Civico Teatro Cagnoni (Vigevano, PV): ecco la nuova stagione 2016/2017

0
1328
Condividi TeatriOnline sui Social Network

fotoIl Civico Teatro Cagnoni ha centotrentasette anni di storia alle spalle, una storia che si è intrecciata con la comunità vigevanese, di cui è specchio e stimolo. Attori e cantanti di prim’ordine si sono alternati sul palcoscenico e hanno arricchito l’anima della comunità vigevanese con interpretazioni magistrali e professionali. Il Civico Teatro Cagnoni, restaurato negli anni novanta del secolo scorso, è stato riaperto al pubblico nel 1994.

L’inaugurazione della Stagione 2016/2017 avverrà Sabato 8 ottobre alle ore 20.45 con “Rigoletto” opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave, tratta dal dramma di Victor Hugo “Le Roi s’amuse” a cura del Teatro Sociale di Como As.Li.Co.

Per festeggiare San Silvestro, Sabato 31 dicembre alle ore 21.30, è stata scelta la commedia “L’inquilina del piano di sopra” di Pierre Chesnot (traduzione di Maria Teresa Petruzzi) con Gaia De Laurentis e Ugo Dighero e con Laura Graziosi, regia di Stefano Artissunch.

Fuori abbonamento”, Venerdì 25 novembre alle ore 20.45 la Compagnia Corrado Abbati sarà presente con “La Principessa Sissi” musical liberamente ispirato all’omonimo film di Ernst Marischkha, adattamento di Corrado Abbati, elaborazione musicale di Alessandro Nidi. Mentre 24 febbraio 2017, ore 20.45, sempre la Compagnia Corrado Abbati porterà in scena “Cin-Ci-Là”, operetta di Carlo Lombardo, musica di Virgilio Ranzato. Il 15/16/17 febbraio 2017, ore 21, Teatro Incontro, Fondazione Piacenza e Vigevano e Comune di Vigevano presentano “Non si lascia indietro nessuno” di Mimmo Sorrentino. Giovedì 2 marzo, ore 21, Teatro Incontro, Fondazione Piacenza e Vigevano, Vismara Peppino e il Ministero della Giustizia presentano “Bernarda Alba” di Garcia Lorca, regia di Mimmo Sorrentino.

Per il settore “Prosa” si inizia il 25 e 26 ottobre, ore 20.45, con “Human” a cura di Mismaonda e Sardegna Teatro in collaborazione con Marche Teatro, in scena Marco Balliani e Lella Costa, uno spettacolo scritto dagli stessi Balliani e Costa per la regia di Marco Balliani. Il 5 e 6 dicembre il Teatro dell’Elfo presenta “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare nella traduzione di Dario Dal Corno e la regia di Elio De Capitani. Il 13 e 14 gennaio 2017, Gli Ipocriti presentano Massimo Ranieri in “Caffè del Porto”, nuovo spettacolo su Raffaele Viviani per la regia di Massimo Scaparro. Il 10 e 11 febbraio, Zocotoco srl presenta Luca Zingaretti in “The Pride” di Alexei Kaye Campbell, traduzione di Monica Capuani, regia di Luca Zingaretti. Il 18 e 19 febbraio, Agidi ed Enfi Teatro presentano Angela Finocchiaro e Laura Curino in “Calendar Girls” di Tim Firth (basato sul film “Miramax” scritto da Juliette Towhidr & Tim Firth) traduzione e adattamento di Stefania Bertola, regia di Cristina Pezzoli. Il 14 e 15 marzo, il Teatro dell’Archivolto presenta Neri Marcorè in “Quello che non ho”, canzoni di Fabrizio De Andrè, drammaturgia e regia di Giorgio Gallione. Il 4 e 5 aprile, Cardellino srl presenta Silvio Orlando in “La Scuola” di Domenico Starnone, regia di Daniele Lucchetti.

Per la sezione “Altri Percorsi”, Giovedì 15 dicembre la Compagnia delle Arti presenta “Regina Madre” di Manlio Santanelli con Milena Vukotic e Antonello Avallone, regia dello stesso Antonello Avallone. Martedì 24 gennaio 2017 la SMartit presenta “Il Vicario” di Rolf Hochhuth, adattamento e regia di Rosario Tedesco. Giovedì 2 febbraio, Goldenart Production presenta “Tradimenti” di Harold Pinter, traduzione di Alessandra Serra con Ambra Angiolini e Francesco Scianna e con Francesco Biscione, regia di Michele Placido.

Per la “Danza”, Giovedì 17 novembre, Live Arts Management Srl presenta il Danubian Classical Ballet of Sibiu in “Don Chisciotte” con la direzione artistica di Ovidiu Dragoman, balletto in un prologo e tre atti ispirato al romanzo di Miguel de Cervantes, musica di Ludwig Minkus, coreografia di Marius Petipa e Alexander Gorsky. Sabato 4 marzo il Balletto di Roma presenta “Futura” ballando con Lucio da un’idea di Giampiero Solari, coreografia di Milena Zullo, musiche di Lucio Dalla.

Per “L’Arte dei Comici”, Giovedì 1° dicembre, 50 Tusen presenta Angelo Pintus in “Ormai sono una Milf”. Giovedì 23 febbraio 2017, Ridens presenta Giuseppe Giacobazzi in “Io ci sarò…” di e con Andrea Sasdelli, collaborazione ai testi di Carlo Negri. Venerdì 10 marzo, Ridens presenta Leonardo Manera in “Il primo amore”, un padre separato, un figlio e il lato comico della vita, di Leonardo Manera. Venerdì 7 aprile, Pucci presenta “In… tolleranza zero” di e con Andrea Baccan, collaborazione ai testi Daniele Ceva e Raffaele Skizzo.

Per la sezione “Tre x Tre”, domenica 13 novembre, La Piccionaia presenta “Il gigante soffiasogni” liberamente ispirato a “Il GGG” di Roald Dahl di Carlo Presotto e Titino Carrara con Carlo Presotto, Matteo Balbo e Valentina Del Mas. Domenica 27 novembre, Ifratellicaproni presentano “Il Viaggio di Giovannino” tratto da “Le Avventure di Giovannino Perdigiorno” di Gianni Rodari, ideato, scritto e diretto da Alessandro Larocca e Andrea Ruberti, intepretato da Andrea Ruberti. Domenica 11 dicembre, l’Accademia Perduta/Romagna Teatri presenta “La Gallinella Rossa”, testo di Danilo Conti e Antonella Piroli con Danilo Conti, uno spettacolo realizzato da Compagnia Tanti Cosi Progetti.

Per la “Stagione Musicale” Sabato 28 gennaio 2017, l’Orchestra Città di Vigevano, direttore Andrea Raffanini presenta musiche di Gioacchino Rossini, Dmitri Dmitrievic Sostakovic e Franz Joseph Haydn con Ricardo Alì Alvarez al pianoforte e Samuele Del Monte alla tromba. Sabato 4 febbraio, la “Big Band Jazz Company” diretta da Gabriele Comeglio presenta musiche di Duke Ellington, Cole Porter, Nelson Riddle, Songbook con Claudio Angeleri al pianoforte e la Jazz at the Philharmonic. Sabato 18 marzo, Ekaterina Valiulina interpreterà al violino musiche di Ludwig Van Beethoven e Wolfgang Amadeus Mozart. Sabato 1° aprile, Nikolay Shugaev al violoncello presenterà musiche di Felix Mendelssohn Bartholdy, Robert Schumann, Franz Schubert.

Info: www.teatrocagnoni.it

LEAVE A REPLY