Lucienne Vescovo tra gli artisti dell’esposizione “Artisti per il Giubileo”

2
511
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Lucienne Vescovo, viaggi nell'universo
Lucienne Vescovo, viaggi nell’universo

La «qualità e l’originalità dei suoi lavori e il ricercato linguaggio pittorico» hanno portato la pittrice e incisore Lucienne Vescovo ad essere selezionata tra coloro che esporranno alla Mostra “Artisti per il Giubileo” che si terrà a Roma, dal 3 al 13 dicembre 2015, nelle prestigiose sedi della Basilica di San Paolo fuori le mura e del Palazzo Pontificio Maffei Marescotti, La Pigna.

L’esposizione, organizzata dalla società romana START e curata dalla Dott.ssa Maria Luciani, sarà la prima ad avere il logo predisposto dallo Stato Vaticano per l’anno Santo Straordinario e rilasciato per eventi e manifestazioni di alto rilievo culturale sotto la direzione UCAI Roma.

L’opera scelta dall’artista, “Viaggi nell’Universo” incarna perfettamente lo spirito che ha animato la selezione degli artisti per l’esposizione. Quella ricerca di un “sacro” in cui la Bellezza ma soprattutto la Purezza avrà una lettura comune.

«Cosi come i Testi Sacri sono stati per secoli fonte inesauribile di Arte e Bellezza allo stesso modo la mostra dovrà seguire un paradigma che ha come Fonte Primigenia il Mistero della Morte e Resurrezione di Cristo, il Suo Perdono, la Sua Pietà. Gli artisti proporranno un’Arte Universale, Attuale e vicina alle esigenze cristiane; sveleranno la loro anima, riveleranno di essere Figli di Dio nell’arte, testimonieranno nell’anno giubilare con il bianco, l’argento, l’oro il trionfo del messaggio divino a cui tutti siamo chiamati».

La cerimonia di inaugurazione si terrà il giorno mercoledì 9 dicembre 2015 alle ore 16.00 presso la Basilica di San Paolo e alle ore 18.00 presso il Palazzo Pontificio Maffei Marescotti (UCAI Roma- La Pigna) e avrà illustri ospiti: rispettivamente per il mondo ecclesiastico parteciperà Sua Eccellenza Valerio Nardo e Sua Eccellenza Bruno Vercesi. A rappresentare l’Arte invece sarà presente un testimone d’eccezione il conte Daniele Radini Tedeschi, Storico dell’arte e ospite in diversi programmi RAI nonché Commissario alla Biennale di Venezia 2015.

Artisti per il Giubileo
Mostra d’arte contemporanea

3-13 dicembre 2015
curatela: Maria Luciani
Organizzazione: Start s.r.l.s.

Inaugurazione
mercoledì 9 dicembre 2015 alle ore 16.00 presso la Basilica di San Paolo
mercoledì 9 dicembre 2015 ore 18.00 presso il Palazzo Pontificio Maffei Marescotti

Orari
Basilica Papale di San Paolo fuori le Mura
orari di apertura:10.00-18.00 – tutti i giorni, ingresso libero

Galleria la Pigna (U.C.A.I Roma), Palazzo Maffei Marescotti
orari di apertura: 15.30-20.00 – domenica chiuso, ingresso libero.

Per informazioni
www.loac.it

 

PROFILO

Lucienne Vescovo è pittrice incisore, ha studiato calcografia presso la presso la scuola internazionale di grafica a Venezia. Con Licata per tecniche sperimentali. A Urbino ha studiato con il prof. Renato Bruscaglia. Ha seguito un corso di Xilografia a Bolzano con Gina Riva. Ha al suo attivo un centinaio di mostre Nazionali ed Internazionali collettive e personali ricevendo diversi primi premi per la grafica. Ha operato come disegnatrice stilista per l’industria tessile. L’artista vive ed opera da una decina di anni nel Veneto.

Le sue opere sono costantemente in mostra presso galleristi a Milano Gall. Gavioli Verona Gall. La Meridiana Recensioni: dizionario degli artisti di Trieste e dell’Isontino dal 12OO ai giorni nostri. Riviste d’arte, quotidiani, dvd. Dizionario Arte Oggi Friuli Venezia Giulia Arte Mondadori. Effetto Arte. Hanno scritto di lei: Martelli C. Brossi s. Molesi s. Storari G. Silvi, Milich, Paolo Levi, De Filippi. Massimo Broli. Una sua scheda documento tecno/lino tipografia è presso Assessorato alla Cultura di Trieste, Archivio Museo Revoltella. Nel 2014 ha esposto a Verona alla Biennale della Creatività a Verona presentata dal Vittorio Sgarbi e al Chiostro del Bramante Roma “The Last Paradise” presentata dal critico d’arte Philippe Daverio.

2 COMMENTS

  1. l’arte deve essere per chi la guarda, positiva e provocatoria, per chi la produce, deve essere uno spazio infinito dove l’artista attinge forme ed idee e le trasmette in una superficie inepressiva che con il suo tocco, diventa un capolavoro da trasmettere al mondo.L’artista nè gode con tutto il suo essere perchè è una sua creatura, l’arte non và guardata ma…ascoltata

  2. l’arte deve essere per chi la guarda, positiva e provocatoria, per chi la produce, deve essere uno spazio infinito dove l’artista attinge forme ed idee e le trasmette in una superficie inespressiva che con il suo tocco, diventa un capolavoro da trasmettere al mondo,L’artista nè gode con tutto il suo essere perchè è una sua creatura, l’arte non và guardata ma….ascoltata

LEAVE A REPLY