Teatro Comunale di Cervia: ecco la nuova stagione 2017/2018

0
222
Condividi TeatriOnline sui Social Network

L’Amministrazione Comunale di Cervia e Accademia Perduta/Romagna Teatri, proseguendo la loro pluriennale e proficua collaborazione, sono liete di presentare la Stagione 2017/2018 del bellissimo TEATRO COMUNALE, uno dei più importanti punti di riferimento della vita culturale della città e della riviera romagnola.

Nell’arco di tempo di questa lunga collaborazione, grazie ad una “visione” sempre condivisa, il Teatro Comunale ha imposto un suo progetto artistico ben preciso, improntato sulla qualità e sulla pluralità dei linguaggi che ogni anno calcano le assi del palcoscenico cervese e che non mancano di raccogliere gli entusiastici consensi di tutti i pubblici che lo frequentano. Ecco, quindi, che, Stagione dopo Stagione, il Comunale ha visto alternarsi, sul suo palcoscenico, Prosa classica e contemporanea, commedie brillanti e intensi drammi, teatro ragazzi e comicità, musica d’autore e colta, fino alle tradizionali rappresentazioni in lingua vernacolare; una policromia artistica rara che ha contemplato anche eventi speciali e stravaganti esperimenti che hanno sempre arricchito di arte e cultura gli inverni (e le estati) della nostra riviera.

La Stagione Teatrale 2017/2018 confermerà questa dinamicità, ospitando a Cervia una ricca rassegna di Prosa, quest’anno particolarmente improntata sui registri brillanti; i divertenti appuntamenti di Teatro Comico e l’apprezzatissima rassegna “Favole” con la quale il Comunale propone alcune delle più importanti e qualificate esperienze del teatro per ragazzi italiano nella fascia oraria serale del sabato, offrendo ai giovani e alle famiglie della città un’importante occasione di divertimento e condivisione in prossimità delle feste natalizie.

La rassegna “ammiraglia” di Prosa, come di consueto, proporrà sei titoli in doppia rappresentazione e partirà con un interprete d’eccezione: Massimo Dapporto nell’adattamento dello straordinario romanzo di Vincenzo Cerami Un borghese piccolo piccolo.

Seguirà Regalo di Natale, spettacolo corale tratto da uno dei più bei film di Pupi Avati, interpretato sul palcoscenico da Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro Di Biase. E ancora: Claudio Tortora e ben altri 15 attori con la commedia sentimentale Nati 80; due grandi icone dello spettacolo italiano quali Marisa Laurito e Iva Zanicchi in 2 donne in fuga; Alessandro Benvenuti in una rilettura de L’avaro di Molière e Lella Costa che nello spettacolo Questioni di cuore darà voce alla celebre rubrica di Natalia Aspesi pubblicata da “Il Venerdì di Repubblica”.

Forti del consenso e della partecipazione delle scorse Stagioni Teatrali, sono confermati gli Incontri con gli Artisti, organizzati in collaborazione con il CRAL Comunale, che avranno luogo presso il Ridotto del Teatro nel pomeriggio del loro secondo giorno di permanenza a Cervia: un’occasione preziosa per vedere gli attori da vicino, scambiare con loro qualche parola; una possibilità, quella del “contatto” ravvicinato, che forse rappresenta una delle vere essenze del teatro.

La rassegna di Teatro Comico porterà poi a Cervia Gabriele Cirilli con #TaleEQualeAMe… Again (per due serate, di cui una “Fuori Abbonamento”); Maurizio Colombi con Caveman, il più famoso spettacolo sul rapporto di coppia a livello planetario (rappresentato in ben 30 Paesi) e il simpaticissimo Sergio Sgrilli con il suo ‘Best of’ 20 in poppa.

