Teatro Roma (Roma): ecco la nuova stagione 2017/2018

0
86
Condividi TeatriOnline sui Social Network

E…non sei mai stato al Teatro Roma? Che aspetti? È questo il claim che accompagna la stagione 2017 2018 del Teatro Roma, l’accogliente teatro di Via Umbertide 3, a due passi da Piazza di Santa Maria Ausiliatrice. Si perché questa stagione sarà innovativa e ricca di curiosità. Accurata è stata la selezione degli spettacoli, tante nuove produzioni, molte prime nazionali di allestimenti con una lunga tenitura, aspetto assolutamente nuovo questo per la città di Roma.

Il Teatro Roma – afferma Pietro Longhi – con i suoi 1300 affezionati abbonati, e con otto stagioni alle spalle , presenta quest’anno  una collaborazione artistica di assoluto rilievo: Gianluca Ramazzotti, attore e produttore teatrale che con grande entusiasmo ha accolto il mio invito a programmare insieme il Teatro Roma.

Doppia dunque la direzione artistica di questa stagione che vede al lavoro Pietro Longhi con Gianluca Ramazzotti.

A differenza di quello che avviene in tante altre realtà, non solo romane – continua Longhi – dove gli spettacoli restano in scena per pochi giorni, intendiamo invertire questa tendenza e provare a programmare spettacoli per 5 o sei settimane, alzando, quindi, il livello produttivo ed imprenditoriale. E’ chiaro che per un progetto simile bisogna unire le forze, l’esperienza e la voglia di fare sempre meglio per il nostro pubblico. Il Cartellone che proponiamo per la stagione 2017/18 va in questa direzione e speriamo di contagiare con il nostro entusiasmo anche tanti spettatori che non hanno avuto ancora  l’opportunità di conoscere il Teatro Roma”.

Una città come Roma non può non avere un teatro in cui le produzioni siano presentate per un lungo periodo di tempo – ha dichiarato Gianluca ramazzotti – Oramai è un dato di fatto che in tutta Europa le produzioni di quasi tutti i teatri europei  restino in cartellone per tante settimane, a volte molti mesi. Per questo quando Pietro Longhi  mi ha chiesto di occuparmi insieme a lui della stagione del teatro Roma ho pensato che un teatro di quartiere potesse diventare un piccolo gioiello per la città restituendole quello che manca, dopotutto i romani hanno bisogno di tempo per andare a teatro sentirsi rassicurati  e avere modo di far crescere il passaparola; ecco perché abbiamo deciso di presentare una stagione con artisti  e con commedie internazionali, successi importanti che hanno divertito e infiammato il pubblico in giro per il mondo, come Baffie, Camoletti, Lawrence Mark White e Bill Manhoff, attraversando ed esaltando anche la nostra drammaturgia  con gli italiani di stazza come Clementi, Skerl, Reali e Quartullo che infiammino altrettanto la nostra platea  con qualità divertimento e intelligenza. Quattro prime nazionali, tre riprese della scorsa stagione, due novità italiane, un musical attualmente in scena a Londra, giovani registi ed esperte conferme, beniamini del pubblico ed artisti da scoprire e riscoprire  per un nuovo cartellone fresco dinamico e di grande divertimento per tutti e soprattutto a lunga tenuta”.

La stagione si apre il 26 settembre con la prima nazionale dello spettacolo I BONOBO di Laurent Baffie, versione italiana e regia di Virginia Acqua. Protagonisti Gianluca Ramazzotti, Fabio Ferrari, Milena Miconi, Jun Ichicawa. Lo spettacolo resterà in scena fino al 19 novembre. Andrea, cieco, Daniele, sordo e Leonardo, muto, sono tre amici d’infanzia handicappati dalla nascita, che incarnano in tutto e per tutto la saggezza delle tre famose scimmiette. Stanchi per la loro disabilità, di fare sesso a pagamento, perché impossibilitati a sedurre delle vere donne, decidono di mettere un annuncio in una chat, elaborando un piano per nascondere il loro handicap. Molto in sintesi questo è Laurent Baffie, uno degli autori più geniali e sicuramente il più dissacrante e spregiudicato della drammaturgia francese. Un autore che diverte sfidando i tabù. E diverte moltissimo!

Dal 21 novembre Gabriella Silvestri, Antonio Conte, con Enzo Casertano e Lorenza Guerrieri saranno i protagonisti di LA PROTESTA di Roberta Skerl, per la regia di Maria Cristina Gionta; lo spettacolo racconta la storia di una famiglia alle prese con i comportamenti “stravaganti” dell’anziana madre.

Dal 5 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 altra lunga tenitura e altra prima nazionale con Giorgio Lupano e Gianluca Ramazzotti protagonisti di BOEING BOEING di Marc Camoletti, versione italiana di Luca Barcellona e Francis Evans, regia di Matthew Warchus e Mark Schneider. Il nuovo allestimento della commedia Boeing Boeing, di Marc Camoletti, ritorna dopo quarant’anni sui nostri palcoscenici come una delle commedie più divertenti e rappresentate nel mondo; entrata di diritto nel Guinness dei primati – solo a Londra, dal 1965 è rimasta in cartellone per ben sette anni consecutivi, tanto che la Paramount ne produsse un film con Tony Curtis, Jerry Lewis e Thelma Ritter -Boeing -Boeing è tornata sui palcoscenici londinesi nel 2007 per starvi fino al 2009, dopo quarant’anni, con un restyling anni 60′ ad opera di uno dei più rappresentativi e giovani registi europei: Matthew Warchus che ne ha curato uno spassosissimo revival adattando scene e costumi a quegli anni. Il risultato è stato sorprendente: pubblico e critica hanno decretato il successo di questa commedia che, nonostante l’età, dimostra ancora di avere le gambe per camminare a lungo.

