Teatro di Documenti (Roma): ecco la nuova stagione 2015/2016

0
634
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Anche la stagione che sta per iniziare, sarà una lunga avventura teatrale.

Saremo infatti in scena da metà ottobre fino alla fine di giugno, e le proposte si indirizzano a un pubblico che ama spaziare tra generi e linguaggi, un pubblico che ama sperimentare.

In settembre il Teatro di Documenti di Roma ha partecipato alla prima edizione del festival Testaccio Comic Off sia come spazio festival che con lo spettacolo Buone maniere.

E sempre a settembre, a Crespellano di Valsamoggia e Bologna, ha aperto la Mostra Angelo Venturoli tra l’opera, il Collegio e la sua eredità. I Borsisti tra il 1930 e il 1980. Venturoli, architetto bolognese vissuto tra ’700 e ’800, fondò il Collegio che porta il suo nome per permettere ai ragazzi di talento e senza mezzi di studiare le arti. Luciano Damiani, il creatore del Teatro di Documenti è stato uno di quegli studenti. La mostra che rimarrà aperta fino al 25 ottobre, presenta, insieme ad opere di Damiani, lavori di altri “ragazzi del Venturoli” poi diventati grandi artisti.

L’offerta teatrale della prossima stagione è ampia, e in prima linea vi è sempre la drammaturgia contemporanea. Siamo felici che molti degli artisti presenti da anni nel cartellone del Teatro di Documenti siano di nuovo con noi, e che nuove personalità artistiche si siano aggiunte.

Il teatro ora più che mai, in un mondo dominato dalla tecnologia e dalla fretta che intacca di superficialità le esperienze, resta luogo sicuro dove trovare l’autenticità della comunicazione dal vivo. Per questo siamo convinti che in futuro ci sarà ancora più bisogno di teatro.

La contaminazione tra generi caratterizza diversi spettacoli: e attraversando dalla musica alla poesia, dalla commedia dell’arte al teatro di figura, dalla letteratura al video il teatro intraprende differenti codici espressivi, la cui efficacia è immediata e l’impatto emozionale più potente.

All’interno del nostro programma abbiamo distinto le sezioni storinventa quando lo spettacolo, frutto di fantasia, si collega a scenari possibili di una storia passata o futura, neo-classic in cui la base testuale di partenza è una fonte drammaturgica o letteraria che è stata rivisitata e reinterpretata per restituirne una versione teatrale del tutto inedita, ridi e sorridi (ce n’è tanto bisogno e tanto desiderio), dove comicità, ironia, leggerezza sono le note dominanti, teatr’opera appuntamento fisso con la grande musica e il bel canto, e quattro spettacoli da visioni di futuro, rassegna ideata da Maurizio Panici che firma il progetto Concerto per Odysseo, accompagnato dalla voce e dalla musica di Raffaello Simeoni, ispirato all’Iliade, dove dal racconto di guerra emerge prepotente e irresistibile il richiamo della pace; e Antigone in un allestimento essenziale che palpita di assoluto e di poesia; e poi Bloom’s day di Claudio Collovà, l’ultimo degli spettacoli che il regista ha dedicato al capolavoro di Joyce, in un’atmosfera tinta di umorismo e tragedia; e Le città invisibili da Calvino, un originale e coinvolgente reading sonoro a cura di Tiziano Panici accompagnato dalla musica dal vivo di Giovanni Di Giandomenico e Francesco Leineri.

Non poteva mancare lo spettacolo di teatro-opera, di cui siamo molto fieri, sia perché segna il solido sodalizio tra Teatro di Documenti, Accademia di Belle Arti e Conservatorio di Frosinone, sia perché l’opera lirica, presentata nelle dimensioni del Teatro di Documenti, risulta alleggerita di parte del suo apparato imponente ma, senza nulla togliere alla qualità del canto, diventa agile e fruibile da un pubblico ampio, anche grazie a un biglietto d’entrata molto più leggero di quello dei teatri lirici. Il titolo in programma, La Bohème, è il capolavoro di Puccini dedicato alla gioventù e all’amore.

Per la sezione neo-classic Silvio Raffo, tra i massimi esperti e traduttori di Emily Dickinson, presenta Io sono nessuno. Tu chi sei? dedicato alla poetessa americana; Mare amaro di Silvana Bosi è un emozionante spettacolo in onore dei migranti che racconta il mare nemico, ostacolo verso la vita; con La lezione di Ionesco Danilo Gattai traccia un parallelo tra l’epoca dello scrittore e quella attuale, e dimostra che le relazioni di oggi sono ancora improntate a quelle descritte dal teatro dell’assurdo. La sezione storinventa include due ritorni: La donna guerriera di Sibilla Barbieri che immaginando un esercito di donne alla vigilia di una battaglia fa irrompere un pensiero nuovo, femminile, sul tema della lotta e della guerra; Perla, spettacolo di Anna e Carla Ceravolo, porta in scena tre figure di donne omicide, una Santa, una Regina e una Strega che hanno ucciso per non rinunciare a loro stesse. Gaston Troiano, regista argentino, si avvicina alla biografia misteriosa e affascinante di un artista che ha lasciato il segno nella storia e nella musica argentina: L’Immortale, Gardel un mito del tango. Per ridi e sorridi trovate, in uno scenario da Commedia dell’Arte, Gli impostori che innesta il molieriano Tartufo in un contesto di farsa sfrenata, in un gioco esilarante di teatro nel teatro; sempre la Commedia dell’Arte domina in Capitan Fracassato di Eduardo Ricciardelli che narra le gesta di una compagnia di comici scalcagnati che punta addirittura ad esibirsi alla corte del Re Sole; invece Il rimpasto di Daniele Trovato descrive un pugno di politici alle prese con una campagna elettorale in cui si giocano il tutto per tutto; e ancora M’ama, non m’ama: dire, fare, baciare, ovvero usi e costumi per conquistare, trattenere e scaricare l’oggetto del desiderio, di Anna e Carla Ceravolo.