Il cartellone Favole sarà composto da tre rappresentazioni che, come da consolidata tradizione, andranno in scena nei sabato sera antecedenti il Natale. Tre serate in cui il palcoscenico del Comunale di Cervia sarà “invaso” dalla magia, la poesia, la musica e tutti gli elementi propri che hanno fatto del Teatro Ragazzi italiano uno dei più apprezzati ed esportati al mondo. La rassegna comprenderà alcune recenti produzioni di Accademia Perduta/Romagna Teatri grazie alle quali sarà sottolineato una volta di più il ruolo del Teatro Comunale quale Centro di Produzione nell’ambito del Sistema Teatrale nazionale. Gli spettacoli proposti saranno Zuppa di Sasso, L’acciarino magico e Sotto la neve.

L’offerta per i più giovani sarà poi completata dalle matinée di Teatro Scuola con un cartellone di quattro titoli per il pubblico delle Scuole materne e tutti gli ordini e gradi di quelle dell’obbligo: Il gatto con gli stivali, Abu sotto il mare, Il lupo e i sette capretti e Il viaggio di tartaruga Tranquilla Piepesante.

Immancabili, infine, gli appuntamenti con la grande tradizione del teatro dialettale che quest’anno presenta la novità di essere programmato nella fascia oraria pomeridiana della domenica (anziché in quella serale del sabato) e che porterà sul palcoscenico sei commedie ricche di allegria e buon umore.

——

PROSA

Come annunciato, ad inaugurare la nuova Stagione di Prosa del Teatro Comunale di Cervia sarà Massimo Dapporto con una storia ancora attualissima: Un borghese piccolo piccolo con la regia di Fabrizio Coniglio, tratto dall’omonimo, straordinario romanzo di Vincenzo Cerami da cui è stato tratto, in un secondo tempo, il capolavoro cinematografico di Mario Monicelli. Il “borghese piccolo piccolo” è Giovanni Vivaldi, un uomo di provincia che lavoro al Ministero, il cui più grande desiderio è quello di “sistemare” suo figlio Mario proprio nello stesso Ministero in cui lui lavora da oltre trent’anni. Ma come ottenere una raccomandazione per il figlio?

Ecco l’inizio della sua ricerca disperata di una “scorciatoia”, in questo caso rappresentata dalla Massoneria, per garantire un futuro al figlio. Le aspirazioni, il desiderio di raggirare le regole che una società democratica e civile impone, sembrano quasi connaturate nell’animo di ogni cittadino italiano. La “scorciatoia” o la raccomandazione sono avvertite nella nostra società come qualcosa di necessario per sopravvivere: forse, in fondo, non crediamo più nella possibilità di essere tutti uguali di fronte alla legge e nelle pari opportunità di emancipazione sociale ed economica (28 e 29 novembre 2017 ore 21).

Seguirà Regalo di natale, uno dei più belli, lucidi, amari e avvincenti film di Pupi Avati che diventa teatro con la regia di Marcello Cotugno e racconta sul palcoscenico la storia di quattro amici di vecchia data, Lele, Ugo, Stefano e Franco, che la notte del 25 dicembre s’incontrano per giocare una partita a poker. Viene coinvolto nel gioco da Ugo anche l’avvocato Santelia, un facoltoso industriale; il più ricco degli amici è invece Franco, proprietario di un cinema a Milano, l’unico ad avere le risorse economiche per poter entrare in competizione con l’avvocato.

La partita, in origine amichevole, finirà per mettere in campo il bilancio della vita di ognuno dei personaggi tra fallimenti, sconfitte, tradimenti, menzogne ed inganni. Ad interpretare questa commedia corale saranno Gigio Alberti, Filippo Dini, Giovanni Esposito, Valerio Santoro e Gennaro Di Biase (4 e 5 dicembre 2017 ore 21).