Seguirà ancora una prima nazionale con un nuovo lungo allestimento: dal 9 gennaio all’ 11 febbraio 2018, Antonio Catania Maurizio Mattioli, con Nicolas Vaporidis e la partecipazione di Gabriella Silvestri, saranno i protagonisti di IN BARCA A VELA CONTROMANO, scritto e diretto da Stefano Reali. “Questo testo nasce nel 1989 – scrive Stefano Reali – come atto unico a tre personaggi, dal titolo “Operazione”, all’interno della rassegna: “Attori in cerca d’autore”, diretta da Ennio Coltorti, ed è stato rappresentato, nella sua versione più lunga, in due tempi, più volte dal 1991 al 1994 in Italia, e all’estero. In particolare è stato messo in scena in Inghilterra dal commediografo inglese Alan Ayckbourne, ed ha vinto il prestigioso “Be Bold Award” come miglior testo straniero nel 1993. Dalla commedia, ho tratto un film, da me scritto e diretto, distribuito da Medusa nel 1997, dal titolo “In Barca a Vela Contromano”, interpretato da Valerio Mastandrea, Antonio Catania, Maurizio Mattioli e Emanuela Rossi. La fortuna di questo testo, semiautobiografico, forse dovuta anche al suo mix di tragedia e commedia brillante, e ai suoi continui colpi di scena, è durata negli anni, ma soprattutto nella memoria delle persone, più a lungo di quanto non ci si potesse aspettare”.

Ancora una prima nazionale, ancora una lunga tenitura, perché dal 13 febbraio al 28 marzo 2018, gli you tubers Giulia Penna e Luca Valenti saranno: ROMEO L’ULTRAS E GIULIETTA L’IRRIDUCIBILE, scritto e diretto da Gianni Clementi. L’ennesima scommessa, che però, oltre all’azzardo artistico, vuole provare ad avere anche una funzione “sociale”. L’idea nasce da una considerazione di fondo: l’uomo (Ma anche l’animale), per sua natura, sviluppa fin da piccolo l’istinto “all’appartenenza”. La classe, il branco. La religione. La fazione politica. La razza. Ma in anni come questi, di grande confusione e incertezza socio-politica, una fede ha trovato e trova a moltissime latitudini milioni di adepti, pronti a tutto pur di assaporare il trionfo: il Calcio.

Dal 3 aprile tornano in scena Rita Forte e Pietro Longhi con IL GUFO E LA GATTINA di Bill Manhoff, regia di Silvio Giordani; è  una  straordinaria macchina  per  attori.  Una  favola moderna basata  su  una  comica  astrazione.  

Dal 17 aprile Francesca Bellucci, Annabella Calabrese, Matteo Cirillo, Tiziano Floreani saranno gli interpreti dell’esilarante, QUANDO ERAVAMO REPRESSI 3.0, scritto e diretto da Pino Quartullo. La divertentissima commedia si snoda tra due camere comunicanti di un albergo, dove due giovani coppie cercano di risolvere il problema del calo del desiderio aprendosi e scambiandosi secondo una complessa serie di combinazioni. Petra e Massimiliano, due disinibiti e collaudati scambisti, vengono contattati da Isabella e Federico, una giovane ed elegante coppia in crisi, nel tentativo di risolvere i loro problemi attraverso lo scambio. Il confronto tra i quattro, inevitabilmente, scatena situazioni imprevedibili, contrasti, erotismo e comicità.

Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro e Valeria Monetti saranno i protagonisti dal 3 al 20 Maggio 2018 di DOMANI TI SPOSO …DOMANI TI LASCIO il Musical di Lawrence Mark Whyte, per la regia di Marco Simeoli. “Tomorrow Morning” (titolo inglese) è una commedia musicale inglese del compositore e autore Laurence Mark Wythe, che ha debuttato a Londra nel 2006. Il successo di pubblico e critica è stato talmente clamoroso che lo spettacolo si è subito spostato in America dove, nel 2009, viene premiato come Miglior Spettacolo Off ai Jeff Awards di Chicago e nel 2011 gli vale la nomination ai famosi Outer Critics Circle Awards di New York. Ma questo fortunato show ha visto la luce anche in altre parti del pianeta: Connecticut, Melbourn, Tokyo, Vienna e anche in Germania e Portogallo. Il 2017 vedrà, per la prima volta, il debutto in Italia di questo splendido musical.

La stagione si conclude con Speciale THRILLER D’ESTATE, un mese di thriller d’autore per un’estate da brivido!

E… NON SEI MAI STATO AL TEATRO ROMA? CHE ASPETTI?

LEAVE A REPLY