Il mini cartellone dedicato ai più piccoli, non è dedicato solo ai più piccoli ma a tutto il pubblico. L’abbiamo intitolato grandi e piccini perché nelle proposte rivolte ai più giovani c’è lo stesso impegno e la stessa passione che mettiamo sempre, e il teatro è un’occasione per ragazzi e adulti di stare insieme, di divertirsi e di confrontarsi. In particolare Quattro principi e un trono, una favola composta interamente in rima e con musica dal vivo, si presta a piani di lettura e interpretazione molteplici che affascineranno sia i bambini e i ragazzi che i loro genitori; abbiamo cercato di comporre uno spettacolo in cui gli adulti non si sentano solo degli accompagnatori dei loro figli, ma spettatori chiamati in causa, perciò abbiamo pensato di proporlo anche in orario serale durante le giornate festive. Fiaba delicata e lieve, Raccontami una storia narra le imprese di un’astuta principessina, con musica dal vivo. In Ogni favola è un gioco Piera Fumarola ha immaginato i personaggi di favole e cartoni in vacanza in un improbabile villaggio turistico alle prese con un misterioso furto; ai piccoli spettatori il compito di scovare il colpevole. Se volete scoprire come è nato il piatto più amato da grandi e piccini non c’è che da assistere a Colombina si marita ovvero… Pulcinella inventa la pizza! di e con Sabrina Ceccobelli e Franco Laotan.

Paolo Orlandelli conduce il Corso di recitazione e con gli allievi percorre tutte le tappe e per arrivare alla messa in scena di un testo proprio come avviene in una compagnia professionistica.

———–

TEATRO DI DOCUMENTI

È stato progettato e realizzato da Luciano Damiani, considerato uno dei massimi scenografi ed artisti teatrali di tutti i tempi.

Damiani, dopo aver lavorato nei principali teatri di prosa e di lirica del mondo, decide di creare uno spazio che possa esprimere la sua idea di teatro, uno spazio che, senza rinnegare il passato e la tradizione, diventi il “teatro che prima non esisteva”: il teatro dell’assistere, del partecipare e della libera scelta. Così, in completa autonomia, Damiani idea, progetta, costruisce e finanzia completamente il Teatro di Documenti.

Nel 1987 Damiani riceve il Premio della Critica Teatrale dall’Associazione Nazionale Critici di Teatro «per avere, con audacia e privata iniziativa, inventato e realizzato un luogo scenico permanente, che di per se stesso appare come portatore di teatro e che si annuncia quale stimolatore di ipotesi drammaturgiche ‘altre’ segnate dall’utopia: uno spazio dell’intelligenza che ironicamente e affettuosamente pare affidarsi alle memorie della grande machinerie barocca e che tuttavia si propone come raffinato e modernissimo strumento scenotecnico a provocatorio rifiuto del “teatro che c’è” ed a vagheggiamento di un pianeta teatrale tuttora da scoprire».

Il Teatro di Documenti, definito “gioiello architettonico”, è un capolavoro di architettura teatrale.

———–

PERSONE

Consiglio Direttivo:

Carla Ceravolo Presidente

Sibylle Ulsamer Vice Presidente

Anna Ceravolo

Lia Milana

Verdiana Girolami Segreteria

Mariella Capasso Responsabile di sala, Assistente alle compagnie

Sonia Conti Biglietteria

Piera Ceravolo Webmaster (and more else…)

Ennio Ricciardi Tecnico

Tommaso Geraci Tecnica e innovazione

Renato Ferrero Tecnica e video

Vincenzo Bruno Pulizia spazi e cura del verde

Gkhazvan, Hamud, Safuan Khadzh Manutenzione teatro

———–

SOSTENIBILITÀ

Al fine di sostenere la cura della struttura delicata del Teatro di Documenti, oltre alla produzione e ospitalità di spettacoli, offriamo dei servizi di consulenza artistica, di produzione di scene e costumi per teatri e privati e la progettazione e realizzazione di progetti scenografici applicati all’arredamento d’interni per privati ed esercizi pubblici.

