Accademia di Santa Cecilia, Igudesman & Joo con Stefano Bollani

Un trio esplosivo fra virtuosismo e divertimento, il 5 luglio nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma

0
237
Condividi TeatriOnline sui Social Network

Igudesman & Joo Saranno il talento musicale straordinario e il virtuosismo non comune di Igudesman & Joo a inaugurare la stagione estiva dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, nel primo dei quattro concerti ospitati nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica a Roma dove è in corso la prima edizione del Roma Summer Fest o ex Luglio suona bene.

UpBeat! Il concerto inaugurale estivo, non sarà un semplice concerto, ma un vero e proprio spettacolo-concerto all’insegna del divertimento, dell’umorismo e della creatività grazie all’estro di un duo anglosassone eccezionale formato dal violinista russo Aleksey Igudesman e dal pianista anglo coreano Hyng-Ki Joo, vere e proprie star (anche del web) per l’inimitabile capacità di coniugare la musica classica alla musica popolare attraverso un show comico-classico condito di irresistibili sketch.

Una “ricetta” quella messa a punto da Igudesman & Joo, già compagni inseparabili da quando avevano 12 anni, dai tempi della Yehudi Menuhin School, che sembra essere perfetta: il duo sfoggia sul palcoscenico tecnica e talento, una non comune dose di istrionismo e smantella in un attimo con ironia la sacralità della musica classica e lasciar avvicinare il pubblico senza timore reverenziale a un repertorio considerato spesso “ostico”.

Fenomeni del web, ma anche eccellenti musicisti, Igudesman & Joo, che tornano nella stagione estiva di Santa Cecilia a distanza di tre anni dal loro ultimo concerto, proporranno al pubblico un viaggio spassoso e divertente con la presenza speciale di un altro fuoriclasse dell’improvvisazione, Stefano Bollani, rinnovando la spettacolarità di una collaborazione già rodata anche in tv quando il duo di musicisti ha duettato con il pianista, ospite del programma L’importante è avere un piano nel 2016.

Ci sarà da divertirsi anche grazie alla collaborazione dell’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia, spalla e complice in questa occasione di un trio esplosivo in un programma all’insegna di brani celeberrimi della musica classica, con contaminazioni imprevedibili fra il repertorio classico, pop, rock e jazz.

Fra Ravel (Tzigane in Blue e l’ultimo movimento del Concerto),  Zorba the Geek di Theodorakis/Khachaturian e altri pezzi classici evergreen, il programma del concerto si arricchisce di tante composizioni originali del duo che si è esibito con  celebri orchestre e tanti grandi nomi della musica classica da Emanuel Ax a Joshua Bell, Mischa Maisky, Victoria Mullova, e pop-rock, dai Simple Minds ai Tears for Tears dimostrando che le stravaganze del suo anglosassone sono veramente irresistibili.

Prezzi da € 20 a € 45. Prossimi appuntamenti della stagione estiva con Ezio Bosso con un programma dedicato ai Nuovi mondi, fra Bosso e Dvořák (il 12 luglio), i Carmina Burana di Orff (il 18 luglio), Khatia Buniatishvili con il Concerto per pianoforte n. 1 di Čajkovskij  la Sinfonia n.1 Il Titano di Mahler. Info santacecilia.it

LEAVE A REPLY