Nelson Mandela raccontato ai bambini

Il 5 e 6 maggio presso Palazzo Vecchio e Nelson Mandela Forum, Firenze

0
314
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Performance interattiva ispirata alla favola “Giacomo di cristallo” di Gianni Rodari
Ideazione Patrizia Mazzoni
Con Filippo Baglioni e Isabella Quaia

——-

Nel buio della Sala d’Arme di Palazzo Vecchio avvolta da videoproiezioni a 360 gradi, uno sciamano d’altri tempi appare dalla penombra borbottando una filastrocca: conduce grandi e piccini in un viaggio nel tempo con Zeus, gli elefanti, gli uomini bianchi, quelli neri ed un bambino, Nelson Rolihlahla Mandela, detto Guastafeste. Che con soli tre passi, da un isola, rese libera tutta l’Africa…

Inizia così lo “La libertà di chiamarsi Madiba”, spettacolo che racconta Nelson Mandela ai bambini, in programma nei pomeriggi di sabato 5 e domenica 6 maggio nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio nell’ambito della rassegna Firenze dei bambini 2018. Sono previste tre repliche ogni giorno, alle ore 14, 15 e 16, tutte a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Organizzata da Associazione Nelson Mandela Forum, Comune di Firenze e MUS.E, la due giorni si inserisce tra le iniziative fiorentine organizzate nel centenario della nascita di Nelson Mandela.

“La libertà di chiamarsi Madiba – Nelson Mandela raccontato ai bambini” è lo spettacolo scritto da Edoardo Zucchetti, che ne cura la regia, e Maurizio Lombardi, in scena.

Ogni replica può ospitare 50 bambini, seduti in cerchio al centro della Sala d’Arme, mentre agli adulti sono riservate sedute ai lati.

“La libertà di chiamarsi Madiba” ripercorre le tappe della crescita e dell’impegno politico di Nelson Mandela. Partendo dalla creazione dell’universo, passando per il colonialismo ed affrontando il tema dell’apartheid. Il tutto coadiuvato da una scenografia virtuale a 360 gradi appositamente studiata per la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio.

Sempre sabato 5 e domenica 6 maggio presso il Mandela Memorial del Mandela Forum, Filippo Baglioni e Isabella Quaia presenteranno “Nelson di cristallo”, performance interattiva per bambini ideata da Patrizia Mazzoni (orari: sabato 15.30 e 16.30 – domenica: 16.30 e 17.30 – ingresso libero):  la storia  del detenuto politico Mandela, raccontata attraverso la favola di Gianni Rodari “Giacomo di cristallo”. Una storia  vibrante di determinazione, passione, perdono e libertà.

Con il sostegno di Fondazione CR Firenze e unicoopfirenze.


FIRENZE DEI BAMBINI, promosso dal Comune di Firenze e organizzato da MUS.E, per tre giorni vedrà la città tramutarsi in un laboratorio “a misura di bambino”. L’edizione 2018 ha come tema l’ingegno: un invito per piccoli, medi e grandi a tenere sempre la testa accesa in nome della curiosità, del ragionamento, dell’analisi, della riflessione, della scoperta. Ingegno al posto di genio, quindi, e intelligenze al posto di intelligenza: perché tante sono le competenze che ciascuno di noi ha in misura diversa e che può coltivare, espandere e potenziare per definire il proprio presente e il proprio futuro. Ecco perché il programma di quest’anno è articolato proprio sulle intelligenze multiple (teorizzate ormai da decenni e fondanti tanto la psicologia quanto le neuroscienze), distribuite su otto luoghi principali, che per il weekend di sabato 5 e domenica 6 saranno teatro di centinaia di proposte – tutte gratuite – rivolte ai bambini e ai ragazzi. Lo spettacolo “La libertà di chiamarsi Madiba” fa parte delle attività legate alla “Intelligenza del Noi”, che sarà esplorata dai ragazzi in Palazzo Vecchio, casa comune di tutti i fiorentini.
Il programma completo è disponibile sul sito www.firenzebambini.it
Per informazioni sul programma info@firenzebambini.it


NELSON MANDELA 100 – Il Nelson Mandela Forum partecipa alla campagna Nelson Mandela 100 promossa dalla Nelson Mandela Foundation nel centenario della nascita di Nelson Mandela. L’obiettivo è promuovere l’eredità morale di Nelson Mandela con azioni che favoriscano la crescita della consapevolezza circa la figura e il ruolo assunto da Nelson Mandela nel mondo e in Italia, e la conoscenza di valori perseguiti dalla Fondazione quali Democrazia, Pace e Diritti Umani. Lo slogan scelto per la campagna Nelson Mandela 100  è “Be the legacy” (sii tu l’eredità morale): un invito a seguire l’esempio di Nelson Mandela.


MANDELA FORUM – L’Associazione Nelson Mandela Forum è nata nel 2003 con lo scopo di gestire l’allora Palasport di Firenze rendendo “un servizio alla cittadinanza ed a tutto il territorio mediante una gestione della struttura che, perseguendo il criterio di economicità ed avendo riguardo al corretto equilibrio fra spesa ed entrata, mantenga e sviluppi l’utilizzo commerciale della struttura assicurando tuttavia la rappresentanza e la soddisfazione di tutte le necessità provenienti dagli utenti del Palazzo dello Sport, siano esse associazioni o società sportive, enti di volontariato, organizzazioni di eventi culturali, di spettacolo e di intrattenimento, come pure i singoli spettatori e frequentatori”.
L’associazione nasce grazie all’impegno di tre soci privati (Rosetta Buchetti, Claudio Bertini e Massimo Gramigni) operanti nel campo dell’organizzazione di eventi, che avevano individuato le grandi potenzialità della struttura ad ospitare non solo spettacoli, ma anche momenti di socializzazione ed aggregazione per tutto il territorio fiorentino e toscano in genere tanto da far diventare il forum uno dei più importanti punti di riferimento per l’intera comunità toscana.
Nei mesi successivi alla sua costituzione aderiscono all’Associazione sia il Comune di Firenze che la Città Metropolitana di Firenze (già Provincia di Firenze). I rapporti con il Comune di Firenze, proprietario del bene, sono regolati da un contratto di servizio.
Nel 2004 viene deciso di intitolare la struttura a Nelson Mandela redigendo un accordo, tuttora vigente, con la Nelson Mandela Foundation di Johannesburg.
La scelta di questo nome ha caratterizzato fortemente la vita e l’attività dell’impianto, sottolineando la volontà della dirigenza a promuovere iniziative di solidarietà verso specifici progetti sociali, culturali e di favorire tante occasioni di formazione per i giovani (vedi eventi con l’Università, con la Regione Toscana per il Meeting dei Diritti o il Meeting per il Giorno della Memoria che vedono coinvolti 10.000 ragazzi delle scuole toscane, con il Comune di Firenze per il progetto Le Chiavi della Città anche questo rivolto ai giovanissimi e con le varie federazioni sportive per promuovere eventi sportivi di carattere regionale, nazionale ed internazionale) e permettendo di far conoscere soprattutto alle nuove generazioni la grande personalità di Nelson Mandela e gli ideali per i quali si è battuto.

——-

Segui le iniziative Mandela Forum Firenze nell’ambito del Nelson Mandela Centenary 2018 Be the Legacy
www.mandelaforum.it
www.facebook.com/nelsonmandelaforum
www.instagram.com/mandelaforum
https://twitter.com/mandelaforum

LEAVE A REPLY