Emilio Solfrizzi è il “Sarto per signora” di Feydeau

0
303
Condividi TeatriOnline sui Social Network
foto
Foto di Maria D’Angelo

Siamo a Parigi, in un salotto della media borghesia dall’atmosfera ottocentesca a casa del dottor Molineaux, uomo alquanto strampalato (Emilio Solfrizzi) che, con la complicità del domestico, passa la notte fuori a insaputa della moglie.

Coprodotto da ErreTiTeatro30, lo spettacolo è tratto dalla commedia brillante di Georges Feydeau tradotta, adattata e diretta da Valerio Binasco. L’autore è un ingegnere per eccellenza dei meccanismi della comicità francese di metà ottocento tipici del “vaudeville”, genere nato in Francia a metà settecento.

Le scappatelle mal organizzate del dottore finiscono in equivoci e sotterfugi per scappare alle grinfie della suocera e della moglie. Al dottor Molineaux non resta che fingersi sarto, con conseguente inizio di una serie di episodi paradossali che porteranno all’esilarante finale.

A far da contorno mariti traditi, scambi di identità e di ruoli che giocano un ruolo importante nel divertimento che provoca questa commedia, mirabilmente interpretata da Emilio Solfrizzi e dal cast composto da Viviana Alteri, Anita Bartolucci, Barbara Bedrina, Fabrizio Contri, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Simone Luglio, Elisabetta Mandalari Teneggi e Deborah Donadio.

LEAVE A REPLY