Battuage

0
288
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Dalila Romeo
Foto di Dalila Romeo

Diaghilev presenta Vuccirìa Teatro

scritto e diretto da Joele Anastasi

con Joele Anastasi, Enrico Sortino, Federica Carruba Toscano, Ivan Castiglione

scene e costumi Giulio Villaggio

disegno luci Davide Manca

aiuto regia Enrico Sortino

musica originale Alberto Guarrasi

video Giuseppe Cardaci

———

Dopo il bel successo lo scorso anno di “Io mai niente con nessuno avevo fatto” Vuccirìa Teatro porta in scena “Battuage”, spettacolo che ha già riscontrato un enorme successo in tante città tra cui Milano e Roma. La pièce, che ha ottenuto molteplici premi e riconoscimenti sia a livello nazionale che internazionale, affronta con realismo e drammaticità, ma anche con liricità, tematiche scottanti e attuali. Interpreti sono Joele Anastasi (anche autore e regista delle pièce), Enrico Sortino (co-fondatore della compagnia), Federica Carruba Toscano. In compagnia per la prima volta anche la new entry Ivan Castiglione, volto noto che si divide tra teatro, cinema e tv.

Battuage”, è un finto francesismo con cui vengono definiti quei luoghi in cui le persone si incontrano in cerca di rapporti occasionali. Un luogo popolato da zombie notturni alla ricerca di sesso facile, gratis, a pagamento. Un luogo in cui s’incontrano eterosessuali, transessuali, omosessuali, gigolò, puttane e scambisti. Un luogo, un popolo, raccontato attraverso gli occhi dei personaggi che lo abitano, che gli danno vita: non da vittime, ma da uomini e donne consapevoli di aver scelto di giocare quel gioco, spingendosi inesorabilmente oltre i limiti dettati dall’etica sociale, disposti a tutto pur di ottenere ciò che il desiderio richiede. Il sesso diventa così l’unico strumento di mediazione, l’unico punto di contatto su cui fondare delle relazioni. Sesso antierotico, suicidio dell’eros: questo è Battuage, un luogo in cui è morto anche il desiderio del desiderio.

Salvatore, il protagonista della vicenda interpretato dallo stesso Anastasi, ripercorre la sua storia circondato da un coro di anime che appaiono allo spettatore come proiezioni della sua mente, incubi di una realtà distorta. Anime che sprofondano in se stesse sotto la spinta di un desiderio che si trasforma in affanno distruttivo.

Crediamo – dice Joele Anastasi – in un teatro che nasca dall’esigenza di raccontare. Chi fa teatro ha la responsabilità di compiere un atto che non sia marginale. Evitare ciò che è trascurabile, ciò di cui si può fare a meno, ciò che non muove gli spettatori, che li intrattiene senza cambiarli senza farli tremare fin nel profondo”.

———

TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=GHLZavuLcaE

TEASER: https://youtu.be/AUqJ_SmBeZc

———

Per info: 055/4220361 – www.toscanateatro.it

ingresso: intero € 16,00 – ridotto € 14,00

Punto Box Office dal lunedì al sabato dalle ore 16:00 alle ore 19:00

biglietteria@toscanateatro.it

Teatro di Rifredi

Via Vittorio Emanuele II, 303 – 50134 Firenze

———

VUCCIRIA TEATRO

La Compagnia Vuccirìa Teatro, fondata da Joele Anastasi ed Enrico Sortino, collabora fin dall’inizio con l’attrice Federica Carruba Toscano. Lavora sulla ricerca di un proprio linguaggio autorale che è incontro tra drammaturgia originale e ricerca attoriale attiva.

Con lo spettacolo Io, mai niente con nessuno avevo fatto” nell’estate 2014 raggiunge gli U.S.A. e vince il più alto riconoscimento al San Diego International Fringe Festival aggiudicandosi il titolo di Best Show. Al Roma Fringe Festival 2103 ha ottenuto il premio come Miglior Spettacolo, Migliore Drammaturgia attribuiti a Joele Anastasi e Miglior Attore a Enrico Sortino. Con questo lavoro inoltre Vuccirìa Teatro ha vinto il Bando “Stazioni d’Emergenza – per nuove creatività 2014” a Napoli e il Premio della Critica al Festival Direction Under 30 presso il Teatro Sociale di Gualtieri.

