Etnofilmfest – 9. Mostra del cinema documentario etnografico

0
235
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoDal 2 al 5 giugno l’Etnofilmfest, il festival del film documentaristico etnografico – ideato e diretto dal regista e antropologo Fabio Gemo – si tinge di rosso per accogliere il Paese del Dragone.

La Cina con la sua cultura e filosofia classica ma anche con la sua arte contemporanea sarà il filo rosso che terrà insieme le strepitose iniziative concertate quest’anno con l’associazione culturale italo – cinese “Il filo di seta” e l’Istituto Confucio presso l’Università’ Ca Foscari Venezia.

La Cina è un interlocutore straordinario – spiega Gemo – un paese in continua espansione, in continua evoluzione e rinascita e con cui è fondamentale per il nostro territorio tessere relazioni turistiche ed economiche. E creare un ponte che produca scambi di cultura e di pensiero”.

E se non mancheranno gli approfondimenti sull’antico pensiero filosofico e rituale cinese, la novità della nona edizione dell’Etnofilmfest sarà un focus sulla Cina contemporanea attraverso la proiezione di alcuni documentari girati da cineasti cinesi ( appositamente tradotti in italiano), ma soprattutto grazie all’arrivo in Italia di artisti contemporanei cinesi facenti capo alla prestigiosa Galleria Guozhong, del “Song Zhuang” il noto villaggio degli artisti di Pechino.

A ufficializzare la straordinarietà dell’evento così come l’importante operazione culturale che verrà posta in essere dall’Etnofilmfest, ci saranno anche i Consoli dell’Ambasciata Cinese di Roma e del Consolato Cinese di Milano.

Anticipando soltanto alcune presenze previste all’interno di quello che sarà il ricchissimo programma dell’Etnofilmfest, per la nona edizione avremo tra gli ospiti Xue Ni, membro e responsabile di numerose associazioni che si occupano di sigilli, calligrafia e dipinto tradizionale cinese.

Avremo il Monaco Buddista Yan Xu, uno dei più noti monaci pittori in Cina, responsabile del Painting Academy del Tempio Ci Yun nel nordest della Cina.

Un gruppo di artisti arriveranno a Monselice in camper, provenienti da Pechino e daranno vita a “La nuova via della Seta 2016” itineranze d’arte sulle orme delle antiche carovane dell’epoca dei mercanti, esperienza già portata a termine nel 2015.

La Galleria Guozhong ha organizzato e sponsorizzato la carovana di artisti “La nuova via della seta” (Maggio-Agosto 2015), arrivata in Europa con 5 camper ripercorrendo il tragitto avventuroso degli antichi mercanti sulla via della seta. La Galleria vuole istituire uno scambio culturale che prevede l’esposizione in Cina di alcuni artisti italiani.

Da non perdere assolutamente la Cerimonia del Té a cura dell’associazione italiana Cultura del Té e il gruppo folkloristico di danza e musica tradizionale cinese “la Grotta delle fate”.

Ricordiamo che l’Etnofilmfest è innanzitutto un festival dedicato ai documentari etnografici prodotti e realizzati da video makers italiani che si svolge nel Comune di Monselice: “Monselice da anni sostiene il festival – spiega l’Assessore alla Cultura Gianni Maprin – che, mai come quest’anno, sarà sicuro volano turistico ed economico. Istituire un ponte tra noi e la Cina sarà senz’altro importante e utile per far conoscere le nostre eccellenze, legate a un territorio magico, che sa offrire tanto”.

Il bando, con partecipazione gratuita, per l’invio e la selezione delle opere ( info su: www.etnodramma.it) resterà aperto fino al 10 aprile 2016. Una giuria ( quest’anno, oltre a Fabio Gemo, in giuria avremo – tra gli altri – Marco Contino, giornalista del gruppo Finegil L’Espresso e critico cinematografico del Sindacato nazionale dei critici (Sncci), l’antropologa Paola Gandolfi e la giornalista Tatiana Mario de La Difesa del Popolo ) avrà tempo fino al 2 giugno per visionare i documentari e selezionare i tre vincitori che verranno premiati durante la cerimonia di chiusura del festival, il 5 giugno 2016.

Oltre ad aver ideato l’Etnofilmfest, Fabio Gemo dirige anche la scuola di cinema “Etnofilm”, l’unica scuola dedicata al cinema documentaristico etnografico che ad agosto aprirà una sezione stabile a Città del Messico. Dal prossimo anno, inoltre, i documentari vincitori dell’Etnofilmfest saranno ospitati all’interno di un festival parallelo e itinerante che si svolgerà in Argentina.

Etnofilmfest è inserito nel cartello RetEventi della Provincia di Padova e patrocinato e sostenuto dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Padova e dal Comune di Monselice che ospita l’evento in varie prestigiose location della città, dal Castello ( sala Loggetta e Giardino del Castello) a Villa Pisani, da Piazza Mazzini a Villa Duodo.

Seguirà la convocazione della conferenza stampa che si terrà a Palazzo Santo Stefano, sede della Provincia di Padova, dove verrà illustrato il programma completo comprensivo di proiezioni, eventi, spettacoli, mostre, workshop, presentazioni di libri, conferenze e… tanto, tanto ancora.

LEAVE A REPLY