Festa dei Teatri Storici di Liguria

0
350
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoSabato 28 maggio 2016 si svolge la grande FESTA DEI TEATRI STORICI DI LIGURIA nella splendida cornice di Villa Duchessa di Galliera di Genova Voltri, e del suo incantevole teatro patrizio settecentesco, in una giornata-evento organizzata dal progetto “Rete dei Teatri Storici della Liguria” in collaborazione con il Teatro Cargo e con il Conservatorio Niccolò Paganini di Genova.

Il progetto ‘RETE DEI TEATRI STORICI DELLA LIGURIA’ è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando denominato “Le risorse culturali e paesaggistiche del territorio: una valorizzazione a rete” e promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura con la partecipazione dei Comuni di Ventimiglia, Imperia, Pieve di Teco, Finale Ligure, Savona, Camogli, La Spezia, Sarzana e del Comune di Genova. Il progetto si è posto l’obiettivo, a partire dal mese di novembre 2013, di valorizzazione e mettere in rete i teatri storici esistenti in Liguria attraverso una serie di iniziative che permettono di conoscere un aspetto importante del patrimonio artistico e culturale della Regione.

Alle ore 14 all’ingresso della Villa inizia la Festa con il primo degli eventi musicali a cura del Conservatorio Niccolò Paganini che vede protagonista il QUARTETTO DI SAX composto da Camilla Piccardo al sax soprano, Bianca Liuzzo al sax contralto, Nicolò Gatti al sax tenore ed Elia Faletto al sax baritono.

Dalle ore 15 gli eventi si concentrano all’interno dello splendido Teatro di Villa Duchessa di Galliera dove si svolgerà la PRESENTAZIONE DEL VOLUME “TEATRI STORICI DI LIGURIA. UN VIAGGIO TRA PALCOSCENICI STORICI E NATURALI” da parte di Roberto Iovino e Carla Viazzi, i principali curatori della pubblicazione che propone un viaggio nella Liguria partendo da Luni e Sarzana per arrivare a Ventimiglia, soffermandosi in ogni città in cui si ha notizia di Teatri Storici. Quelli attivi o rilevanti sono stati trattati ampiamente; quelli appartenenti al passato di cui restano scarse notizie sono stati comunque citati. Ogni capitolo è corredato da foto e vignette (tratte da vecchi giornali ottocenteschi e di primo Novecento) e da alcune testimonianze letterarie e giornalistiche, graficamente evidenziate in riquadri. A fare da filo conduttore otto “promenade” come testo guida per legare un capitolo all’altro sottolineando anche il patrimonio naturale della Liguria. Autori del libro, oltre ai due curatori Roberto Iovino e Carla Viazzi, sono anche Barbara Catellani, Matteo Frulio, Flavio Menardi, Paola Siragna, Maurizio Tarrini, Isabella Vasile e Francesco Vatteone.

Alle ore 15:30 è in programma un INTERVENTO DI MATTEO FRULIO, l’autore che nel volume ha curato la parte sul Teatro di Villa Duchesa di Galliera, che racconterà la storia di questo splendido esempio di teatro patrizio e di unico teatro settecentesco superstite in Liguria.

Alle ore 16 si aprirà il sipario per lo SPETTACOLO TEATRALE “LA REGINA” DI TEATRO CARGO, scritto e diretto da Laura Sicignano con in scena Lisa Galantini e Alberto Giusta. Lo spettacolo rievoca le vicende salienti della vita avventurosa della nobildonna senese (e genovese d’adozione) ANNA PIERI, sposata Brignole Sale, fondatrice del Teatro di Villa Duchessa di Galliera. Uno straordinario personaggio femminile, che, con un’intelligenza e una cultura rara per una donna di quel tempo, si occupò non solo di moda e matrimoni, ma anche di politica internazionale. La modernità di Anna Pieri consiste proprio in questo suo non farsi da parte, nel suo voler essere protagonista della storia al pari di un uomo, pagandone lo scotto che l’epoca imponeva.In scena Lisa Galantini e Alberto Giusta, due attori di eccezionale bravura, attraversano le memorie della nobildonna, rievocando i fasti e la magia della Genova di fine Settecento.