Claudio Tortora sarà, poi, il mattatore della commedia musicale Nati ’80, amori e no… con la regia di Antonello Ronga. Amori, passione, turbolenze, sentimenti, inquieti tradimenti, un susseguirsi di situazioni che avvolgono il percorso di cinque coppie di giovani quarantenni. Una riflessione su una fascia di età che per diversi motivi ha subito e subisce le tante evoluzioni in negativo che i nostri tempi hanno avuto. Caduta di valori e insicurezze segnano, passo dopo passo, la trama di questa pièce teatrale sottolineata da una colonna sonora di grandi successi (tutti cantati live) che si alternano alle vicende delle coppie protagoniste dello spettacolo (19 e 20 dicembre 2017 ore 21).

Il Comunale di Cervia ospiterà, successivamente, due icone del mondo dello spettacolo riunite a Teatro per una commedia brillante: Iva Zanicchi e Marisa Laurito in un testo dal clamoroso successo in Francia, soprattutto a Parigi, 2 donne in fuga di Pierre Palmade e Cristophe Duthuron con la regia di Nicasio Anzelmo. Due donne si incontrano di notte su una strada statale mentre fanno l’autostop. Entrambe fuggono dalla loro vita: Margot da trent’anni di vita di casalinga, moglie e madre repressa; Claude dalla Casa di Riposo dove il figlio l’ha parcheggiata dopo la morte del marito. L’incontro suscita le battute più divertenti, per il luogo e l’ora equivoci. Claude ha un temperamento forte e, nonostante l’età, non si lascia intimidire da Margot, più giovane ma anche più sprovveduta… (30 e 31 gennaio 2018 ore 21). 

Alessandro Benvenuti vestirà poi i panni di Arpagone in una rilettura de L’avaro di Molière diretta da Ugo Chiti. Amaro e irresistibilmente comico, un’opera di bruciante modernità. L’avaro molieriano riesce a essere un classico immortale e nello stesso tempo a raccontarci il presente senza bisogno di trasposizioni o forzate interpretazioni. Arpagone, classica figura del vecchio taccagno incallito, protagonista della commedia, usa tutto e tutti, figli compresi, per accumulare e moltiplicare il suo danaro. L’adattamento di questa messinscena guarda L’avaro occhieggiando a Balzac senza dimenticare la commedia dell’arte, intrecciandone ulteriormente le trame amorose in un’affettuosa allusione a Marivaux (13 e 14 febbraio 2018 ore 21).

La rassegna sarà chiusa da Lella Costa con lo spettacolo Questioni di cuore, nato da un’idea di Aldo Balzanelli. In questa pièce la celebre attrice darà voce alla rubrica tenuta da Natalia Aspesi su “Il Venerdì di Repubblica” con lettere pubblicate anche nel volume Amore mio, ti odio (ed. Il Saggiatore). Un viaggio attraverso la vita sentimentale e sessuale degli italiani nel corso degli ultimi trent’anni. Migliaia di storie intorno all’amore e alla passione che, incredibilmente, non cambiano con il passare dei decenni e l’evoluzione del costume. Dalla ragazzina infatuata per un uomo tanto più grande di lei, alla donna che ama essere picchiata, dalla signora che s’innamora di un sacerdote, alla moglie tradita e abbandonata, dal giovane che si scopre gay, al maschio orgoglioso della sua mascolinità. Tutti hanno imbracciato la penna (più recentemente la tastiera del pc) per scrivere a Natalia Aspesi chiedendo un consiglio. E le risposte, argute, comprensive, feroci, spesso sono più gustose delle domande (14 e 15 marzo 2018 ore 21).

——

TEATRO COMICO

Gli appuntamenti di Teatro Comico saranno inaugurati da una ‘due giorni’ in mano all’amatissimo Gabriele Cirilli col suo #TaleEQualeAMe… Again. Dopo il successo delle passate Stagioni, Gabriele Cirilli torna in teatro con #TaleEQualeAMe… Again. “La casa nasconde ma non perde”, lo diceva nonna Concetta. Ogni pezzettino di vita o ricordo di ognuno di noi è in una soffitta o in una cantina ma con l’avvento di internet il nascondiglio viene sostituito da un hashtag dentro il quale puoi conservare le tue emozioni. Gabriele apre il suo # al pubblico proprio sul palcoscenico, l’unico luogo dove l’attore riesce ad essere tale e quale a se stesso (27 gennaio 2018 ore 21 e, “Fuori Abbonamento”, 28 gennaio ore 21).