Joele Anastasi, dopo un biennio di formazione presso l’Accademia Internazionale del Musical di Catania, frequenta la Link Academy di Roma. Nel 2012 partecipa al Laboratorio Internazionale di Teatro della Biennale di Venezia tenuto da Claudio Tolcachir. È protagonista di vari corti per cinema e televisione. In teatro è diretto da Silvio Peroni nello spettacolo Scene da un grande affresco. Nel 2013 è uno degli attori scelti dalla regista spagnola Angelica Liddell, all’interno della Biennale di Venezia 2013, per la realizzazione del primo studio de You are my destiny – Lo Stupro di Lucrezia che nel settembre 2014 debutta nella sua versione completa a Zagabria (Teatro Nazionale Croato) proseguendo con tour internazionale per tutta la stagione 2014-2015 (Teatro Odeon di Parigi, Haus der Berliner Festspiele, Stadsschouwburg Amsterdam, DeSingel di Anversa, TNB di Rennes, Teatro Storchi di Modena, ecc…).

Dal luglio 2015 entra nel cast di Dignità Autonome di prostituzione diretto da Luciano Melchionna all’interno di Cinecittà, interpretando il ruolo di Lia.

Per Vuccirìa Teatro firma la regia e la drammaturgia (oltre ad essere interprete) di Io, mai niente con nessuno avevo fatto e di Battuage, secondo lavoro della compagnia.

Attualmente è in preparazione un nuovo spettacolo, Yesus Christo Vogue, presentato in un primo studio al Teatro India di Roma nell’ambito di Teatri del Sacro e che debutterà nella stagione del Teatro dell’Orologio di Roma il prossimo marzo 2016.

Nel triennio 2016-2018 sarà impegnato nel progetto europeo Collettive Plays, vincitore di Creative Europe, diretto da Gian Maria Cervo di traduzione culturale di testi ed opere teatrali e collaborerà come drammaturgo con Svezia e Montenegro.

Enrico Sortino, classe 1978, frequenta giovanissimo l’Accademia di Arti Drammatiche “Umberto Spadaro” del Teatro Stabile di Catania, continua lo studio della drammaturgia e della musica presso l’Accademia “Corrado Pani” di Roma, diretta dai fratelli Claudio e Pino Insegno.
Tra i lavori più importanti in cinema si segnalano: Gli Astronomi diretto da Diego Ronsisvalle, Ridi Ridi diretto da Mirko Mucilli, Mia diretto da Robert Gilbert, Native diretto da John Real (vincitore di tre Globi d’oro) e Banned diretto dai fratelli Giuliano. Per i film TV: Paolo Borsellino diretto da G.M. Tavarelli, Il commissario Rex diretto da Marco Serafini, Squadra Antimafia 6 regia di Samad Zamandili e Kristof Tassin. Per il teatro: Un diamante sulla fronte diretto da Caterina Spadaro, Buonasera buonasera diretto da Claudio Insegno, I meneni diretto da Walter Manfrè, Io, mai niente con nessuno avevo fatto di Joele Anastasi. Per il Musical: Les Folies de Paris (Moulin Rouge) regia Fulvio Crivello, Caino e Abele e La Baronessa di Carini diretti da Tony Cucchiara, Troglostory regia di Angelo Tosto, Macbeth diretto da Enrico Petronio, Evita diretto da Marco Savatteri, Rent diretto da Gisella Calì. Vince il premio Miglior Attore al Roma Fringe Festival 2013. Nel 2006 fonda a Catania l’Accademia Internazionale del Musical. Nel 2012 e 2013 è selezionato da Declan Donnellan e Nick Ormerod per la Biennale di Venezia. Ha pubblicato il libro Sette volte un uomo. I sette Peccati Capitali.

Dalla stagione 2014-2015 entra a far parte del cast di Dignità autonome di prostituzione diretto da Luciano Melchionna.

