Specchi nel tempo, quinto concerto con Brahms, Bartók e Berio al Teatro dell’Opera di Roma

0
218
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Jack Liebeck
Foto di Jack Liebeck

Brahms, Bartók e Berio in programma nel quinto concerto di Specchi nel Tempo, la stagione sinfonica di musica contemporanea curata dal Maestro Giorgio Battistelli: l’appuntamento di venerdì 13 maggio alle ore 20.30 al Teatro Costanzi, segna anche il debutto sul podio capitolino del maestro Garry Walker impegnato a dirigere l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Walker, scozzese, classe 1974, ospite permanente della Royal Philharmonic Orchestra, direttore ospite principale della Scottish National Orchestra, direttore principale del Paragon Ensemble è anche collaboratore della Red Note Ensemble, il primo ensemble di musica contemporanea in Scozia.

La serata si apre all’insegna della contemporaneità con la sinfonia Formazioni di Luciano Berio (1925-2003), composta nel 1986, prosegue con un cenno del Novecento storico nelle rigide strutture formali e le atmosfere visionarie della suite da concerto de Il mandarino meraviglioso di Béla Bartòk tratta dal suo terzo e ultimo lavoro per la scena, si conclude con il romanticismo della sinfonia n.2 di Johannes Brahms (1833-1897), considerata come la sua “pastorale” per la prevalenza di toni idilliaci e lirici.

Anche il quinto concerto, penultimo appuntamento della fortunata rassegna che ha riscontrato un ottimo successo di pubblico propone un programma mette in sequenza un autore classico-romantico, uno del Novecento storico e uno contemporaneo per creare un ideale ponte musicale tra passato e presente in un gioco di continuo rimandi.

Come di consueto il concerto sarà introdotto dalle parole del filosofo e musicologo Stefano Catucci che salirà con l’Orchestra del Teatro dell’Opera sul palco appositamente collocato in posizione avanzata verso la platea a garantire un’inedita resa visiva e acustica che differisce da ogni punto di ascolto della sala.

Dopo la prossima pausa estiva l’ultimo concerto in cartellone è previsto per sabato 29 ottobre quando il maestro Paul Daniel sarà impegnato con le musiche di Johannes Brahms, Goffredo Petrassi e Thomas Adès.

Concorrenziali i prezzi dei biglietti interi a 20 euro e per i giovani 10 euro. Per informazioni: operaroma.it

LEAVE A REPLY