Il simulatore di coreografia della Compagnia EgriBiancoDanza

Un esperimento di interazione con il corpo di ballo alla Casa Teatro Ragazzi

0
173
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Oltre all’impegno nell’estendere i cartelloni a pubblici più maturi, e a dispetto del nome sottraendosi alla natura di luogo eletto per il teatro-ragazzi, da sempre la Casa Teatro Ragazzi di Torino è molto attiva sul doppio fronte della didattica e della sperimentazione. In scena per le Scuole Superiori di I Grado, lo spettacolo interattivo Light Heroes – Choreogame, ideato e coreografato da Raphael Bianco ed Elena Rolla, incarna perfettamente tali vocazioni della Casa, offrendo ai giovani studenti l’opportunità di apprendere le regole della danza nell’elaborare una coreografia dietro l’avvincente pretesto di «strappare la luce alle tenebre».

A tre fortunati studenti viene concesso il privilegio di “comandare” le azioni di altrettanti eroi, manipolando lo spazio, il tempo e l’energia che sono alla base di una coreografia; i tre personaggi sono chiamati a percorrere i pericolosi cunicoli di una caverna, gli oscuri e sibillini sentieri di una foresta e gli immateriali percorsi di un mondo costruito sulle nuvole. Contendendosi la luce, la sfera illuminata posta al termine del tragitto di ognuno dei tre livelli di difficoltà, i tre eroi si imbattono in villain spietati e aiutanti preziosi, potendo contare sullo sguardo esterno dei ragazzi che ne controllano i movimenti.

L’interazione pubblico/corpo di ballo è basata sulla conoscenza delle parti minime di una coreografia – apertura, torsione, salto, giro, trasferimento di peso, disequilibrio, caduta e chiusura – che unitamente alle coordinate per muovere il personaggio sul palco permettono ai tre giocatori di sconfiggere le tenebre. Tutto si inserisce in un allestimento dal sapore epico, con un impianto tecnico che mira all’emulazione delle interfacce visive dei videogiochi, una cura eccellente per i dettagli dei costumi in stile fantasy e una colonna sonora molto coinvolgente.

Light Heroes è una sorta di videogioco, un videogioco in cui però l’interattività viene sostituita da puntuali interventi registici, la corrispondenza automatica comando/azione garantita dal novero di interazioni possibili tra i membri del corpo di ballo della Compagnia Egribiancodanza (Elisa Bertoli, Maela Boltri, Vanessa Franke, Vincenzo Criniti, Vincenzo Galano, Cristian Magurano, Matteo Ravelli) nel simulare i combattimenti.

Rispetto a un gioco interattivo su video, il dispiego di forze è quindi notevolmente più grande; eppure l’immedesimazione e l’empatia dei giocatori nei confronti dei personaggi è perfino maggiore, a giudicare dagli incoraggiamenti e dalle ovazioni che provengono dalla platea.

——–

Light Heroes – Choreogame

Ideazione e coreografia Raphael Bianco
Assistente alle coreografie e consulenza coreologica Elena Rolla

Compagnia Egribiancodanza, diretta da Susanna Egri
Maître de Ballet Vincenzo Galano
Danzatori Elisa Bertoli, Maela Boltri, Vanessa Franke, Vincenzo Criniti, Vincenzo Galano, Cristian Magurano, Matteo Ravelli

LEAVE A REPLY