Federica Carruba Toscano frequenta l’Accademia Europea d’Arte Drammatica “Link Academy” di Roma. Subito dopo il diploma la troviamo a teatro con la performance ‘A.M.O’ per la drammaturgia e regia del duo artistico Industria Indipendente e nel cortometraggio Camera in affitto, regia di Giancarlo Gallotti, col quale realizza anche lo spot per la campagna di sensibilizzazione Siamo tutti Alzheimer, dal titolo Ruota di scorta. Dal settembre 2012 vive tra Francia e Italia.

Attualmente è impegnata anche nella spettacolo Vicini di stalla, regia di Ninni Bruschetta e Minchia Signor Tenente, regia di Nicola Pistoia. Nell’estate 2015 debutta all’interno del Festa del Teatro di San Miniato con il monologo Ogni volta che guardi il mare di Mirella Taranto per la regia di Paolo Triestino. Unica presenza femminile della compagnia Vuccirìa Teatro, recita in Io, mai niente con nessuno avevo fatto, Battuage e nel prossimo lavoro della compagnia Yesus Christo Vogue.

Ivan Castiglione è ideatore e protagonista, nel ruolo di Roberto Saviano, della versione teatrale di “Gomorra” di Saviano stesso, con cui ha vinto il Golden Graal come migliore attore protagonista italiano del 2008. Nel 2015 è il primo attore italiano a lavorare per il prestigioso National Theatre of Scotland, dove è coprotagonista di The driver’s seat per la regia di Laurie Sansom. Nel suo percorso collabora con artisti come: Claudia Cardinale, Giorgio Albertazzi, Roberto Saviano, Ugo Pagliai, Nello Mascia, Gianfranco Funari, Beppe Ferrara, Caterina Guzzanti, Corrado Guzzanti, Stefano Reali, Pasquale Squitieri, Paola Gassman, Antonio Calenda, Aldo Nove, Luigi Di Berti, Daniele Luchetti, Nicolai Lilin. Tra le sue interpretazioni: nel 2004 è “Candido” nell’omonimo spettacolo di Andrea Liberovici; la stagione successiva vestirà i panni di Mefistofele in “Urfaust” accanto ad Ugo Pagliai, per il teatro stabile di Genova; Nella stagione 2006, ha interpretato il ruolo di Tom ne “Lo zoo di vetro” al fianco di Claudia Cardinale. Viene diretto da Nello Mascia in “Putiferio” e “Fuori l’autore” di Raffaele Viviani. Vince il Premio Scenario 2005 (Sez. Ustica) con lo spettacolo teatrale “Quattro” diretto da Giuseppe M. Di Mauro. Nel 2010 è tra i protagonisti di “Santos” tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano. È protagonista nel doppio spettacolo “La città perfetta” diretto da Gelardi-Miale, per il Napoli teatro festival Italia nel 2012. Nel 2014 è cooprotagonista di “Educazione Siberiana” di Nicolai Lilin per il teatro Stabile di Torino. Alterna ruoli in varie fiction televisive tra cui: “Un posto al sole”, “Eravamo solo Mille”, “Carabinieri”, “Centovetrine”, “Il grande Caruso”. Nel 2013 è protagonista accanto a Raoul Bova del Film tv “Ultimo 4” di Michele Soavi. Al cinema lavora nei film “Guido che sfidò le Brigate Rosse”, “Quelle piccole cose”, “Il caso Siani”, “Drosera”, “Cercando Maria”, “Notte Tempo” e “Perez”. È nel cast di “ Anni felici”, l’ultimo film di Daniele Luchetti. Attualmente in teatro dirige ed interpreta “Idroscalo 93” Pier Paolo Pasolini spettacolo nato nel progetto Petrolio di Mario Martone. Prossimamente sarà tra i protagonisti della mini serie per rai uno “Boris Giuliano” diretto da Ricky Tognazzi. E al cinema con “I Milionari” di Alessandro Piva, presentato al Festival internazionale del cinema di Roma.

LEAVE A REPLY