Il secondo appuntamento del cartellone sarà con Maurizio Colombi e uno spettacolo di culto in tutto il mondo: Caveman – L’uomo delle caverne portato in scena in ben 30 Paesi! Si tratta della versione italiana di un esilarante One Man Show che con sguardo comico affronta uno dei temi più spinosi e drammatici dell’umanità: il rapporto tra uomini e donne. Il successo si è diffuso nel mondo con cifre da capogiro: 10 milioni di spettatori, 15 traduzioni differenti ed è stato anche Vincitore del “Premio Laurence Oliver” come Miglior Spettacolo d’Intrattenimento. Tutto ciò ha trasformato Caveman da semplice successo teatrale in un vero e proprio evento, un fenomeno di costume mondiale (9 febbraio 2018 ore 21).

Il cartellone sarà chiuso da Sergio Sgrilli con 20 in poppa, lo show celebrativo dei suoi 20 anni di carriera. Ma oltre al comico, sul palco, ritroveremo anche lo Sgrilli interprete, musicista, cantautore, attore, autore, narratore; come ama definirsi lui: Mente Pensante (23 marzo 2018 ore 21).

——

FAVOLE

La rassegna che per il sesto anno consecutivo il Teatro Comunale di Cervia dedica alle famiglie nel periodo prenatalizio sarà inaugurata da Zuppa di sasso, uno spettacolo scritto e interpretato da Danilo Conti della compagnia Tanti Cosi Progetti. La fiaba a cui è ispirato lo spettacolo si perde nelle trame del tessuto popolare fitto di storie, racconti, aneddoti. Risale ad epoche in cui giramondo, vagabondi, soldati reduci da battaglie campali che tentavano di ritornare a casa, di solito affrontati a piedi e senza risorse, incontravano gli abitanti di villaggi sul loro percorso. Stranieri, sconosciuti che chiedevano ospitalità e ristoro e che alle volte con qualche espediente sapevano conquistare la fiducia degli abitanti dei luoghi che attraversavano, risvegliando in questi ultimi sentimenti e sensazioni dimenticate o sopite (2 dicembre 2017 ore 21).

Andrea Lugli, sublime narratore della compagnia Il Baule Volante, presenterà poi L’acciarino magico, spettacolo ispirato all’omonima e celeberrima fiaba di Hans Christian Andersen, con l’accompagnamento sonoro dal vivo di Stefano Sardi (9 dicembre 2017 ore 21).

Sotto la neve, minuetto d’inverno di Accademia Perduta/Romagna Teatri sarà il terzo e ultimo appuntamento di questa speciale rassegna prenatalizia. La signora Verde è stata in vacanza. Oggi ritorna alla sua piccola casa, con la valigia in mano, e negli occhi ha ancora il sole ed il calore dell’estate. Nel salotto di casa, però, una sorpresa spiacevole l’aspetta. L’inverno è già arrivato: è in tremendo anticipo quest’anno e porta con sé il freddo, il gelo, la neve e le giornate grigie. Impersonato dall’eccentrico e simpatico Signor Bianco, l’inverno si è installato proprio nel salotto della signora Verde, dice di essere lì per “fare il suo lavoro” e non ha nessuna intenzione di cedere il passo alle proteste della padrona di casa. Attraverso diversi scontri, bisticci e malintesi, il signor Bianco e la Signora Verde poco a poco iniziano a conoscersi e a simpatizzare (16 dicembre 2017 ore 21).

——

TEATRO SCUOLA

A completare la proposta che ogni anno il Teatro Comunale riserva al giovane pubblico cervese saranno le matinée di Teatro Scuola che si svilupperanno in quattro appuntamenti destinati ai bambini delle scuole materne e agli studenti di ogni ordine e grado della scuola dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni.

