e III ordine laterali)

INTERI Adulti (Over 65) Giovani (13-25) Bambini (4-12)
19,00 16,00 13,00 11,00

Loggione (posto unico) € 12,00

Prevendite: presso la Biglietteria del Teatro Goldoni – Piazza della Libertà, 18 – Il giorno di rappresentazione dalle ore 10 alle ore 13 (non si effettuano prevendite nei giorni festivi) e presso tutti i punti vendita VIVATICKET

Prenotazioni telefoniche (Tel. 0545 64330): dalle ore 12 dalle ore 13 del giorno di prevendita. I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo. Non si effettuano prenotazioni telefoniche nei giorni festivi e durante l’apertura delle biglietterie serali dei singoli spettacoli.

Acquisti on-line (www.vivaticket.it): da lunedì 26 ottobre 2015 al giorno antecedente ogni rappresentazione dello spettacolo da acquistare (salvo diverse disposizioni della Direzione del Teatro). Le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutate con il regolare biglietto SIAE alla Biglietteria del Teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

I giorni di rappresentazione la Biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio indicato.

———–

ABBONAMENTI “A TEATRO CON MAMMA E PAPÀ” (3 spettacoli)

Settore unico

Adulti e bambini
13,00

Rinnovo abbonamenti: da sabato 10 a giovedì 15 ottobre 2015 (domenica 11 ottobre esclusa) dalle 10 alle 13. È possibile rinnovare il proprio abbonamento anche tramite vaglia postale: per maggiori informazioni contattare la Biglietteria del Teatro Goldoni (Tel. 0545 64330)

Nuovi abbonamenti: da sabato 17 a giovedì 22 ottobre 2015 dalle 10 alle 13 (domenica 18 ottobre esclusa). Si effettuano abbonamenti fino alle ore 17 del giorno di rappresentazione del primo spettacolo in abbonamento. Si accettano prenotazioni telefoniche a partire da lunedì 19 ottobre. Gli abbonamenti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro le ore 13 di giovedì 22 ottobre.

———–

BIGLIETTI

Settore unico

Adulti e bambini
5,00

Per questa rassegna non si effettuano prevendite, né prenotazioni telefoniche.

Acquisti on-line (www.vivaticket.it): da lunedì 26 ottobre 2015 al giorno antecedente ogni rappresentazione dello spettacolo da acquistare (salvo diverse disposizioni della Direzione del Teatro). Le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutate con il regolare biglietto SIAE alla Biglietteria del Teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

I giorni di rappresentazione la Biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio indicato.

———–

BIGLIETTI “GOLDONI FAMILY”

Settore unico

Adulti e bambini
5,00

Per questa rassegna non si effettuano abbonamenti.

La prevendita di tutte e tre gli spettacoli previsti partirà sabato 12 marzo dalle ore 10 alle ore 13 e proseguirà nelle tre sere di rappresentazione a partire dalle ore 20.

Acquisti on-line (www.vivaticket.it): da lunedì 26 ottobre 2015 al giorno antecedente ogni rappresentazione dello spettacolo da acquistare (salvo diverse disposizioni della Direzione del Teatro). Le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutate con il regolare biglietto SIAE alla Biglietteria del Teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

I giorni di rappresentazione la Biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio indicato.

———–

ABBONAMENTI TEATRO DIALETTALE (6 spettacoli):

Settore unico

Intero Ridotto (under 14, over 65)

36,00 € 28,00

Rinnovo abbonamenti: da sabato 21 a giovedì 26 novembre 2015 (domenica 22 novembre esclusa) dalle 10 alle 13. È possibile rinnovare il proprio abbonamento anche tramite vaglia postale: per maggiori informazioni contattare la Biglietteria del Teatro Goldoni (Tel. 0545 64330)

Nuovi abbonamenti: da sabato 28 novembre a giovedì 3 dicembre 2015 (domenica 29 novembre esclusa) dalle 10 alle 13. Si accettano prenotazioni telefoniche a partire da lunedì 30 novembre. Gli abbonamenti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro le ore 13 di giovedì 3 dicembre.

———–

BIGLIETTI:

Settore unico

Intero Ridotto (under 14, over 65)

7,00 € 6,00

Per questa rassegna non si effettuano prevendite, né prenotazioni telefoniche.

I giorni di rappresentazione la Biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio indicato.

———–

Accademia Perduta/Teatro Goldoni

Info tel: 0545/64330

teatrogoldoni@accademiaperduta.it

www.accademiaperduta.it

www.facebook.com/accademiaperduta

www.facebook.com/teatrogoldonibagnacavallo

LEAVE A REPLY