Ivan

Dal 28 febbraio al 5 marzo al Piccolo Teatro Studio Melato, Milano

0
91
Condividi TeatriOnline sui Social Network
Foto di Serena Serrani

liberamente tratto da “I fratelli Karamazov” di Fëdor Dostoevskij

riscrittura Letizia Russo

consulenza Fausto Malcovati

regia Serena Sinigaglia

con Fausto Russo Alesi

scene Stefano Zullo

luci Roberta Faiolo

assistente alla regia Giulia Sarah Gibbon

co-produzione ATIR Teatro Ringhiera e Teatro Donizetti Bergamo

———

Intorno alla Leggenda del Grande Inquisitore, si riannoda il sodalizio artistico tra Serena Sinigaglia e Fausto Russo Alesi, iniziato nei primi anni Novanta. Splendido capitolo dei Fratelli Karamazov, il testo rappresenta il manifesto del pensiero religioso di Dostoevskij. Cristo torna sulla terra, nella Spagna infiammata dai roghi dell’Inquisizione, ed è messo in catene dal Grande Inquisitore.

Amo i classici. Amo la grande letteratura russa dell’800 perché in essa gli uomini osavano ancora chiedersi il perché delle cose, osavano affrontare i grandi temi dell’esistenza. Chi sei? Cos’è l’uomo? Quale il senso del suo agire nel mondo? Cos’è la libertà? Esiste un ordine nel caos? E la violenza, la violenza di cui è intriso l’uomo, ha un’espiazione possibile? Abbandonarsi alla lettura dei Fratelli Karamazov è un viaggio nel tempo attraverso gli uomini, nell’uomo. Ed ecco spiccare un uomo tra gli uomini, o forse è solo un ragazzo troppo maturo per i suoi anni, il secondo dei figli Karamazov, il più tormentato, il più assolutamente umano: Ivan. L’uomo e l’intera umanità visti dagli occhi di Ivan Karamazov, questo il nostro viaggio. I fratelli Karamazov secondo Ivan, se volete.

Serena Sinigaglia

——–

L’incontro

Mercoledì 1 marzo, ore 17, al Chiostro ‘Nina Vinchi’ (via Rovello 2), si terrà l’incontro dal titolo “Su Ivan. Parabola di Cristo redivivo condannato della Inquisizione”.

Intervengono Serena Sinigaglia e Fausto Russo Alesi con Fausto Malcovati e Damiano Rebecchini.

Con questo appuntamento, continua il ciclo “Teatro e differenze/La differenza del teatro”, a cura di Mariacristina Cavecchi e Caroline Patey (Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università degli Studi di Milano), per approfondire i temi dell’emigrazione, della differenza e dei fenomeni di marginalizzazione attraverso gli spettacoli del Piccolo Teatro.

Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.

Prenotazione online su sito www.piccoloteatro.org

——–

Piccolo Teatro Studio Melato (Via Rivoli, 6 – M2 Lanza)

dal 28 febbraio al 5 marzo 2017

Orari: martedì, giovedì e sabato, 19.30; mercoledì e venerdì, 20.30; domenica, 16.

Prezzi: platea 33 euro, balconata 26 euro

Informazioni e prenotazioni 0242411889 – www.piccoloteatro.org

News, trailer, interviste ai protagonisti su www.piccoloteatro.tv

LEAVE A REPLY