Il cartellone sarà aperto da Il gatto con gli stivali, nuovissima produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri con la regia di Claudio Casadio. Questa fiaba classica, nata nel 1500 e riproposta in diverse versioni anche da Perrault e dai Fratelli Grimm, è giunta fino a noi senza mai sbiadire il proprio forte ascendente sull’immaginario dei bambini di tutto il mondo. Si tratta infatti non solamente di un racconto picaresco in cui un giovane sfortunato la spunta sui ricchi e i potenti, ma di una vicenda che suggerisce come la parte animale e istintiva che alberga in ognuno di noi abbia il potere di stupire, di emergere nei momenti di difficoltà e infine di cambiare il corso della vita (25 gennaio 2018 ore 10).

Abu sotto il mare di Pietro Piva è il racconto di un bambino ivoriano e di suo padre che, vivendo in Europa, tenta di farsi raggiungere dal figlio rivolgendosi a un’organizzazione clandestina. Abu sotto il mare è ispirato a un fatto di attualità, che più o meno tutti conosciamo. È un racconto di un migrante, ma prima di tutto, di un mondo di adulti che costringe un bambino a nascondersi, a provare paura, a privarsi della propria dignità… (20 febbraio 2018 ore 10).

Il lupo e i sette capretti sarà poi la successiva proposta della compagnia Tanti Cosi Progetti. Un lupo desidera divorare 7 capretti e aspetta l’occasione favorevole che si presenta quando mamma capra li lascia soli per andare a fare spesa. In diverse occasioni il lupo viene scoperto dai capretti che, chiusi nella loro casa perché messi all’erta dalla mamma sull’incombente pericolo, non aprono la porta. Il lupo dovrà allora ricorrere a stratagemmi e travestimenti… (16 marzo 2018 ore 10).

Chiuderà la rassegna Il viaggio di tartaruga Tranquilla Piepesante dei Fratelli Di Taglia. Una piccola favola contemporanea che si ispira alla tradizione classica e regala al giovane spettatore di oggi una morale semplice e divertente: importante in un viaggio, come nella vita, non è arrivare prima, ma il viaggio stesso, con tutti gli incontri belli o paurosi che si possono fare… (10 aprile 2018 ore 10).

——

TEATRO DIALETTALE

La rassegna di teatro in lingua vernacolare, quest’anno programmata nelle domeniche pomeriggio alle ore 17, partirà con il due farse del Gruppo dialettale De Bosch (12 novembre) e proseguirà con: i Giovani di Chiusura e la commedia in tre atti I furb incanté (19 novembre); la compagnia GAD Città di Lugo con Par colpa d’chi rubinett… (17 dicembre); la storica Cumpagnì dla Zercia di Forlì con il nuovo spettacolo L’apartament (14 gennaio); la Compagine di San Tomè con I misteri della signora Margherita (21 gennaio) e il Cinecircolo del Gallo di Forlì con Gagliunaz, commedia in tre atti scritta da Alfredo Pitteri (11 febbraio).

——

ABBONAMENTI

RINNOVO ABBONAMENTI Prosa e Comico della scorsa stagione (2016/2017)

da sabato 11 a giovedì 16 novembre 2017 dalle ore 10 alle ore 13 (domenica 12 novembre 2017 esclusa) presso gli uffici del Teatro Comunale di Cervia con ingresso da Viale della Stazione.

NUOVI ABBONAMENTI Prosa e Comico

da sabato 18 a giovedì 23 novembre 2017 dalle ore 10 alle ore 13 (domenica 19 novembre 2017 esclusa) e fino alla data di rappresentazione del primo spettacolo di ogni rassegna (sabato e festivi esclusi) presso gli uffici del Teatro Comunale di Cervia con ingresso da Viale della Stazione.