Alle ore 17 nel Ninfeo, il giardino all’italiana della Villa, continuano gli eventi musicale a cura del Conservatorio Niccolò Paganiuni con gli ENSEMBLE BAROCCO costituiti da Valeria Trofa – oboe, Giovanni Repetto – violino, Francesco Travi, fagotto e da Giacomo Biagi – violoncello, Federico Demarchi e Davide Mingozzi – clavicembalo, con la partecipazione della Classe III A del Liceo statale coreutico “P.Gobetti” di Genova con Sara Al Malika, Asia Amandonico, Asia Carniello, Leandro Olcese, Lisa Parodi, Giulia Ricciardulli e Arianna Viazzi dell’indirizzo Classico e Carlotta Lazzari, Francesca Lavenia, Miriam Tagliavacche, Giorgia Bernardin, Ludovica Tregambe, Sara Palazzo, Alexa Tripoli e Ilaria Zucchini dell’indirizzo Contemporaneo.

Dalle ore 17:00 alle ore 19:00 la musica arriverà in vari punti del parco –  terrazze, cascate, coffe-house e castello – con il QUARTETTO DI SAX composto da Camilla Piccardo al sax soprano, Bianca Liuzzo al sax contralto, Nicolò Gattl al sax tenore ed Elia Faletto al sax baritono e con il QUARTETTO D’ARCHI composto da Diego Pagliughi e Francesca Traverso al violino, Pietro Romagnoli alla viola e Francesco Raspaolo a violoncello che eseguiranno brani di Mozart, Singelee, Françaix.

———–

sabato 28 maggio 2016 – dalle ore 14:00
Villa Duchessa di Galliera, Vico Nicolò da Corte 2, GENOVA Voltri
|  INGRESSO GRATUITO  |

———–

IL PROGETTO ‘RETE DEI TEATRI STORICI DELLA LIGURIA’ 
Un viaggio spettacolare tra arte e paesaggio dedicato a turisti e cittadini che si pone l’obiettivo di valorizzare e riscoprire un importante patrimonio della storia ligure attraverso una serie di interessanti iniziative culturali e artistiche.
Il progetto ha preso il via ufficialmente nel novembre 2013 con la messa in rete del sito www.teatristoricidiliguria.it e della pagina facebook www.facebook.com/teatristoricidiliguria, è promosso dall’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura ed è sostenuto dalla Compagnia di San Paolo, con la partecipazione dei Comuni in cui si trovano i teatri coinvolti: Teatro Comunale (1905) di Ventimiglia, Teatro Salvini (1834) di Pieve di Teco, Teatro Cavour (1871)di Imperia, Teatro Aycardi (1804) e Teatro Sivori (1868) di Finale Ligure, Teatro Chiabrera (1853) di Savona, Teatro Carlo Felice (1828, ricostruito nel 1991), Teatro Modena (1857) e Teatro Duchessa di Galliera (metà XVIII sec. ca.) di Genova, Teatro Sociale (1876) di Camogli, Teatro Civico (1846, ricostruito nel 1933) di La Spezia e Teatro degli Accademici Impavidi (1809) di Sarzana.
L’ideazione del progetto è di Laura Sicignano, direttrice del Teatro Cargo di Genova, mentre il coordinamento storico è di Roberto Iovino, direttore del Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, critico musicale e autore di numerose pubblicazioni sulla storia della musica e del teatro. Come PARTNERS per la realizzazione delle varie iniziative sono state coinvolte importanti realtà quali il DIRAAS – Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo dell’Università degli Studi di Genova, il Festival della Scienza, Italia Nostra sezione di Genova, il Conservatorio Niccolò Paganini ed il CfA – Centro di Formazione Artistica di Genova.

———–

Per TEATRI STORICI si sono intesi palcoscenici costruiti entro fine Ottocento con l’eccezione del Teatro Comunale di Ventimiglia che, pur essendo stato inaugurato nel 1905, è nato dalla ristrutturazione di un edificio più antico.
Gli eventi del progetto si sono svolti nei vari Comuni coinvolti con un’ottima affluenza di pubblico. 
Eventi ad ingresso gratuito con mostre fotografiche, presentazioni e conferenze illustrative che in diversi casi sono state abbinate a letture teatrali e intrattenimenti musicali. Il progetto ha realizzato altre numerose iniziative ed attività come l’organizzazione di visite guidate, laboratori didattici e attività di ricerca storica per gli studenti delle scuole. 
Il 30 aprile scorso a Camogli è stata anche consegnata la 
borsa di studio bandita dal progetto a Serena Salvestri, vincitrice con una tesi dal titolo “Il Teatro Sociale di Camogli”.

LEAVE A REPLY