———–

SPETTACOLI

storinventa

dal 15 al 18 e dal 22 al 25 ottobre

LA DONNA GUERRIERA

di Sibilla Barbieri

regia di Ivana Pantaleo

****

storinventa

dal 27 ottobre all’8 novembre
PERLA

la Santa, la Regina, la Strega

uno spettacolo di Anna Ceravolo e Carla Ceravolo

con Domitilla Colombo

****

neo-classic

2 novembre

IO SONO NESSUNO, TU CHI SEI?

Vita e Poesia di Emily Dickinson

di e con Silvio Raffo

****

visioni del futuro

dal 10 al 15 novembre

BLOOM’S DAY

uno spettacolo di Claudio Collovà

con Sergio Basile

****

visioni del futuro

dal 17 al 22 novembre

CONCERTO PER ODYSSEO

progetto di Maurizio Panici

con Maurizio Panici e Raffaello Simeoni

****

grandi e piccini

dal 5 all’8 dicembre

QUATTRO PRINCIPI E UN TRONO

uno spettacolo di Anna Ceravolo e Carla Ceravolo

****

ridi e sorridi

dall’11 al 13 dicembre

CAPITAN FRACASSATO

di Eduardo Ricciardelli

****

neo classic

dal 18 al 20 dicembre

LA LEZIONE

di Eugène Ionesco

regia di Danilo Gattai

****

neo classic

dal 5 al 10 gennaio

MARE AMARO

ideazione e regia di Silvana Bosi

collaborazione di Maria Carla Rodomonte

****

ridi e sorridi

dal 13 al 17 gennaio

GLI IMPOSTORI

da Tartufo di Molière

regia di Gennaro Monti

con Marcello Cozzolino e Francesco Viglietti

****

visioni del futuro

dal 19 al 24 gennaio

LE CITTÀ INVISIBILI

da Italo Calvino

reading sonoro a cura di Tiziano Panici

****

visioni del futuro

dal 26 al 31 gennaio

ANTIGONE

da Sofocle

regia di Maurizio Panici

****

teatr’opera

4, 7, 9, 11 febbraio

LA BOHÈME

di Giacomo Puccini

libretto di G. Giacosa e L. Illica

regia di Stefania Porrino

****

ridi e sorridi

dall’11 al 13 e dal 18 al 20 marzo

IL RIMPASTO

di Daniele Trovato

regia di Ilaria Manocchio

****

storinventa

dal 6 al 10 aprile

L’IMMORTALE,

GARDEL UN MITO DEL TANGO

drammaturgia e regia di Gaston Troiano

****

ridi e sorridi

dal 1° al 26 giugno

M’AMA, NON M’AMA

uno spettacolo di Anna Ceravolo e Carla Ceravolo

———-

SPETTACOLI PER BAMBINI

31 ottobre, 1, 7, 8 novembre

RACCONTAMI UNA STORIA

uno spettacolo di Anna Ceravolo, Carla Ceravolo e Rosa Bianca

****

dal 5 all’8 dicembre

QUATTRO PRINCIPI E UN TRONO

uno spettacolo di Anna Ceravolo, Carla Ceravolo e Francesco Bia

****

16, 17, 23, 24 gennaio, 12, 13 marzo

OGNI FAVOLA È UN GIOCO

(Personaggi in carta e ossa),

uno spettacolo di Piera Fumarola

****

13, 14, 20, 21, 27, 28 febbraio

COLOMBINA SI MARITA OVVERO…

PULCINELLA INVENTA LA PIZZA!

uno spettacolo di Sabrina Ceccobelli e Franco Lao Tan

———–

PROGRAMMA FORMATIVO

CORSI

RECITAZIONE

CORSO FINALIZZATO ALLA MESSINSCENA DI

UN TESTO A SCELTA DEI PARTECIPANTI

a cura di Paolo Orlandelli

————-

INFORMAZIONI GENERALI

PREZZI DEI BIGLIETTI

Biglietto intero € 15,00

Over 65, Studenti € 12,00

Convenzioni, Cral € 10,00

Scuole di teatro convenzionate € 8,00

Tessera € 3,00

——

SPETTACOLI PER BAMBINI

Biglietto adulti € 10,00

Adulti ridotto € 9,00

Bambini € 8,00

——

ABBONAMENTI

6 spettacoli € 54,00

4 spettacoli € 40,00

tessera omaggio

Accompagnatore € 12,00

——

ORARIO DEGLI SPETTACOLI

da martedì a sabato ore 20.45

domenica e festivi ore 18.00

gli spettacoli per bambini iniziano alle ore 15.45

——

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI

da lunedì a venerdì dalle 10.30 alle 18.30

tel. 06/5744034 – 06/5741622

cell. 328/8475891

www.teatrodidocumenti.it – teatrodidocumenti@libero.it

——

Il Teatro di Documenti si raggiunge con i seguenti mezzi pubblici:

Treno: Stazione FS Ostiense, Stazione FS Lido

Metro: B Piramide

Bus: 3 – 23 – 30 – 75 – 83 – 170 – 280 – 673 -716 – 719 – 781

———-

Teatro di Documenti

via Nicola Zabaglia, 42 – 00153 Roma

tel. 06/5744034 – 06/5741622

cell. 328/8475891

teatrodidocumenti@libero.it

LEAVE A REPLY