RINNOVO ABBONAMENTI Teatro Dialettale della scorsa stagione (2016/2017)

da sabato 21 a giovedì 26 ottobre 2017 (domenica 22 ottobre 2017 dicembre esclusa) dalle ore 10 alle ore 13 presso gli uffici del Teatro Comunale di Cervia con ingresso da Viale della Stazione.

NUOVI ABBONAMENTI Teatro Dialettale

da sabato 4 a giovedì 12 novembre 2017 dalle ore 10 alle ore 13 (domenica 5 novembre 2017 esclusa) e fino alla data di rappresentazione del primo spettacolo della rassegna (sabato e festivi esclusi) presso gli uffici del Teatro Comunale di Cervia con ingresso da Viale della Stazione.

——

BIGLIETTI

Prevendite dal giorno antecedente ogni spettacolo (festivi esclusi) dalle ore 10 alle ore 13 e, ad eccezione degli spettacoli di Teatro dialettale, presso tutti i punti vendita Vivaticket (www.vivaticket.it). Nei giorni di spettacolo la Biglietteria del Teatro (Via XX Settembre, 125 – Cervia) apre un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Prenotazioni telefoniche (tel. 0544 975166) dalle ore 12 alle ore 13 dei giorni di prevendita (salvo festivi). I biglietti prenotati telefonicamente dovranno essere ritirati entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo.

Acquisti on-line degli spettacoli di Prosa, Comico e Favole (www.vivaticket.it) da venerdì 24 novembre 2017 al giorno antecedente il primo giorno di prevendita di ogni spettacolo (salvo diverse disposizioni della Direzione del Teatro); le ricevute della vendita on-line dovranno essere permutate con regolari biglietti SIAE alla Biglietteria del Teatro prima dell’inizio dello spettacolo.

Per gli spettacoli della rassegna Favole non sono previste formule di abbonamento.

Il biglietto d’ingresso alle singole rappresentazioni è di 5,00 (posto unico).

La Biglietteria del Teatro aprirà, nelle sere di spettacolo alle ore 20.

Cambio Turno per gli abbonamenti Prosa: entro il giorno precedente l’inizio della prevendita dello spettacolo in questione. Sarà sufficiente telefonare alla Biglietteria del Teatro Comunale di Cervia (0544 975166) dalle ore 10 alle ore 13 dei giorni feriali. Il ritiro del nuovo biglietto dovrà essere effettuato entro 30 minuti dall’orario di inizio dello spettacolo.

Il costo di questo servizio è di € 3,00 per ogni cambio richiesto ed effettuato.

——

PREZZI

Prosa

Abbonamenti: Posto di palco e platea

€ 106,00

Biglietti: Palco/Platea Intero Palco/Platea Ridotto Loggione

€ 20,00 € 18,00 € 12,00

Teatro Comico

Abbonamenti: Posto di palco e platea Intero Posto di palco e platea Ridotto € 55,00 € 50,00

Biglietti: Palco/Platea Intero Palco/Platea Ridotto Loggione

€ 20,00 € 18,00 € 12,00

Favole

Costo del biglietto: € 5,00

Teatro Scuola (Prenotazioni telefoniche al numero 0544 975166)

Costo del biglietto: € 4,50

Teatro Dialettale

Abbonamenti: Posto Unico

€ 36,00

Biglietti: Palco/Platea Loggione

€ 7,00 € 5,00

Riduzioni per Prosa (biglietti) e Comico (abbonamenti e biglietti): giovani che non abbiano ancora compiuto 27 anni e persone oltre i 65 anni di età; insegnanti in possesso di Carta DOC e giovani in possesso di YoungER Card. Non sono previste riduzioni per i posti di Loggione e per le rassegne Favole e Teatro Dialettale.

——

Info: 0544/975166

teatrocervia@accademiaperduta.it

www.accademiaperduta.it

www.facebook.com/accademiaperduta

www.facebook.com/teatrocomunalecervia

LEAVE A REPLY